Pubblicità

elle fanning è la cover star del nostro LGBTQi-D issue

Non abbiate paura di mostrare la vostra vera identità.

di i-D Staff
|
22 settembre 2015, 1:55pm

In questo numero ci concentriamo sui nostri punti forti: l'originalità, l'individualità, lo stile autentico, le persone giuste. Il 2015 è l'anno in cui sono sbocciati i nuovi talenti e il mondo li ha accolti nel migliore dei modi. La transizione di Caitlyn Jenner e il rispetto ritrovato per le comunità urbane hanno dimostrato che la società sta cambiando, e la nostra generazione è formata da moltissime persone che stanno lottando per i diritti LGBTQI e per l'uguaglianza di genere.

La nostra cover star Elle Fanning ci parla del suo ruolo come ragazzo transgender in About Ray, una parte che ha recitato con passione, confrontandosi su Skype con adolescenti trans di tutto il mondo. A 17 anni, Elle è una delle figlie della rivoluzione: "A scuola ho amici transgender e abbiamo anche un club LGBT, e etero e gay sono alleati. Nella mia scuola c'è molta apertura, ma in molti posti non è così'."

Una delle voci che ha definito il movimento è Andreja Pejić, che ha raccontato al transgender Paris Lees cosa significa sentirsi liberi. Parlare di gender e di sessualità a volte può essere difficile, ma vi sorprenderete di quante persone vogliano partecipare al dibattito e lottare per la causa, e quando abbiamo chiesto all'attore, regista e insegnante James Franco di contribuire al numero non ci aspettavamo una conversazione di 3000 caratteri tra la sua parte femminile e quella maschile, inclusa una poesia intitolata Hello Woman. Eppure eccola qui. 

Vi presentiamo inoltre la designer Grace Wales Bonner, che con i suoi abiti sonda la mascolinità degli uomini di colore, e il calciatore Robbie Rogers, con cui abbiamo parlato dell'omofobia nel mondo del calcio inglese. Gosha Rubchinskiy fotografa i ragazzi che crescono in Russia, e le attrici Adèle Exarchopoulos e Kiersey Clemons ci raccontano le loro storie sullo schermo che parlano di sesso, gender e libertà.

Una delle nostre frasi preferite di questo numero appartiene a Julie Adenuga, il nuovo volto di Beats 1 e sorella di JME e Skepta, che dice: "Non mi importa molto del gender. Mi interessano di più l'energia e la passione che una persona mette in quello che fa. Questa è la cosa che più mi influenza quando si tratta di decidere se interagire o meno con una persona." Quante volte dite la parola gender? Non sembrerebbe tutto più interessante se la parola gender cadesse in disuso? Man mano che le cose cambiano e si evolvono, sempre più persone dicono no al pensiero binario, ed è una decisione davvero saggia. 

Seguiteci su Facebook per rimanere aggiornati sui nostri articoli di moda e cultura