recitare in stranger things ha rivoluzionato la vita di caleb mclaughlin

Attore, forza positiva, cacciatore di Demogorgoni e non solo: a 15 anni, Caleb ha fatto molto, molto di più.

|
ott 20 2017, 3:21pm

Questo articolo è originariamente apparso sul numero cartaceo di i-D The Acting Up Issue 349, Autunno 2017.

Ha appena mangiato un panino con burro d'arachidi e marmellata, quindi per il 15enne Caleb McLaughlin va tutto alla grande. Non dovrebbe stupirci, perché oltre a fare ottime scelte in fatto di spuntini pomeridiani, Caleb sta spaccando anche dal punto di vista professionale. A dieci anni si è assicurato il primo grande ruolo della sua carriera come giovane Simba nel musical de Il Re Leone a Broadway. Ma è nel 2016 che vede la sua vita davvero rivoluzionata, quando la pluripremiata serie Stranger Things emerge dalle viscere di Netflix per instillare il terrore nelle vite di tuti noi. Il personaggio di Caleb, Lucas Sinclair, è lo scettico del gruppo: non si fida di Undici, spara battute sarcastiche a raffica, alza il sopracciglio di frequente e, alla fine, riesce sempre a sistemare le cose. Mancano ormai pochi giorni all'uscita della seconda stagione, in concomitanza con il suo 16esimo compleanno, ma Caleb è concentrato anche su un altro progetto: The New Edition Story, in cui interpreta un giovane Ricky Bell.

Felpa Coach.

Da quando la sua vita è diventata una continua fuga da mostri giganti arrivati da altre dimensioni, Caleb sembra non poter più uscire di casa senza essere riconosciuto. "Non è strano, è solo diverso adesso..." ci dice. "Alcune persone scoppiano addirittura a piangere quando mi vedono!" Parlando di lacrime e paure, scopriamo che nelle scene più forti di Stranger Things Caleb non sempre sta recitando; a volte, il terrore è puro e genuino. "Hai presente la scena in cui il Demogorgone finalmente prova ad acciuffarci? Quando c'è Undici in classe, ma poi scompare?" ci chiede. "Ecco, in quel momento sul set c'era una persona dietro il regista che doveva creare i rumori del Demogorgone, ma poi durante le riprese hanno messo il volume al massimo. Ci siamo spaventati tutti e per poco non abbiamo dovuto rigirare la scena, perché Millie ha urlato terrorizzata, ma doveva sembrare quasi morta in quel momento."

T-shirt e pantaloni Coach.

Quando parliamo di ruolo dei sogni, Caleb ci parla immediatamente del mondo dei supereroi, svelandoci che vorrebbe essere il prossimo Spiderman. Ma per noi è già un supereroe, come dimostra la sua incredibile maturità quando si parla di fama e seguaci. I suoi follower su Instagram (che sono più di un milione) hanno immediatamente diffuso gli hashtag #embraceyourface e #beyourbiggestfan inventati da Caleb per promuovere la positività sui social media. "Non lasciate che nessuno vi dica di non essere voi stessi," ci consiglia con serietà. "Rimanete bambini il più a lungo possibile. Si è adulti per la maggior parte della propria vita, quindi godetevela al massimo quando siete giovani! Divertitevi!"

Crediti


Testo Frankie Dunn
Fotografia Zachary Chick
Moda Mark Jen Hsu

Assistente alla Fotografia Danielle Alprin