In tour in giro per l'Italia insieme a Nico Vascellari e ai Ninos Du Brasil

IONOI è il progetto con cui l'artista ci ha ha mostrato l'Italia intera in live streaming, colmando tramite l'arte la lontananza fisica che, in questi tempi pandemici, ci pesa più che mai.

di Federica Tattoli
|
14 aprile 2021, 12:27pm

Nico Vascellari ha girato l’Italia con 20 performance casalinghe, percorrendo le 20 regioni italiane in 20 giorni. Diciannove finora, perché il ventesimo giorno cade proprio oggi, 14 aprile, a Vittorio Veneto. La casa che ospiterà il concerto di chiusura del tour è una location speciale, perché si tratta del luogo in cui vivono Maria Paola ed Aurelio, i genitori dell’artista. Ed ecco che il cerchio che si chiude con questa ultima performance che prende la forma di una rimembranza di Nico and the Vascellaris, una delle primissime performance dell’artista e di Lago Morto, storico lavoro strettamente legato al territorio e centrale nella poetica di Vascellari.

Ad andare in tour Nico non è da solo ma insieme ai suoi Ninos Du Brasil, band in cui l’artista milita da anni. Lo scorso 26 marzo 2021 sono partiti e hanno fatto tappa ogni giorno in una casa diversa, performando ogni volta un concerto fuori dai soliti schemi. Le mura domestiche diventano le nuove pareti di club casalinghi che danno voce a narrazioni nuove, in cui si ibridano le note che risuonano tra quelle mura e le storie di chi quegli spazi li vive quotidianamente, e in un momento così delicato.

Nico vascellari seduto su una roccia con un copricapo di piume d'oro su una spiaggia di sassi
Nico Vascellari, courtesy of Codalunga

IONOI ci racconta un’Italia intima e insolita. Ci aiuta a pensare che, dopotutto, la vita è in fermento, è energia che non si crea né distrugge ma muta forma, trova nuove strade, e così arte e musica, che sono carburante per le nostre vite, trovano modo per esserci vicine e portare positività.

Questo viaggio culturale e sociologico tra città e cucine, borghi e salotti, paesi e tinelli, terrazzi e giardini, condiviso con il pubblico collegato in streaming, ha ottenuto quasi 30.000 visualizzazioni, stringendo in un abbraccio virtuale e fisico le storie di tante persone diverse, unite dal ritmo della musica, dai Ninos Du Brasil, da Nico Vascellari. Stasera si conclude la prima parte di questo toccante progetto, e potete collegarvi al canale YouTube di Codalunga per essere parte anche voi di questa festa collettiva, in attesa che IONOI passi al prossimo step e diventi documentario, prodotto da Codalunga, lo storico studio dell’artista ora factory multidisciplinare, e co-prodotto da The Apartment, società del gruppo Fremantle.

Nico vascellari seduto su una roccia con un copricapo di piume d'oro in mezzo a una foresta autunnale del trentino Alto Adige
Nico Vascellari, courtesy of Codalunga
Ninos Du Brasil davanti a una siepe con magliette scarabocchiate e copricapi dorati
Ninos du Brasil, foto di Marco Zanin
Ninos Du Brasil nascosti dietro a una rocia in un paesaggio notturno
Ninos du Brasil, foto di Marco Zanin
Nico Vascellari  con indosso jeans, sneaker e tshirt, seduto sul mobile di una cucina nella tappa el tour IONOI in lazio
Nico Vascellari, foto courtesy of Codalunga

Segui i-D su Instagram e Facebook

Crediti

Testo di Federica Tattoli
Fotografie courtesy of Codalunga

Leggi anche:

Tagged:
Tour
arte
musica italiana
nico vascellari
Italia