è in arrivo una retrospettiva su rodarte

Ulteriore prova che l'alta moda ha finalmente ricevuto il posto che merita come forma d'arte.

|
apr 24 2017, 9:14am

​photography jason lloyd-evans

Dopo l'enorme successo di mostre come Shoes: Pleasure and Pain presso il Victoria and Albert Museum e Manus x Machina al Met, a curatori e investitori è sempre più chiaro che l'alta moda è una forma d'arte a tutti gli effetti, capace di radunare nuove folle e nuovi spettatori davanti musei e fondazioni di tutto il mondo. Ultimo protagonista in questo viaggio di legittimazione della moda come forma d'arte equiparabile a un Picasso o un Van Gogh è Rodarte. È stato infatti annunciato che il National Museum of Women in the Arts, a Washington D.C, ospiterà una retrospettiva sul marchio Rodarte nell'autunno 2018. Il museo, celebre per aver ospitato opere delle più grandi artiste internazionali, come Frida Kahlo ed Élisabeth Louise Vigée-Le Brun, ha scelto di celebrare le creazioni d'alta moda del brand creato dalle sorelle Kate e Laura Mulleavy perché "lavorano in modo molto simile agli artisti perché creano le loro opere d'arte in modo artigianale e manuale; in qualche modo, vanno contro la tendenza dell'industria di avere un'agenda fitta di sfilate. Tendono a prendersi il tempo di cui hanno bisogno" come affermato da Susan Fisher Sterling, direttrice del NMWA. In un'epoca in cui l'haute couture è ammirata principalmente attraverso lo schermo di un computer o uno smartphone, senza restrizioni di tempo o luogo, è comprensibile che migliaia di persone attenderanno pazientemente in coda per poter vedere dal vivo creazioni uniche che tutti sognano nella vita reale.

Crediti


Testo André-Naquian Wheeler
Fotografia Jason Lloyd-Evans