Pubblicità

vi prego, basta con questa ossessione per le ragazze francesi

Il cliché della Ragazza Francese è esattamente questo: un cliché e niente di più.

di Sinead Stubbins; traduzione di Gaia Caccianiga
|
26 marzo 2019, 7:00am

Tra tutti gli stereotipi che ci propone la cultura pop, quello della Ragazza Francese sembra essere tra i più diffusi. Davvero non hai mai cercato su Google "frangetta alla francese" almeno una volta nella tua vita? Beh, sei uno dei pochi. Vera e propria icona di stile, la sua estetica si rifà a precisi capisaldi: i balletti di Anna Karina, l’acconciatura di Brigitte Bardot, lo sguardo di Françoise Hardy e i cestini di Jane Birkin (tecnicamente non francese, ma comunque francese). Non si sa da dove ha inizio questo trend, ma il fascino della Ragazza Francese è innegabile. Probabilmente è stato il primo #styleinspo della storia, anticipando la fotografia di streetstyle e Tumblr di decenni.

Tutti vogliamo essere la Ragazza Francese. Le innumerevoli fonti online che promettono di svelarci tutti i suoi segreti di bellezza ne sono la prova. C'è chi si concentra sul modo à la français di indossare il profumo, di vestirsi per la palestra e anche mangiare. Se vuoi diventare anche tu una Ragazza Francese, smetti di usare la cannuccia per bere e non pensare neanche di metterti un basco. Ma la bellezza, comunque, non è tutto. Il famoso sito di moda Man Repeller ha una rubrica che si intitola Ask a French Girl che si propone come obiettivo quello di insegnare alle lettrici come imitare il lifestyle della Ragazza Francese, chiedendosi: come affrontano la vita amorosa le Ragazze Francesi, come ordinano il vino, quali sono le loro feste preferite e come si vestono per l'occasione, ad esempio.

La Ragazza Francese non ha dimora fissa, ma vive sul web e continua a propinarci le stesse, identiche caratteristiche. I suoi capelli sono scompigliati, i suoi pantaloni a vita alta le stanno alla perfezione, e se diamo uno sguardo agli archivi di Vogue sullo stile delle Ragazze Francesi notiamo che raramente si tratta di donne di colore. L’unica, in una lista di 40 persone, è la ballerina di inizio secolo Josephine Baker. Uhm.

Può sembrare innocua, ma l’ossessione per la Ragazza Francese è un po’ più inquietante di quello che ci suggeriscono i moodboard di Pinterest e i tutorial su Youtube. L’idea di questa donna immaginaria (perché ovviamente non tutte le donne francesi amano la palestra, odiano le cannucce o sono bianche) è sintomo di un controllo basato sul genere. Siamo affascinati da questa figura mitologica perché, ancora una volta, qualcuno cerca di insegnarci come dobbiamo comportarci. La Ragazza Francese è sempre pronta a farsi vedere, ma non fa mai trapelare il suo bisogno di attenzioni. Come ha detto Angela Chase "Con i ragazzi… Devi far finta di non vedere che ti stanno osservando."

Ci hanno spiegato che impegnarsi è l’antitesi dell’essere francese; fare un palese sforzo e cercare approvazione è frivolo e sgradevole. Sei soggetta alle attenzioni, ma guai a te se le cerchi.

La Ragazza Francese si aspetta di essere osservata, ma non lascia mai trapelare di averne bisogno.

La Ragazza Francese è il risultato di vecchie aspettative nei confronti delle donne, per le quali dobbiamo essere belle, ma in modo naturale. E nonostante le migliaia di guide, ci viene continuamente detto che l’autenticità della Ragazza Francese non si può copiare, perché è tutto frutto della sua spontaneità. Appena provi a essere la Ragazza Francese hai già fallito. Nelle interviste, la celebre Ragazza Francese sottolinea sempre quanto è semplice la sua beauty routine, ripetendo fino alla nausea che non fa molto per quanto riguarda trucco e capelli, usa giusto un paio di prodotti. Quando Refinery 29 le ha chiesto come si fa a essere parigina, Caroline de Maigret ha risposto: "Sei parigina quando non te ne frega niente di essere parigina."

È il circolo vizioso della Ragazza Francese: tutto è una contraddizione. Deve essere magra ma amare il cibo, e a quanto pare fumare aiuta. Le donne che pensano troppo al loro peso e alle diete sono superficiali, sciocche e noiose. Per diventare una Ragazza Francese bisogna essere sempre perfette e precise, ma guai a far capire agli altri il lavoro che c’è dietro. È la massima performance di femminilità, perché non deve essere notata.

Che poi non è colpa delle Ragazze Francesi. Non sono nostre nemiche, per quanto a volte sia difficile non sentirsi in competizione con loro.

Perché crediamo di dover essere anche noi delle Ragazze Francesi? Cioè una bella ragazza acqua e sapone che ha stile, ma a cui non frega nulla di avere stile? Esiste davvero qualcuno così poi? Dopo aver consumato tutti i trucchi e consigli è dura non trovarlo un controsenso. È come pensare che tutte le Ragazze Australiane assomiglino a Miranda Kerr, che usino olio di cocco e sale marino come prodotti di bellezza e che nuotino nell’oceano per stare in forma. È ridicolo credere che tutte le donne di una nazione intera rappresentino lo stesso stereotipo. La Ragazza Francese è solo un altro modo di punire noi stesse per non essere belle, magre o alla moda come le altre.

Non è colpa della glamour Ragazza Francese. Sicuramente le Ragazze Francesi sono autrici della maggior parte delle guide di stile su Come Essere Parigina, ma le donne non francesi sono quelle che poi comprano e leggono quelle guide. Abbiamo creato noi questo bisogno, che negli anni è diventato un mito così ingombrante da trasformarsi in un impedimento per quelle alle stesse francesi a cui si ispira.

Non c’è niente di male nell'ammirare altre donne, ma non dovremmo scoraggiarci se non riusciamo a ottenere i loro stessi risultati. Ci vuole un impegno tremendo per dare l'impressione "di non aver fatto sforzi." Lo sappiamo tutte, ma tendiamo a dimenticarcene quando vediamo le foto degli anni ‘90 di Vanessa Paradis. Fingere che sia tutto facile e fattibile ci imprigiona in una performance di genere in cui cerchiamo costantemente di nascondere chi siamo. Copiare gli outfit che ci piacciono è bello, ma non incentriamo la nostra autostima sull’idea della donna perfetta di qualcun altro.

Alla fine, c'est la vie!

Segui i-D su Instagram e Facebook

Altre donne francesi, ma non così perfette:

Questo articolo è originariamente apparso su i-D Australia