L'adolescenza reazionaria della collezione Cormio A/W 22

Con una performance del coro Giovani Cantori di Torino, la sfilata del brand based "All Over Italy" ha amplificato la voce e l'energia incontaminata della Gen Z di oggi.

di Carolina Davalli
|
01 marzo 2022, 10:59am

Nato nel 2019 dalla mente creativa di Jezabelle Cormio, nel giro di poche stagioni l’omonimo brand si è già fatto un nome nel panorama della moda internazionale, attraendo gli sguardi di insider del settore e colossi del lusso—come GUCCI, che ha supportato il brand nei suoi progetti GucciFest e Vault—grazie al suo stile folk-inspired e all’atmosfera cute-core delle proprie collezioni.

Ed è proprio partendo da un apparato iconografico legato all’infanzia—in particolare, all’età adolescenziale—che si sviluppa la continuazione del progetto Cormio nella collezione A/W 22, una celebrazione delle potenzialità e della creatività incontaminata tipica di teenager, giovani adulti e adolescenti. Ispirata a riferimenti visuali ed estetiche legate alla dimensione della giovinezza, la collezione ha inscenato un’operazione di hackeraggio da parte di un gruppo di zombie girl y2k sulle classiche divise da scout, creando un pastiche iconoclasta di riferimenti, estetiche e allusioni formali.

Nasce così una collezione che celebra la plasticità dell’esperienza adolescenziale, un periodo in cui sperimentare è la parola d’ordine, soprattutto quando si tratta del proprio stile personale. La maglieria tirolese del brand si colora di stilizzazioni grafiche (firmate Daniel Sansavini) di sigilli scout che riprendono animali e infiorescenze sprizzanti di una trasgressione wholesome e naive. In questo mondo ribollente e in potenza, il gioco è la sola regola da seguire, i motti scout gli unici dettati da trascrivere sulla propria pelle e l’inventiva la qualità prescelta per conquistare il proprio spazio e amplificare la propria voce.

BACKSTAGE CORMIO A/W 22 milano fashion week

Un po’ come hanno fatto le ragazze e i ragazzi del gruppo di canto Giovani Cantori di Torino in occasione della sfilata Cormio A/W 22, dove hanno cantato dal vivo scalfendo la corazza indurita di buyer, editor e insider del settore della moda con una selezione musicale che oscillava da Mozart a Giovani Illuminati di Eugenio in Via Di Gioia. Così, il coro—un gruppo eterogeneo di volti, corpi, sguardi e personalità—ha avuto l’occasione di performare dal vivo dopo due anni di restrizioni, un’opportunità che ha preso di petto sommergendo la sala di onde sonore fresche, energizzanti e pure, un po’ come la stessa moda Cormio.

Lontano da archetipi o tradizioni sartoriali, la A/W 22 è un’ode ai grumi sensoriali di un’età vissuta all’insegna del provare, smontare, ricomporre e rompere tutto di nuovo, dove il corpo è una bandiera, le trasparenze innocenti celebrano seni considerati troppo grossi e i ragazzi indossano fieri i cardigan striminziti delle proprie sorelle. Alla fine, anche se si tratta di vestiti, questi gesti nascosti nei look Cormio parlano di prese di posizioni radicali, feroci e potenti, quelle che la Gen Z ci sbatte in faccia con violenza per riconsegnarci con candore il mito della speranza.

BACKSTAGE CORMIO A/W 22 milano fashion week
BACKSTAGE CORMIO A/W 22 milano fashion week
BACKSTAGE CORMIO A/W 22 milano fashion week
BACKSTAGE CORMIO A/W 22 milano fashion week
BACKSTAGE CORMIO A/W 22 milano fashion week
BACKSTAGE CORMIO A/W 22 milano fashion week
BACKSTAGE CORMIO A/W 22 milano fashion week
BACKSTAGE CORMIO A/W 22 milano fashion week
BACKSTAGE CORMIO A/W 22 milano fashion week
BACKSTAGE CORMIO A/W 22 milano fashion week
BACKSTAGE CORMIO A/W 22 milano fashion week
BACKSTAGE CORMIO A/W 22 milano fashion week
BACKSTAGE CORMIO A/W 22 milano fashion week
BACKSTAGE CORMIO A/W 22 milano fashion week
BACKSTAGE CORMIO A/W 22 milano fashion week
BACKSTAGE CORMIO A/W 22 milano fashion week
Cormio A/W 22 milano fashion week
Cormio A/W 22 milano fashion week
Cormio A/W 22 milano fashion week
Cormio A/W 22 milano fashion week
Cormio A/W 22 milano fashion week

Segui i-D su Instagram e Facebook.

Crediti

Testo: Carolina Davalli
Fotografie: Rosario Rex Di Salvo

Leggi anche:

Tagged:
Fotografia
Backstage
settimana della moda
Cormio