l'antica cultura hawaiana rivive grazie a queste foto

Celebriamo lo spirito dell’Aloha con le immagini di una comunità che si batte per restituire il potere al popolo hawaiano.

di Matthew Whitehouse
|
24 maggio 2016, 1:16pm

rosie matheson

Alle Hawaii ogni azione che si compie nel corso della propria vita è pono o non è pono. Si tratta di un termine che ricorda il nostro concetto di "giusto" e persino il motto dello Stato, Ua Mau Ke Ea O Ka'aina I Ka Pono ("La vita della terra si perpetua nella giustizia"), ci ricorda che dobbiamo vivere tentando di agire sempre nel nome di ciò che è giusto. Che si tratti di pono per l'`āina (terra) o pono per il makai (oceano), o ancora per la ohana (comunità/famiglia): tutto si riduce alla nozione di rispetto per gli altri e per il nostro pianeta. È proprio questa filosofia alla base dell'ultima serie della fotografa residente a Londra Rosie Matheson

In un tentativo di documentare la vera essenza delle Hawaii, che si discosta molto dall'immaginario collettivo, Matheson ha sentito il bisogno di dare una voce agli abitanti delle isole e, attraverso un mix di ritratti e paesaggi scattati in analogico, concentrarsi sul risorgimento di questa cultura antichissima. Con una particolare attenzione nei confronti dei tatuaggi (una forma d'arte utilizzata per proteggersi dalle malattie e curare lo spirito i cui motivi intricati vengono tramandati dagli antenati) i suoi scatti sono crudi, onesti e intimi. Sono fotografie che ritraggono un popolo che va fiero della propria identità e della terra dalla quale provengono. Molte persone agiscono pensando al futuro, gli hawaiani lo fanno basandosi sul proprio passato. Forse avremmo tutti bisogno di un po' più di pono nelle nostre vite, no?

Crediti


Testo Matthew Whitehouse
Foto Rosie Matheson 

Tagged:
hawaii
pono
Cultură
tatuaggi