i cinque migliori film di andy warhol

“La mia idea di una bella immagine è che sia a fuoco e di una persona famosa.” Per celebrare l’apertura di una delle Capsule del Tempo di Andy Warhol diamo uno sguardo a cinque dei suoi film più onirici. Quando si tratta di alcune persone, 15 minuti di...

di Tish Weinstock
|
02 settembre 2014, 6:40pm

1. Poor Little Rich Girl. Girato nel 1965, Poor Little Rich Girl ci porta per un giorno nella vita di Edie Sedgwick. Dopo essersi svegliata alle 16:00 nel suo appartamento di New York, il film in bianco e nero mostra la socialite in chat al telefono, sdraiata sul letto mentre fuma la pipa, e ordina un succo d'arancia. Più tardi la si vede parlare con il suo amico Chuck Wein di diverse persone che conoscono e di come ha speso la sua intera eredità in soli sei mesi ("Io non so cosa fare?!")

2. Blowjob. Proprio come con le famose lattine di zuppa, quando si tratta di Andy Warhol quello che vedi è quello che ottieni. In questo caso ciò che si sta ottenendo è un blow job, o almeno questo è quello che Deverne Bookwalter sta ottenendo, e sembra esserne piuttosto contento. Girato in bianco e nero, e senza alcun suono, Blow Job dura 35 minuti (yup!) con un close-up del volto di Bookwalter mentre qualcuno gli presta il servizio. Beh, non si puo' succhiare da sé ...

3. Chelsea Girl. Con protagoniste Brigid Berlin, Maria Woronov, e Nico dei The Velvet Underground, Chelsea Girl segue la vita di diverse Warhol Superstars che risiedono a New York, nel famoso Chelsea Hotel. Presentato con uno schermo diviso in due sequenze, e una colonna sonora originale, il film è stato il più grande successo commerciale di Warhol. Vediamo una ragazza sempre in lacrime, una donna alterata dalle droghe, una spogliarellista e un chiacchericcio indotto da LSD, è certamente uno dei suoi film più controversi.

4. Women in revolt. Girato nel '71, è una satira del movimento di liberazione delle donne. In Women in Revolt c'è la bomba transessuale Jackie Curtis, una vergine a cui piace parlare di politica, Holly Woodlawn, una ninfomane che odia gli uomini, ma anche li ama, e Candy Darling, una ereditiera frigida innamorato del fratello. Insieme formano un piccolo gruppo chiamato PIG (Politically Involved Girls) che si ribella contro la discriminazione sessuale, cercando di gestire un clistere.

5. Trash. Girato nel 1970, e interpretato da Holly Woodlawn e Joe Dallesandro, Trash racconta un giorno nella vita di Joe, un drogato impotente, che combatte il grande risentimento della fidanzata Holly. Perennemente drogato o sempre in cerca di nuove dosi, Joe trascorre la giornata cercando di ingannare la mutua per farsi dare il metadone, finge una gravidanza, e infine muore di overdose di fronte ad una coppia di borghesi.

Crediti


Testo Tish Weinstock
Frame courtesy The Andy Warhol Museum

Tagged:
Andy Warhol
arte
Nico
Edie Sedgwick
Cultură
Read
Holly Woodlawn
Joe Dallesandro
Tish Weinstock
brigid berlin
maria woronov