secondo alessandro michele tutto è possibile

La mente creativa di Gucci dice la sua sull'opulenza moderna.

di Jack Sunnucks
|
24 maggio 2016, 11:00am

Se non siete sicuri che Alessandro Michele creda davvero in ciò che fa, provate a dare un'occhiata al look che ha sfoggiato al Vogue Festival di Londra questo weekend. Il direttore creativo di Gucci indossava una giacca da baseball in seta ricamata, calze a righe, scarpe dal tacco basso Mary Janes e un fantastico assortimento di gioielli. È bello vedere uno stilista indossare i propri abiti e non limitarsi a jeans e t-shirt. Michele tornerà a Londra tra due settimane per presentare la sfilata della collezione cruise a Westminster Abbey. Si tratta della prima volta che la storica location ospiterà una sfilata di moda.

Anche se le sue creazioni parlano già per lui, lo stilista ci tiene a far sapere la sua: "Negli ultimi dieci anni, il mercato si è riempito di prodotti," dice Michele parlando del sovraccarico di shopping di massa. "La moda non si limita ai prodotti. La moda è un'idea pazzesca che hai provato e a quel punto ti innamori talmente tanto dell'idea da non poter fare a meno di comprarla. Però bisogna sempre ricordare che stai comprando l'idea, non l'oggetto stesso."

Ha anche parlato delle sue politiche d'assunzione, del suo rapporto con il visionario CEO Marco Bizzarri. Quando il suo predecessore ha lasciato Gucci nel 2015, Michele voleva fare la stessa cosa finché Bizzarri non l'ha invitato a bere un caffè. Quello che non aveva capito era che si trattava di un'intervista per un lavoro. "Siamo stati seduti al tavolo per quattro ore e onestamente è stato divertente." Più tardi Bizzarri gli ha telefonato chiedendogli se sarebbe riuscito a preparare una sfilata in una settimana. Il resto è storia. Ricordiamo la comparsa di Alessandro Michele alla fine della sua prima sfilata; "Avevo barba e capelli lunghissimi, è stato pazzesco. Indossavo lo stesso maglione da tre giorni e non mi interessava."

Crediti


Testo Jack Sunnucks
Immagine Jason Lloyd Evans

Tagged:
Gucci
alessandro michele
marco bizzarri
vogue festival
opulenza