christopher bailey lascia burberry

La dipartita ufficiale è prevista a fine 2018.

|
ott 31 2017, 11:28am

Burberry primavera/estate 18

È stato annunciato oggi che Christopher Bailey, attuale Presidente e Chief Creative Officier di Burberry, lascerà il marchio alla fine del 2018. La notizia spiega—forse—l'incredibile collezione primavera/estate 18 presentata dallo stilista, che ha incluso una celebrazione del miglior stile Britannico e una sorta di collaborazione con Gosha Rubchinskiy, oltre al lavoro fianco a fianco con il contributor di i-D Alasdair McLellan e Lucy Kamara Moore.

In un comunicato reso pubblico questa mattina da Burberry, Christopher dichiara: "È stato un luogo davvero d'ispirazione in cui lavorare, e andarmene non è stata una decisione facile. Credo davvero, comunque, che i giorni migliori di Burberry debbano ancora arrivare e che l'azienda continuerà a mietere successi, anche grazie alla strategia che abbiamo sviluppato in questi anni e ai talenti eccezionali che il brand può vantare."

"Vorrei ringraziare i miei colleghi e Sir John Peace, così come l'intero CDA per il loro supporto e la loro fiducia costanti. Sono emozionato all'idea di lavorare a nuovi progetti creativi, ma rimango comunque strettamente legato al futuro successo di questo incredibile brand; farò il possibile per assicurare a colleghi e dipendenti una transizione meno traumatica possibile."

Fotografia di Dennis Schoenberg. Styling Marcus Ross. [The Beat Issue, numero 233, giugno 2003]

Christopher lascerà il brand il 31 marzo 2018, uscendo dal Consiglio d'Amministrazione ma continuando a fornire sostegno al CEO Marco Gobbetti e al resto del team Burberry entro la fine dell'anno. In una dichiarazione ufficiale, Gobbetti ha affermato: "Burberry ha affrontato un'incredibile trasformazione dal lontano 2001, trasformazione in cui il contributo di Christopher si è rivelato fondamentale per il successo del brand. Sono rattristato all'idea di non lavorare più a lungo con lui, ma l'eredità che lascia al suo successore e gli eccezionali talenti di cui si è circondato e che rimarranno in Burberry mi rendono enormemente fiducioso nel futuro del brand."

Christopher è entrato in Burberry nel 2001 e vi è rimasto per 17 anni, diventando nel 2014 CEO e Chief Creative Officer. Non sono ancora arrivate conferme sul futuro professionale dello stilista.