Pubblicità

cosa vale la pena guardarsi su netflix a gennaio

Se in questi primi giorni dell'anno anche voi vi sentite un po' Il Drugo, beh, ora lo trovate anche su Netflix.

di Benedetta Pini
|
02 gennaio 2019, 9:37am

Immagine via Instagram

Se gli ultimi giorni dell’anno sono il momento per eccellenza di bilanci, disperazione e contemporaneamente speranze per il 2019, le prime settimane di gennaio sono invece il momento in cui rinsaviamo, ci rendiamo conto di aver esagerato con i buoni propositi e la disperazione torna ad assalirci. Una momentanea via di fuga da tutto e tutti, ansia compresa, potrebbe essere costituita dalle seguenti azioni, da ripetere nell'esatta sequenza tutte le volte che ne avrete bisogno: spegnere il telefono, aprire Netflix e passare qualche oretta ri-ri-ri-guardando Bandersnatch per provare tutti i finali (nel caso aveste passato il Capodanno in uno chalet di montagna senza connessione a internet, si tratta del mediometraggio interattivo di Black Mirror che ha invaso il mondo social negli ultimi giorni).

E poi, diciamocelo: una volta superato l'hangover dell’1 gennaio (e in questo una mano possono darvela i nostri colleghi di Munchies) sarà tutto in discesa. Tra horror, drammi strappalacrime, serial killer completamente fuori di testa e il buon vecchio Drugo in vestaglia e pantofole, a gennaio su Netflix ce n’è per tutti i gusti.

Black Mirror: Bandersnatch - 28 dicembre
Ok, ufficialmente non è uscito a gennaio, ma ci tenevamo a inserirlo comunque in questa lista. Facciamo questa eccezione non tanto perché si tratta di un prodotto innovativo, quanto piuttosto di qualcosa che potrebbe spingervi a riflettere su cos'è oggi il mondo dell'intrattenimento. Questo perché i minuti totali caricati sulla piattaforma streaming sono 312 (circa cinque ore), ma è l'utente stesso a decidere lo sviluppo narrativo della trama, trovandosi di volta in volta davanti a un bivio da cui dipenderanno le sorti della storia.

It Follows - 6 gennaio
Horror low budget, It Follows è uscito in Italia nell’estate del 2016 e ha fatto molto parlare di sé. Gemma rara all’interno di un genere - a torto o a ragione - spesso sottovalutato, il film deve molto alla colonna sonora composta dal newyorkese Disasterpeace, dal sound elettronico e disturbante. La tensione provocata dalla “cosa” indefinita e indefinibile che segue i personaggi, presentandosi di volta in volta sotto vesti diverse, si mantiene altissima per tutto il film, facendo leva sulla più grande delle nostre paure: l’ignoto.

Sex Education - 11 gennaio
Un ragazzo vergine e una madre terapista del sesso. Già l’adolescenza è un periodo difficile, di scoperta di sé, del proprio corpo e della problematica gestione ormonale, ma lo è ancora di più se, ironia della sorte, si ha una madre non bigotta ma fin troppo disinibita. Così Otis decide di fondare, insieme al compagno di classe ben più sveglio di lui, una clinica segreta del sesso all’interno della scuola. Lì salteranno fuori i problemi sessuali più strani e curiosi a cui gli adolescenti devono in qualche modo far fronte, e l’unione fa la forza.

SexEducation-screenshoot Netflix

Manchester by the Sea - 14 gennaio
Nel 2016 la vittoria dell’Oscar di Casey Affleck come Miglior attore protagonista aveva fatto molto discutere a causa delle accuse di molestie sessuali che gli erano state rivolte nel 2010, ma dopo aver negato l’accaduto il caso era stato ritirato. Ma torniamo al film. A Lee, il protagonista, accadono una serie di eventi drammatici, con conseguenze difficili da gestire: la morte del fratello, la tutela legale del nipote in piena ribellione adolescenziale e il complicato ritorno alla città natale, che lo costringe ad affrontare un passato non meno tragico del suo presente. Insomma, se volete iniziare il nuovo anno con una bella dose di pesantezza, tanto per evitare fin da subito di illudervi che a questo giro potrebbe andare meglio, questo è il film che fa per voi.

American Crime Story: L'Assassinio di Gianni Versace - 17 gennaio
Non Gianni Versace ma Andrew Cunanan, che uccise lo stilista nel luglio del 1997 di fronte alla sua villa a Miami Beach. Interpretato da Darren Criss, il ragazzo mise a segno una serie di assassini perpetrati contro i suoi amanti, che culminarono con quello di Versace. Le motivazioni di questa sua follia non furono mai chiarite e la sua storia è avvolta da una coltre torbida che ne custodisce il mistero. Le puntate si inoltrano nei meandri della mente contorta di Andrew, cercando di sviscerarne le paranoie, le paure, le nevrosi, i desideri e le ossessioni, scavando nel suo passato alla ricerca della genesi di una così crudele mostruosità. Non aspettatevi dunque un documentario su Versace, perché non è questo il punto.

Il grande Lebowski - 18 gennaio
Girato dai fratelli Coen nel 1998, Il grande Lebowski scatenò un caso mediatico tale da sfondare la quarta parete e invadere la realtà. Le disavventure deliranti del Drugo (Jeff Bridges) sono diventate iconiche, ispirando persino raduni internazionali come il Lebowski Fest, e il suo stile di vita è confluito nel Dudeismo, un credo a metà fra Taoismo e filosofia epicurea votato a un’esistenza iper-rilassata fatta di lassismo, disimpegno, white russian, partite a bowling e gran cannoni. Un cult immortale perfetto per una domenica pomeriggio di pigrizia.

Il Discorso del Re - 28 gennaio
Essere re ed essere balbuzienti sono due caratteristiche incompatibili. L’attore inglese che piace tanto alle mamme, Colin Firth, interpreta il problematico re Giorgio VI, che per risolvere le sue imbarazzanti difficoltà nel parlare in pubblico. Dopo vari tentativi, arriva finalmente un logopedista visionario, ideatore di un nuovo metodo sperimentale che sembra essere efficace. Il discorso del re è il tipico biopic di produzione inglese ben confezionato, ben recitato e ben girato, con un dolce lieto fine per andare a dormire belli sereni.


Segui i-D su Instagram e Facebook.

Le feste sono finite, ed è quindi il momento di tornare a film non family-friendly. Qui ne abbiamo selezionati cinque:

Tagged:
Film
cinema
Netflix
nuove uscite
documentari
serie tv
cosa vedere
novità 2019