10 consigli che ogni studente di moda dovrebbe seguire

La fashion insider Mandi Lennard, a capo dell'agenzia di comunicazione Mandi’s Basement, ha qualche consiglio per voi su come farcela nel mondo della moda.

di Mandi Lennard
|
10 giugno 2016, 10:50am

Kim Jones Menswear 2001

Nel 2001 mi trovavo alla sfilata di fine anno alla Central Saint Martins per supportare Kim Jones, che al tempo si stava per laureare. Parlai di tutti i designer che rappresentavo in un discorso introduttivo. Ma è stato solo quando Nicola Formichetti mi ha portato un giovane Gareth Pugh nel mio ufficio a Hoxton Square qualche anno dopo che capii davvero: quando scegli di supportare un designer ne tralasci altri cento, e non è sempre semplice dispensare consigli utili per tutti. Ho deciso qui di raggrupparne alcuni che spero possano aiutare chi è pronto a lanciarsi nel mondo della moda. 

Osa
Non è il momento giusto per chiudersi in casa. Mettiti in mostra su Instagram, vai alle feste, partecipa alle mostre, trova un lavoro part-time in un bar dove va la gente più cool...Incontrerai persone interessanti e devi essere pronto a presentare ciò che fai in modo totalmente naturale, senza sembrare troppo costruito. Consiglio: abbraccia il dono della sintesi e non dimenticare nessun dettaglio!

Ricorda quanto vali
Celebra te stesso e pensa a quanto è prezioso per gli altri poterti conoscere. Preparati a presentarti ai volti che potrebbero cambiare il tuo futuro e identifica chi potrebbe aiutarti nella scalata. Apprezza chi ti sta supportando perché in futuro saranno la tua roccia! Non forzare i rapporti, con il tempo si consolideranno, e non prenderla mai sul personale. Quando è il momento giusto tutto accadrà come per magia. 

Apri un dialogo
È il momento di aprire un dialogo, perciò se vuoi incontrare qualcuno che ti ispiri, collaborare con un brand o con qualche creativo, ti sorprenderai di quanto sia facile crearsi dei contatti. Sii sempre aperto alle collaborazioni, è il modo migliore per crescere. Non mollare! Se qualcuno non ti risponde o non dimostra interesse hai comunque dato loro credito contattandoli, e quando lo rifarai in futuro saranno più disponibili.

Segui la tua visione
Sin dall'inizio avevo già un'idea chiara di come volevo fosse la mia agenzia. Non volevo essere come gli altri, non mi interessava appartenere a nessuna categoria. Avevo paura di essere vista come qualcosa di ordinario. Cosa sai fare bene? Cosa è importante per te? Crea la tua scala di valori. Datti un obiettivo. Che senso ha puntare su qualcosa che non puoi realizzare? Se non puoi permetterti il cashmere affidati alla tua immaginazione!

Il tuo sogno è la priorità
Non farai molta strada se aspetti che i tuoi sogni vengano a cercarti: sii brutale nel modo in cui gestisci il tuo tempo. Le assistenti stylist che si lamentavano del fatto che volevano fare le stylist, ma non trovavano il tempo di dedicarsi ai propri progetti stanno ancora aspettando, stanno ancora assistendo. Quelle tra loro che invece hanno saputo ritagliarsi il tempo necessario ora fanno le editor. Passo moltissimo tempo a gestire il mio programma in modo creativo e adoro il modo in cui riesco ad essere sempre produttiva. Lavoro tutto il giorno per avvicinarmi al mio sogno. Ricorda, il tempo è l'arma più potente che possedete.

Mandi Lennard's Redchurch Street office 2012

Pensa in grande
Quando ho dato vita alla mia agenzia, ho iniziato a contattare le migliori testate di moda che avevo sulla mia lista per poi andare a scendere. Facevo sempre in modo di trovarmi di fronte a una sfida: rende la ricompensa molto più dolce!

Affronta le difficoltà
Conosci le tue debolezze, ma non usarle mai come una scusa. Se devi preoccuparti della parte economica, devi saper anche trovare una struttura in un luogo che ti permetta di concentrarti sulla creatività. Comunque, disinteressarsi totalmente del lato economico o seguirlo solo passivamente è deleterio, quindi conosci il programma e sappi affrontare le tue responsabilità. Per partire con il piede giusto devi iniziare sapendo tenere il conto di ogni singolo centesimo!

Sempre a testa alta
Non dipendere da nessuno se non da te stesso. Se qualcuno critica il tuo lavoro, assicurati che sappiano stare al passo con i tuoi progressi e vedrai che, vedendo quanto ti impegni, impareranno a rispettare i tuoi sforzi. È molto più interessante avere qualcuno che inizia ad apprezzarti con il tempo, piuttosto che un fan che non fa altro che ripeterti quanto tu sia fantastico. Attenzione: ringrazia sempre chi ti supporta; non essere riconoscente agli editor è un errore che molti stilisti fanno. So che molti stilisti mantengono rapporti strettissimi con gli editor che hanno scritto di loro e spesso mandano regali con tanto di bigliettino di ringraziamento scritto a mano.

Credici
Non preoccuparti se il tuo migliore amico ora ha un PR e tu no. È molto meglio sporcarsi le mani e costruirsi da zero. Quando avrai un PR in un secondo momento, sarà più semplice lavorare con loro perché avrai già esperienza e non sarai completamente ignaro di come funzionano le cose. Inoltre ricorda che essere autonomo è una grandissima soddisfazione!

Mantieni la calma e stai sereno
Sii sempre gentile con le persone che ti sostengono, coltiva il rapporto con loro e non prendertela se ti deludono. È facile odiare un editor che si è dimostrato critico nei tuoi confronti, ma sarai sorpreso di quanto sapranno essere di supporto una volta che avrai trovato la tua strada e avrai imparato a far sbocciare la tua creatività. La cosa peggiore che tu possa fare è portare risentimento.

Ho superato i miei stessi sogni migliaia di volte. Solo tu sei il padrone del tuo destino quindi concentrati sui lati positivi, fatti il culo e trasforma i tuoi desideri in realtà. Osa.

Tagged:
consigli
università
studenti di moda