andrea

Ieri sera l'apertura del Club to Club era tutta per l'uomo del momento, quel timido romanticone di Chet Faker. Absolut e #C2C14 gli hanno organizzato un live all'Hiroshima Mon Amour e noi non potevamo mancare: vi presentiamo i tipi più interessanti che...

di Marta Stella
|
10 novembre 2014, 4:20pm

Alice Guarini

Ieri sera l'apertura del Club to Club era tutta per l'uomo del momento, quel timido romanticone di Chet Faker. Absolut e #C2C14 gli hanno organizzato un live all'Hiroshima Mon Amour e noi non potevamo mancare: vi presentiamo i tipi più interessanti che abbiamo incontrato a Torino.

Come ti chiami?
Andrea.

Quanti anni hai?
29.

Da dove vieni?
Torino.

Cosa fai nella vita?
Sto facendo il dottorato e sono un musicista. Suono la batteria nel mio gruppo, i DYD.

Cosa indossi??
Maglione della nonna, una sciarpa che non ricordo da dove venga e una giacca comprata al Balon qui a Torino.

Come mai sei qui stasera??
Per sentire Chet Faker. Però non mi è piaciuto tantissimo.

Cosa ne pensi della scena clubbing di Torino?
Non la frequento molto. Ci sono delle serate giuste e artisti validi, ma credo sia un po' decaduta rispetto a tre anni fa. Qui a Torino vado soprattutto all'Astoria, il locale dei miei amici.

Cosa ti viene in mente se ti dico la parola "trasformazione"?
Penso alla fisica.

Se potessi trasformarti in questo momento in qualsiasi cosa, in cosa ti trasformeresti?
In una batteria.

Crediti


Foto Alice Guarini

Tagged:
Club to Club
#C2C14
torino
alice guarini