ora è possibile perdersi negli archivi del moma online

Da Van Gogh a Bjork: ora è possibile visitare virtualmente ogni mostra che la struttura abbia mai ospitato.

di i-D Staff
|
28 settembre 2016, 2:00pm

Sono poche le gallerie d'arte e istituzioni culturali che hanno avuto un impatto sul mondo come il MoMa di New York. Oltre a una collezione permanente di più di 150.000 opere d'arte che spaziano da Andy Warhol fino a Francis Bacon, passando per Paul Cezanne, il museo può contare su una galleria che ha ospitato alcune delle più importanti mostre temporanee mai realizzate.

Per nostra fortuna, il MoMa ha reso pubblico un archivio che contiene ogni singola mostra che la struttura abbia ospitato dagli inizi nel 1929 fino ai giorni nostri: l'archivio è talmente ampio che è facile perdercisi. La prima exhibition del 1929 aveva portato insieme quattro dei nomi più influenti della pittura, Cezanne, Gaugin, Seurat and Van Gogh, e a partire da quel momento, il MoMa ha ospitato oltre 3.000 mostre tra dipinti, installazioni, film, fotografie, design e performance. 

L'archivio verrà continuamente aggiornato e, probabilmente, verrà allargato fino a comprendere anche il Department of Film, l'archivio di performance art e la loro istituzione sorella, il MoMa PS1. 

Crediti


Text Felix Petty
Image via Wikipedia

Tagged:
New York
MoMa
arte