il film che racconta anna piaggi, la visionaria della moda

Al Fashion Film Festival sarà possibile assistere all'anteprima mondiale del docu-film firmato Alina Marazzi, che racconta la vita di una delle voci più influenti dell'industria della moda, musa di Karl Lagerfeld e inventrice del vintage ante litteram.

di Francesca Lazzarin
|
14 settembre 2016, 11:05am

Il Fashion Film Festivalfondato e diretto da Constanza Cavalli Etro, torna a Milano dal 24 al 26 settembre presso lo spazioCinema Anteo. Quest'anno il festival sarà anche l'occasione per assistere all'anteprima mondiale del film documentario Anna Piaggi: A dreamer in the fashion world, realizzato da Alina Marazzi, regista già molto apprezzata da pubblico e critica per pellicole come Un'ora sola ti vorrei e Vogliamo anche le rose

Il film racconta la vita della giornalista e icona di stile scomparsa nel 2012, che, grazie ai propri meriti nell'ambito del giornalismo (indimenticabile la rubrica "D.P. Doppie Pagine di Anna Piaggi" di Vogue) e il coraggio con il quale è riuscita a reinterpretare la moda in chiave personale unendo diversi stili e influenze, ha contribuito a plasmare il mondo della moda a partire dagli anni '60.

Il suo look eccentrico e la sua voce fuori dagli schemi hanno ispirato numerosi stilisti, tra i quali Karl Lagerfeld, che l'ha immortalata in numerosi acquerelli e bozzetti, in parte raccolti nel volume Anna Chronique del 1986. Molte altre delle leggende del fashion system che hanno fatto di Piaggi la propria musa compaiono nel film per contribuire a catturare lo spirito dell'inventrice del vintage ante litteram: Manolo Blanhik, Charles de Castelbajac e Stephen Jones, solo per citarne alcuni. Per completare il profilo dell'icona è stata anche selezionata una serie d'immagini d'archivio inedite di Alfa Castaldi, suo marito e noto fotografo di moda.

Anna Piaggi: A dreamer in the fashion world sarà presentato il 26 settembre alle ore 21.00 al Fashion Film Festival.

Crediti


Testo Francesca Lazzarin
Foto via Pinterest

Tagged:
milano
Documentário
anna piaggi
alina marazzi
fashion film festival