nelle campagne inglesi insieme a gucci, alla scoperta di rachel feinstein

Con "Artist in Residence" il brand ci porta in un luogo ricco di energia esoterica che ospita la scultura di un'artista altrettanto magica.

di Gloria Maria Cappelletti
|
27 giugno 2019, 5:37pm

Una cascata di riccioli dorati porta un raggio di luce nella uggiosa Chatsworth, residenza storica del Duca e la Duchessa di Devonshire, nonché primo Gucci Place designato dalla Maison. Con questa iniziativa il brand vuole incoraggiare la scoperta di luoghi insoliti e poco conosciuti che nel corso degli anni hanno ispirato la Maison.

A Chatsworth House, l'artista statunitense Rachel Feinstein inaugura il nuovo progetto Artist in Residence. La sua bellezza indomabile conferma il detto secondo cui ogni riccio è un capriccio, mantenendo alta la tradizione del folly, ovvero quell’ambito artistico in cui il capriccio diventa elemento scultoreo o architettonico di estrema fantasia e stravaganza, intrattenendo lo spettatore disperso in paesaggi rurali.

1561654365463-Gucci_RFeinstein_Chatsworth_SKeyte_012

Perché Alessandro Michele ha desiderato portarci a Chatsworth House, sontuosa dimora dei Duchi di Devonshire, luogo tanto incantevole quanto ermetico? Ancora una volta, il suo desiderio di portarci al di là delle apparenze colpisce dritto nel segno: mentre tutti si concentrano sul Bello, Alessandro Michele ci spalanca le porte del Sublime.

Camminare nel parco di Chatsworth House è un esercizio tempo-gravitazionale in cui il sorriso spontaneo di Rachel Feinstein può improvvisamente riflettere la memoria antica di Georgiana Cavendish, Duchessa di Devonshire. Fu proprio lei, immortalata nei dipinti della collezione di famiglia in tutta la sua bellezza dirompente e tormentata, a voler far costruire alla fine del Settecento il grotto nel parco dove si trova ora Britannia, l’opera in ceramica che Rachel ha creato durante la sua residenza con l’assistenza degli esperti della rinomata fabbrica di porcellane di Nymphenburg.

1561655282958-rachel_gucci

Onestamente, guardando i ritratti di Georgiana appesi alle pareti della residenza notiamo una somiglianza inquietante con la stessa Rachel e la sua Britannia. Pelle trasparente come porcellana, i già menzionati riccioli biondi e vaporosi, un taglio di occhi verdi pronunciato e la statura importante. Un cicerone di Chatsworth ci mostra un dipinto che si trova al primo piano della casa. Maria Cosway, pittrice fiorentina di fine Settecento immortalò Georgiana come una dea nel firmamento, con un piede che conta sei dita, forse segno di veggenza e sesto senso, forse indicazione di un’anatomia mutante.

1561655162075-Georgiana_Cavendish_Duchess_of_Devonshire_as_Diana

Entriamo nel grotto e notiamo una forte luce naturale che cade dall’alto come una pioggia dorata o un faro da navicella spaziale. Insomma, qualcosa che evoca una visione mistica e incomprensibile. L’abduzione è istantanea. Britannia ci rapisce lo sguardo come una fenice che risorge dalle fiamme. Spavalda, dopo mille sfide e battaglie, fisiche e spirituali, si erge in un arcobaleno cromatico quasi sacro.

"Ho passato molto tempo a Chatsworth e me ne sono innamorata, perchè ho scoperto un luogo ricco di storia e misteri," ci spiega Rachel. Le chiediamo se ci può rivelare alcune sue scoperte in questo luogo magico. "Sono arrivata la prima volta a Chatsworth House lo scorso giugno," ricorda. "Il cielo era grigio e pioveva, ma le finestre dorate mi hanno abbagliato, ho capito subito fosse un luogo giusto per la mia ricerca. Dopo aver preso un volo red-eye ero davvero stanca, e prima di cena mi sono concessa una doccia. Mentre mi insaponavo guardavo con insistenza un fiore dipinto sul muro, era davvero innaturale e strano, come se stesse svanendo, sembrava quasi sanguinare. Così ho chiesto informazioni al Duca e mi ha rivelato che il famosissimo pittore e suo amico Lucien Freud aveva soggiornato in quella stessa stanza. Iniziò a sua insaputa quel dipinto senza mai finirlo, e con l'incedere del tempo il vapore della doccia ne aveva ulteriormente alterato i tratti."

1561655372094-Gucci_collage_

In una delle stanze principali della dimora abbiamo notato un violino appeso ad una porta, per poi accorgerci con grande divertimento che si trattava di un magnifico trompe-l’œil. Del resto, l’illusione ottica e il sublime regnano a Chatsworth in ogni prospettiva. Memorie e fantasmi si intersecano all’infinto, come il grande dipinto del Ratto delle Sabine che domina con prepotenza un confortevole salotto da conversazione.

"Mi sono entusiasmata quando ho scoperto che Georgiana era una donna molto forte e controversa," continua Rachel. "Fece costruire il grotto nel parco, scegliendo un luogo remoto, in cima alle colline, lontano dalla casa, un eremo in cui poteva forse cercare conforto dai tormenti del marito e sognare in tranquillità. Aveva un animo fervido, allontanata dal marito per problemi di debiti le fu negato di vedere i suoi bambini, così sembra che avesse inviato a suo figlio William una lettera straziante, scritta con il proprio sangue."

1561655455876-IMG_1610

Questa storia ci intriga particolarmente, quindi cerchiamo di approfondire chiedendo più informazioni al cicerone. Sembra che Georgiana Cavendish, nata Spencer, avesse un matrimonio sofferto e relazioni amorose tormentate, ma questo non le tolse il desiderio di amare liberamente e sfoggiare un gusto estetico ineccepibile. Ed ecco forse da dove veniva l’estrema tenacia ed eleganza raffinata di Lady Diana, sua discendente.

Non lasciatevi scappare l’occasione di visitare Chatsworth House, e ammirare Britannia. L'opera di Rachel Feinstein per un lustro continuerà a balenare come un arcobaleno nel cielo umido di questo Gucci Place, con la forza quieta di chi resiste con fierezza, perché crede che dopotutto il tempo non esista.

Segui i-D su Instagram e Facebook

Qui invece la nostra intervista video ad Alessandro Michele, che ci ha parlato della sua infanzia a Roma e di com'è crescere quando ti senti sempre "quello diverso":

Crediti


Foto e testo di Gloria Maria Cappelletti

Foto del Grotto di Chatsworth House di Samuel Keyte - Courtesy of Gucci

Immagine del ritratto di "Georgiana The Duchess of Devonshire" di Maria Cosway, 1781 - Courtesy of Wikimedia Commons

Tagged:
Gucci
sublime
artist in residence
Britannia
Rachel Feinstein
Chatsworth House
gucci places
georgiana cavendish