Com'è crescere nel 2015? Lo abbiamo chiesto a 5 bellezze olandesi

Non toglierti le sopracciglia, sii fedele a te stessa, e altre perle di saggezza delle ragazze olandesi nate negli anni '90.

di i-D Staff
|
31 agosto 2015, 10:25am

Chi è nato nel 1997 quest'anno prenderà la patente. Sembra quasi assurdo, vero? E chi è nato negli anni '90 diventerà ufficialmente un adulto durante questo decennio.  Per The Coming of Age Issue abbiamo incontrato alcune bellezze olandesi nate negli anni '90 per chiedergli quali sono i pro e i contro di dover crescere nel 2015. 

Nanna op het Veld, 20

Qual è la cosa migliore del diventare grandi?
Fare le cose da soli. È la parte migliore e peggiore, in verità: se succede qualcosa di bello devi solo ringraziare te stesso, e se va male non puoi più dare la colpa a tua mamma o tuo papà. 

Cosa ti spaventa di più del diventare adulta?
Forse il fatto che non potrò più avere questi capelli biondi bellissimi per il resto della mia vita - iniziano a spezzarsi già. 

Cos'hai imparato dai tuoi genitori?
Rispetto molto la loro volontà di vivere secondo le loro regole. Hanno fatto entrambi ciò che amavano per tutta la vita. Spero di essere così forte e genuina alla loro età. 

Che consiglio daresti a te stessa?
Non farti la frangia!

Panjua Sarour, 21

Cosa ti piace meno del diventare grande?
Quando cresci la gente si aspetta delle cose da te. Hai già la patente? Hai una laurea? Vivi da sola? Hai un lavoro? Ti mette pressione. È importante rimanere fedeli a se stessi e fare ciò che ti piace, alla tua velocità e nel tuo modo.  

Cosa ti rende più nostalgica della tua giovinezza?
I giorni senza pensieri! Non doversi preoccupare della scuola, del lavoro o dei soldi. 

Cos'hai imparato dai tuoi genitori?

Se avrò un sogno darò il 100% per realizzarlo. Niente mi fermerà, anche se ci vorranno settimane, mesi o anni. È una cosa che ho imparato da mio padre. 

Niki Geux, 21

Ti senti un'adulta?
MI sono sentita adulta da quando ho lasciato la casa dei miei genitori e sono venuta a vivere con la mia ragazza e i suoceri.

Cosa ti piace meno del diventare grande?

Di colpo la gente si aspetta che tu sappia o capisca tutto. 

Cosa ti rende più nostalgica della tua giovinezza?

Il tempo passato con i miei genitori adottivi, quando vivevamo con 14enni cresciuti e bambini. A volte mi manca quella confusione attorno. 

Cosa ti è piaciuto meno della tua adolescenza?

Quando ho dovuto cambiare scuola, e le difficoltà con la sessualità. Sono stata depressa per molto tempo e non ne sapevo nulla dell'essere gay. Mi ci è voluto un bel po' per fare outing e perché la gente attorno a me lo accettasse. 

Che consiglio daresti a te stessa?

Sogna in grande!

Naomi Lisa Davis, 22

Ti senti un'adulta?
Dipende dal momento. Se tutto va bene si, quando va di merda voglio ancora correre da mia madre.

Qual è la parte migliore del diventare grandi?
Prendere le tue decisioni da sola, che siano giuste o sbagliate. 

Da adulta cosa farai di diverso dai tuoi genitori?
Cercherò di formare una famiglia che rimane unita. 

Che consiglio daresti a te stessa?

Tutto andrà meglio, sii paziente.

Charlotte Bijl, 21

Qual è la parte migliore del diventare grandi?
Scoprire chi sei e sviluppare la tua opinione personale sulla vita. 

E la peggiore?
Prendere decisioni e spendere soldi per la carta igienica!

Cosa ti rende nostalgica della tua giovinezza?
La spensieratezza. Le volte in cui andavo in spiaggia con la bicicletta e mi rilassavo. 

Qual è stata la parte migliore della tua adolescenza?
Ho scoperto una nuova vita. Ho detto ai miei genitori che sarei andata a un pigiama party a casa di un'amica ma sono andata di nascosto in un club a Amsterdam. 

E la parte peggiore?
Le crisi di nervi. Scusa mamma. 

Che consiglio daresti a te stessa?

Per favore, non toglierti le sopracciglia! 

Lotte, 19

Perché crescere ora è meglio che negli anni '90 o '00?
Per il fatto di poter far parte di una generazione fantascientifica. Spero che la gente diventerà immortale e che scopriremo l'universo a bordo di una navicella spaziale. E poi mi piace il fatto di avere più scelta per quanto riguarda l'educazione e ci sono più posti in cui lavorare. 

Qual è la parte migliore del diventare grandi?
La gente mi prende più seriamente ora. Odiavo quando mi giudicavano per la mia età -- pensavano non avessi un'opinione mia perché ero giovane. Ma non è mai stato così. È bello prendere parte alle conversazioni. 

Cosa ti rende nostalgica della tua giovinezza?

Le vacanze con la mia famiglia. Ogni anno andavamo in viaggio -- a volte non solo in estate, ma anche in primavera per andare a sciare. Se eravamo fortunati andavamo anche in vacanza per Natale.

Come adulta, in cosa sarai diversa dai tuoi genitori?

È molto semplice: non voglio essere per forza una mamma. La mia libertà è molto più importante per me che avere dei bambini. E non ho un istinto materno! 

Crediti


Testo Channa Brunt
Foto Lotte van Raalte at HALAL
Moda Lisa Dymph Megens
Capelli e trucco Lotte, Nanna, Charlotte e Niki di Charlotte Niketic
Capelli e trucco di Panjua e Naomi di Cynthia Schippers at House of Orange
Modelle Lotte e Niki at Paparazzi, Nanna op het Veld at The Amazing Faces, Naomi Lisa Davis, Charlotte Bijl e Panjua Sarour

Tagged:
adolescenza
the coming of age issue