5 sfilate da non perdere assolutamente alla fashion week di milano

Poco importa se le seguirete via diretta Instagram o dal first row: queste sono le sfilate che ci faranno dire WOW nei prossimi giorni.

di Carolina Davalli
|
16 settembre 2019, 9:51am

Fotografia di Rosario Rex Di Salvo per il backstage a/w 19 di MSGM

È quel momento dell’anno, quello in cui insider del settore e appassionati iniziano a gremire le location più impensabili, attendendo in religioso silenzio (o quasi) l'inizio dell'ennesima sfilata. In quella manciata di istanti che precedono l'inizio dello show, poco prima che le luci si accendano e le modelle inizino a camminare sornione sulla passerella, tutti ci chiediamo: sarà forse questa la sfilata che rimarrà impressa nella nostra memoria?

In questo momento della storia della moda, rispondere affermativamente a tale domanda sembra più difficile da definire che mai (e non siamo gli unici a pensarla così): la pressione di essere sempre iperprestanti per soddisfare un mercato insaziabile e repentino fa sì che tanto i big dell'industria quanto i nomi emergenti si vedano sbattere in faccia una dura verità: chi si ferma è perduto.

E allora, a una manciata di giorni dall'inizio di MFW, ecco chi secondo noi non si è mai fermato, chi anzi sta facendo salti chilometrici nella corsa a ostacoli del mondo della moda, chi varrà la pena vedere in passerella e sulla linea del traguardo, oggi che la fashion industry sembra proprio essere al limitare di un cambio generazionale.

Segui i-D su Instagram e Facebook

MARCO RAMBALDI

La maglieria di Marco Rambaldi sembra arrivare da altri mondi. E la sua ultima collezione, Femmina, ha infatti spopolato tra i socialites dell’internet che l’hanno indossata chi sulle scogliere della costiera, chi per passeggiare in mezzo ai campi. Con già una mostra alle spalle, Marco Rambaldi è considerato uno dei brand più interessanti del momento ed è riuscito nell'ardua impresa di continuare a trasmettere una sensazione di novità e freschezza al pubblico, nonostante il successo stia travalicando i confini degli insider e andando verso un più ampio consenso. Non vediamo l’ora di sapere quale sarà il tema di questa collezione e soprattutto quale dettaglio della nostra italianità riuscirà a valorizzare e rendere puro e romanticissimo design.

MSGM

Sono esattamente dieci anni che Massimo Giorgetti non smette di stupirci con stampe pop, grafiche fluo e font pazzi. Il tutto contornato da un tailoring e una tecnica impeccabili che rendono i suoi capi il giusto mix tra urbanwear e glam. Le facce che raccontano questo brand vanno dalle nuove stelle della moda come la modella Florence Hutchings al cantante dell'anno, Mahmood. In generale, MSGM è un brand che ha a cuore i giovani, così per festeggiare i suoi dieci anni ha indetto un concorso con in palio l'invito alla sfilata di quest’anno. Nonostante non sappiamo ancora il “tema” della nuova collezione, l’ultima mini-campagna “I RAGAZZI” ci fa capire che probabilmente ci sarà una riscoperta dell’archivio decennale del brand. Can’t wait!

VERSACE

Moda, macchine veloci, fiori dappertutto e Donatella. È forse questo il paradiso? L’ultima sfilata di Versace aveva creato per noi un mondo sublime da cui non avremmo più voluto uscire. Capi strabilianti che rivaleggiavano con un set design tanto futuristico quanto mozzafiato, romantico e un pò vaporwave che ci ha instillato quella giusta dose di amarcord. E che dire della campagna Resort 2020? Se una cowgirl si fosse trovata a fare shopping in un centro commerciale nel pieno degli anni '80, non avrebbe avuto gli stessi favolosi risultati. Amiamo tutto di Versace in questo momento, e aspettiamo di scoprire quale universo avrà creato per noi questa volta.

DROMe

Pur essendo alla sua quarta collezione, il brand fiorentino DROMe avrà in questa edizione della settimana della moda il suo vero e proprio debutto. La sua direttrice creativa, Marianna Rosati, descrive il suo brand come “una visione poetica” e infatti, mischiando daywear e sofisticatezza, il brand sprigiona un miscuglio di allusioni e suggestioni metafisiche. Completamente Made in Italy, DROMe ha un’estetica sincopata, che slitta con estrema facilità dal sinuoso al rigido, da gonne paillettate a body di colori tenui. Una nuova visione della femminilità, decisa e al contempo fluida. Non aspettiamo altro che vedere quali stampe e color-blocks ci offrirà questa stagione.

VANTA

Sempre parlando di debutti, questa MFW offrirà l’occasione anche al brand VANTA di esporre la sua nuova collezione presso il Fashion Hub. Questo marchio si sta affermando per aver scelto un lessico streetwear nuovo, a impatto zero sull’ambiente. "Non-finito" e "riutilizzo" sono le parole chiave che definiscono il DNA di questa stella nascente dello streetwear consapevole su cui ci sentiamo di puntare per questa Fashion Week.

Segui i-D su Instagram e Facebook

Crediti

Testo di Carolina Davalli
Fotografia di Rosario Rex Di Salvo per il backstage a/w 19 di MSGM

Tagged:
MFW
Moda
SS 2020