Guida alla Milano Design Week 2022

Una lista (non esaustiva) degli eventi, simposi, pop-up store e attivazioni artistiche che costelleranno la città dal 6 al 12 giugno.

di Carolina Davalli
|
02 giugno 2022, 4:00am

A sinistra: Toogood x Carhartt WIP; a destra: Fotografia di Stanley Everest dalla performance "All Terrain Train" di Will Pegn

Appuntamento ormai fisso del calendario culturale milanese, la Milano Design Week o Fuori Salone—insieme alle varie Fashion Week e il recente debutto della Beauty Week—riempirà le giornate meneghine dal 6 al 12 giugno con eventi, talk, workshop, simposi, mostre, installazioni e drop di collezioni inedite.

Tra collaborazioni con brand di moda, attivazioni artistiche d’avanguardia e hub creativi che implodono dalle loro stesse fitte programmazioni, la Milano Design Week conferma la sua volontà di creare interazioni e ibridazioni tra discipline, pratiche e processi creativi. Così, abbiamo passato in rassegna il programma per realizzare una lista (non esaustiva) dei progetti più interessanti, che non dovreste assolutamente perdervi.

Mostre, talk, workshop e installazioni

Il workshop che celebra la scarpa Nike ISPA

Improvvisazione, ricerca, protezione e adattamento: queste le parole chiave che alimentano l’anima progettuale e la filosofia di ISPA, il team di ricerca di Nike che incentra le proprie forze creative nella realizzazione di oggetti ibridi che possano offrire delle alternative ecologiche e responsabili a un’industria del footwear satura e inquinante. Partendo dal principio dello "smontaggio", il team ha ideato Link e Link Axis, due modelli di calzature interamente scomponibili e dunque più facili da assemblare (per produrre un modello servono solamente 8 minuti e la scarpa viene toccata da 4 persone soltanto), ma soprattutto da riciclare una volta terminato il suo primo ciclo di vita. Per celebrare questa innovazione cruciale per la storia di Nike, il brand ha realizzato un’installazione site-specific negli spazi di @DROPCITY a Milano dove fan del brand hanno l’occasione di osservare i prototipi e gli studi di partenza delle scarpe, immergendosi così interamente nel concetto di assemblaggio creativo. E se non riesci a passare durante la Design Week, non temere, ricorda che Nike ISPA sarà presente alla mostra Plastic: Remaking Our World presso il Vitra Design Museum in Germania, fino al 4 settembre 2022. Scopri più informazioni qui.

La serie di talk organizzata da Prada

Curato da Formafantasma, il duo creativo con base tra Milano e Berlino, Prada Frames: On Forest è un simposio multidisciplinare che avrà luogo nella Biblioteca Nazionale Braidense a Milano e verterà sull’esplorazione delle interazioni tra gli ambienti naturali e il design. Dal 6 all’8 giugno, la Biblioteca rimbomberà delle riflessioni e dei progetti di insider del settore con un ritmo di due sessioni al giorno—che spazieranno da talk a conversazioni aperte, da dibattiti a letture, da proiezioni a interviste. Per scoprire come partecipare e conoscere le figure coinvolte, vai qui.

La mostra di Vibram che celebra le FiveFingers

unnamed (1).jpg
Feel the nature, Mandalaki Studio - luci Halo Edition

L’azienda leader nella produzione di suole in gomma per outdoor e lifestyle—che ha appena rifatto il proprio store in Via Raffaello Sanzio a Milano—organizza la mostra one with nature – twenty years of Vibram FiveFingers per celebrare il suo modello di scarpe più conosciuto: le Five Fingers. Un progetto multidisciplinare che ospiterà una selezione di più di cento prototipi di Vibram FiveFingers per mostrare l’evoluzione del modello a 20 anni dal primo prototipo. L’opening party della mostra dell’8 giugno, dalle ore 19:00 press il Vibram Connection Lab di Via Voghera a Milano, vedrà l'artista Will Pegna performare All Terrain Training, utilizzando le Vibram FiveFingers. Visitabile dal 6 al 18 giugno, il progetto presenta anche l’istallazione luci Halo Edition Feel the nature a cura di Mandalaki Studio e una video installazione ideata dallo studio berlinese PWR. Ma non è tutto, perché l’apertura della mostra segnerà anche il lancio della prima pubblicazione sulla storia di Vibram FiveFingers, un volume che sarà solamente il primo di una serie di monografie edite da Capsule, una pubblicazione gemella di KALEIDOSCOPE, in uscita il mese prossimo. In attesa delle prossime uscite, puoi visitare la mostra fino al 18 giugno presso il Vibram Connection Lab di via Voghera 11 a Milano dalle 11.00 alle 19.00.

Il progetto Multi Form* - Fluidity in Living Spaces di YOOX

on display_artwork_cerruti.jpeg
GUENDALINA CERRUTI

La mostra temporanea supportata da YOOX vedrà cinque diverse personalità del design e dell’arte interpretare i concetti di fluidità e mutevolezza attraverso la propria sensibilità creativa. Il progetto collettivo si divide infatti in cinque installazioni firmate da Andrew Ross, Gab Bois, Guendalina Cerruti, Miranda Makaroff e Steve Messam, talenti che seguendo il proprio universo artistico stanno lavorando alla commistione di pratiche, processi e discipline. Il risultato sono opere inedite e oggetti ispirati a queste, un lavoro autoriflessivo che lavora sulla traduzione da opera d’arte a oggetti di design, sfocando le classificazioni che la tradizione impone alla creatività. Il pubblico avrà modo di interagire nella mostra con Floating Room un progetto di Giga Design Studio che permette alle persone di esprimersi su delle pareti digitali. Oltre a questo, potrà partecipare alla talk dell’artista Gab Bois l’8 giugno dalle ore 15.00 e a un talk l’11 giugno, dalle 11.30, moderato da Kristen De la Vallière, ambasciatrice YOOX, curatrice e consulente indipendente, durante il quale verranno affrontati temi che ruotano intorno alla fluidità, al significato di lifestyle per la Gen Z e ai processi creativi dietro alle opere in mostra—visitabile da lunedì 6 a sabato 11 dalle 10.00 alle 20.00, domenica 12 dalle 10.00 alle 13.00.

“IN A BOX”, la mostra di Arthur Arbesser a Triennale Milano

Primo progetto di design del designer austriaco, IN A BOX è un’esposizione di oggetti che mixano l’universo saturo ed energico del progettista con il modus operandi del design del prodotto. Il risultato è un universo ibrido composto da clash cromatici e linee sinuose che prenderà luogo dal 3 al 12 giugno alla Triennale di Milano invitando il pubblico a osservare ciò che la sinergia tra discipline può create. Le geometrie e i motivi che contraddistinguono Arthur Arbesser prendono forma fisica in una serie di pezzi unici, giustapposta ai tessuti stampati del brand presentata per la sezione tableware di Arthur Arbesser CASA a settembre 2021.

La mostra “You Don’t Want Space, You Want To Fill It” a Marsèll Paradise

marsell mostra.jpeg

L'ultimo progetto site-specific della curatrice, designer e artista Matylda Krzykowski, che indaga l'idea e la percezione dello spazio nella cultura contemporanea. You Don’t Want To Space, You Want To Fill It di Matylda Krzykowski, comprende opere di artisti, designer, performer e musicisti contemporanei e transdisciplinari che oscillano tra il visivo e performativo, il naturale e l'artificiale, l'umano e l'animale. come tra il tatto e il suono. Dove? Presso Marsèll Paradise, in Via Privata Rezia 2. Quando? Dal 6 giugno al 15 luglio 2022.

La performance e presentazione di Froggy Bum Collection

image2.jpeg

Hai presente quel meme della rana con un fondoschiena simile a quello umano? Ecco, come spesso accade nella cultura di internet—dove i meme finiscono per diventare emblemi di ideali, posizioni politiche o istanze sociali—anche in questo caso la natura plastica dell’immagine è diventata prima un inside joke tra amici, per poi diventare il collante per un collettivo multidisciplinare della diaspora queer milanese. Nasce così Froggy Bum, una collezione di abiti creata da Yamuna Forzani, Gio Pastori e Valentina Dezanche e una performance ideata e interpretata da Franca Pet, Matteo Strocchia, @comevaconma, Claudia C Catanzaro, @mermanfrank, @giogiaz, Roze Royllsch@giu.blu con musica di Elia Pastori e documentata da Marta Marinotti. Il 10 giugno dalle 18:00 alle 21:00 presso Fondo Luogo, in via Val Caffaro 1.

Il programma di DOPO? dedicato a design e performance

Una serie di eventi legati al legame, agli scambi e alle ibridazioni tra design e performance, esplorando la dimensione effimera di queste due pratiche e, allo stesso tempo, facendone emergere l’urgenza, con l’obiettivo di evidenziare il lavoro che sta dietro a oggetti e prodotti, indagare gesti e ritualità, svelare i lati nascosti dei processi materiali e architettonici e ragionare su una dimensione più effimera del design. Tra mostre, installazioni, conferenze, talk, laboratori, performance, il programma culminerà con il party di sabato 11 giugno in collaborazione con Radio Alhara e la festa finale lo stesso giorno, organizzata in collaborazione con OSS – Ortigia Sound System Festival.

SEED, il workshop di C.P. Company

In occasione della Milano Design Week 2022, C.P. Company ricrea un laboratorio di tintura “del futuro” nel suo flagship store milanese, per sperimentare con i pigmenti naturali e scoprire il processo attraverso il quale i capi assumono il loro caratteristico ed unico colore. Si tratta del primo passo di un programma più esteso, SEED, che verrà presentato nelle prossime stagioni: una serie di prove e sperimentazioni incentrate sulla ricerca di modalità e approcci che riducano l'impatto ambientale dei tessuti.

L’evento “We Will Design” a BASE Milano

Dal 6 al 12 giugno 2022 l’hub culturale milanese presenta la seconda edizione di We Will Design, il laboratorio sperimentale che raccoglie designer internazionali, talenti emergenti e non, istituzioni e istituti per indagare le potenzialità espressive, sociali e politiche del design. Immaginando nuove soluzioni e fruizioni del design, il laboratorio offre uno sguardo privilegiato sugli strumenti, le pratiche e le esperienze di insider del settore che agiscono in risposta alle contraddizioni del presente. Ah, se già che ci sei, spulcia la rassegna di sonorità che invaderanno il cortile della sede qui.

L’installazione itinerante di Stella McCartney

Lanciata originariamente alla conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici a Glasgow—comunemente chiamata COP26—la seconda edizione dell'installazione itinerante ideata dalla pioniera della moda sostenibile sbarca anche a Milano, dove presenterà alcune delle ultime innovazioni sostenibili della maison inglese. Da materiali realizzati con fibre vegane—come la pelle di fibra di fungo—a lavorazioni upcycle che riutilizzano gli scarti dell’industria della moda, la mostra Future of Fashion: An innovation conversation with Stella McCartney celebra processi, valori e ideali alternativi a una produzione della moda inquinante e non sostenibile. Per immergerti nel futuro della moda sostenibile, puoi visitare la mostra dal 7 al 12 giugno presso i Caselli di Porta Nuova, Piazzale Principessa Clotilde 11/12.

Lo street party di Toiletpaper

Via Giuseppe Balzaretti è una vita immersa nella zona di Città Studi e, se anche ci foste passatз, tra qualche giorno non la riuscireste a riconoscere comunque. Questo perché il 9 giugno la via dove ha sede Toiletpaper, la pubblicazione firmata Maurizio Cattelan e Pierpaolo Ferrari, diventerà un'installazione permanente a cielo aperto grazie alla collaborazione tra il progetto editoriale e ORGANICS by Red Bull, i quali hanno affidato il restyling della facciata della sede allo studio di architettura All Out Lab e ai decoratori Maura Boldi, Alessandra Didone, Federica Ghio, Angelo Pennocchio e Alberto Pennocchio. Ovviamente il progetto è più che pop, proprio come la pubblicazione stessa, e per celebrare l’universo Toiletpaper il brand ha organizzato per giovedì 9 giugno, venerdì 10 e sabato 11 giugno uno street party pubblico costellato di performance, live set e video installazioni. Per partecipare, ti basta aprire le mappe e raggiungere la destinazione.

La mostra “Hand Written Stories” di ASPESI

InvitoAspesiHWS.png

Se hai mai avuto la curiosità di sapere che tipo di calligrafia utilizza il tuo artista o la tua designer preferita, ci ha pensato il curatore Hans Ulrich Obrist a collezionarle per te. Dal 7 al 10 giugno, infatti, la sua collezione di Post It firmati da celebrità della moda e del design come Etel Adnan, Michelangelo Pistoletto, Philippe Parreno, Virgil Abloh, Koo Joeng-A, Precious Okomon e Douglas Coupland è in mostra presso lo Showroom milanese di ASPESI in Corso Venezia 14. Il progetto, a cura di Gianluigi Ricuperati con il set design di Patricia Urquiola, diventa così uno spazio meditativo e celebrativo delle figure che costellano il panorama dell’arte contemporanea. Ma non è tutto, perché l’11 giugno alle ore 11 un evento pubblico animerà anche il flagship store ASPESI in Via San Pietro all'Orto 24, attivazione al quale parteciperanno in prima personaHans Ulrich Obrist, Patricia Urquiola e Gianluigi Ricuperati.

Presentazioni in store della Milano Design Week 2022

i-D Italy x Chiara Passa c/o Fornasetti Store

1.png

Per la collaborazione tra i-D Italy e Fornasetti, ipotrai esperire l’opera di Chiara Passa Still Life, all’interno dell’area dedicata agli oggetti vintage presso lo store Fornasetti in via Corso Venezia 21/A. Quando? Dal 7 all’11 giugno dalle 10 alle 20 e il 12 giugno dalle 10 alle 19. Artista visiva nata a Roma che dal 1997, Passa analizza gli spazi liminali tra fisico e virtuale, utilizzando ad ampio raggio le tecnologie immersive. La sua visione si concretizza dunque in animazioni, net-art, video-installazioni interattive e site-specific e video sculture che utilizzano e incorporano diversi visori 3D. Still Life è uno degli ultimi tasselli di questo percorso artistico, un’app per smartphone presentata. Al centro dell’opera, valori chiave tanto per Chiara quanto per Fornasetti: il loop tra passato e presente, lo scambio tra reale e virtuale e l’attenzione archivistica verso oggetti comuni, intesi come veicoli di un valore storico capace di valicare le epoche e gli stili. Preparati a entrare in un mondo ibrido, una dimensione altra ma simultanea a quella IRL, dove la Wunderkammer collezionistica e curatoriale del brand si mixa alle opere di interior design create ad hoc da Chiara Passa. Così, potrai colmare luoghi IRL—come la tua casa, la tua cameretta o il tuo ufficio, ma anche uno spazio espositivo, un negozio, un atelier—con design inediti e d’impatto.

La collaborazione Toogood x Carhartt WIP

Toogood x Carhartt WIP_Milan_Visual_220412.jpg

Mixando l’identità progettuale del progetto sperimentale britannico Toogood a quella di Carhartt WIP, la capsule interpreta linee archetipiche del brand infondendole di nuovi volumi. In occasione del lancio della collaborazione, Spazio Maiocchi ospiterà dal 6 al 12 giugno RE-CUT, un’installazione di tre pupazzi fuori scala che incarnano il processo creativo che sta alla base del progetto, estetizzando gli interventi che hanno inciso sulla creazione della capsule—gli stessi manichini saranno in mostra parallelamente anche negli store Dover Street Market e Carhartt di tutto il mondo. La capsule sarà disponibile per l’acquisto online sul sito di Toogood, Carhartt WIP e in alcuni store selezionati. Durante l’evento della Milano Design Week, il pubblico avrà l’occasione di vedere in anteprima anche il nuovo libro di Faye Toogood, Faye Toogood: Drawing, Material, Sculpture, Landscape edita da Alistair O’Neill e pubblicata da Phaidon il 30 giugno.

Fantastudio di Fantabody

SS22_COLOR-EVOLUTION_3.jpg

Nato dalla mente creativa della fotografa Carolina Amoretti, il brand con il tempo ha creato attorno a sé una community solida che condivide gli stessi valori di sostenibilità e self-empowerment del marchio. Per celebrare i talenti che gravitano attorno al marchio, durante la Milano Design Week Fantabody debutterà con il suo primo pop-up, Fantastudio, nuovo epicentro del brand e luogo in cui team e community avranno finalmente la possibilità di incontrarsi e scoprire la nuova collezione S/S 22 Fantabody. Per l’occasione, alcune piccole realtà emergenti hanno l’occasione di inserirsi nello spazio e di mostrare la propria dimensione creativa, esprimendo il proprio progetto e svelando i legami che si instaurano con la filosofia del brand. Puoi visitare Fantastudio fino all’11 giugno in Via De Sanctis 33, Milano.

Il secondo evento di ☻ maga*archivio ☻

Per chi non la conoscesse ancora, maga archivio è la piattaforma retail online fondata dalle sorelle e creative Greta e Guenda Mariotti—e se invece il nome non ti suona nuovo, forse è perché abbiamo già parlato del loro lavoro qui. Ideato con lo scopo di offrire una selezione di abiti, accessori e oggetti unici, intrinsecamente legati all’estetica delle fondatrici, maga offre una selezione di capi e brand di nicchia, supportando così la nuova generazione di designer e progettisti sia nazionali che non. Attorno alla piattaforma—nata solamente due anni fa—si è andata a costruire nel tempo una community solida ed eterogenea, composta sia dalle nuove voci dell’industria creativa sia da appassionate e appassionati di artigianato, manodopera, sostenibilità. Sulla scia del loro primo evento fisico organizzato a ottobre 2021, le fondatrici di maga archivio tornano con un corner shop esclusivo powered dalla piattaforma Funclab Collective, un’apertura straordinaria che mixerà musica, moda e design. Per altre informazioni e l’RSVP dell’evento, segui i post di ☻ maga*archivio ☻.

Il nuovo store di LEVI'S® e il lancio della capsule Connubia REEF  

In occasione della Milano Design Week, Levi’s® unisce le forze con Connubia per lanciare una capsule di poltrone in edizione limitata ispirata all’iconico modello Reef di Connubia. I pezzi disponibili sono solamente 100 essendo la poltrona Connubia Reef by Levi’s® un progetto sostenibile e all’avanguardia composto interamente da materiali ecocompatibili e dalla massima circolarità. Realizzata nella sua totalità da scarti della filiera del tessile e del design del prodotto, la poltrona diventa sinonimo della filosofia del brand ridando vita a materiali considerati obsoleti e trasformandoli in oggetti durevoli e senza tempo. Scopri la collezione nel nuovo Levi’s® pop up store in Via Vincenzo Capelli 1 e acquista Connubia Reef by Levi’s® sul sito connubia.com a partire dal 7 giugno 2022.

One Block Down x Cassina

1. CASSINAZIGZAGxONEBLOCKDOWN copia.jpg

L’hub culturale milanese One Block Down collabora con Cassina per interpretare l’iconica sedia Zig Zag dell'architetto olandese e membro del movimento Neoplastico Gerrit T. Rietveld realizzando una collezione inedita di 30 pezzi esclusivi, oggetti che mixano l’eredità progettuale del designer e la filosofia di OBD. Disponibile presso lo store milanese One Block Down durante la Milano Design Week, la collezione viene celebrata anche attraverso un’installazione d’impatto presentata al sesto piano del parcheggio de La Rinascente, un progetto espositivo aperto al pubblico e contraddistinto da una vera e propria piramide di 30 sedie che sfoca le barriere tra arte, design, curatela e architettura. Scopri l’installazione dall’8 al 12 giugno e non perdere il lancio della collezione nello store milanese di OBD.

Cassina presenta Modular Imagination di Virgil Abloh

5_CASSINA_Modular Imagination_Virgil Abloh_ph_Valentina Sommariva.jpg

Conosciuto come designer visionario e come figura chiave degli spostamenti culturali più impattanti dell’ultimo decennio, Virgil Abloh ha fatto della sperimentazione, della sovversione e del mixaggio tra discipline la propria pratica creativa. Seguendo questo stesso modus operandi, il designer aveva ideato per Cassina Modular Imagination, un progetto di design modulare, capace di adattarsi e reagire a qualsiasi ambiente (sia domestico che pubblico) grazie alla sua costruzione mobile e malleabile. Attingendo dal processo creativo del gioco, questo oggetto è un invito a prendere parte e a maniplorare lo spazio circostante, componendo e ricomponendo i due elementi dalle dimensioni differenti che contraddistinguono l’oggetto. Per celebrare il genio creativo del designer, Cassina presenta Modular Imagination attraverso un’installazione site specific nello store milanese, un percorso espositivo che ospita gli elementi modulari in diverse composizioni inedite. Puoi visitare l’installazione durante la Milano Design Week e la Settimana della Moda di Milano e acquistare la collezione dal prossimo autunno.

Il drop di Ascend Beyond da Volta

Se questo nome non ti suona nuovo, forse è perché avevamo parlato di Ascend & Beyond proprio qui. Il brand emergente con base a Milano torna in compagnia del negozio di calzature Volta per proporre un nuovo drop esclusivo di capi, la nuova collezione The Patience Series. L’evento si terrà proprio nel negozio Volta in Corso di Porta Ticinese 103 e ci sarà una performance di BarCa piano duo accompagnata da installazioni immersive, un live dj set e una fanzine in tiratura limitata. Insomma, “nuovi vestiti, musica, carta stampata, frutta fresca, sorrisi e anche birrette.” E questo basta per convincerci.

L’evento di Moab

Dopo lo spot di padiglioni, esposizioni, collaborazioni speciali e installazioni da visitare durante le giornate di Design Week, ti starai chiedendo cosa fare quando il sole cala e la voglia di fare festa avanza. Noi ti consigliamo di fare un salto all’evento di Moab al Distretto Industriale 4, in cui potrai prima dare un’occhiata all’esposizione artistica di Alessandro Gerull, accompagnata dal DJ set di Marco Baroncini, e poi fare un salto in pista sotto le installazioni luminose di Re Light Milano. Trovi la line-up completa e qualche info in più qui

BRA-VERY BAR, l’incursione di IAAD nel Parco Sempione

In occasione della Milano Design Week, IAAD – Istituto d’Arte Applicata e Design e Accademia Italiana si inserisce nella "Locanda alla Mano"—locale nel cuore di Parco Sempione—organizzando un laboratorio interattivo dedicato alla sperimentazione, al confronto e al dialogo tra discipline. Si tratta di 5 giorni di formazione—dal 7 all’11 giugno—dove oltre 120 studenti provenienti dalle 14 scuole del gruppo (presenti in tutta Europa) esploreranno i temi dell’economia circolare e della rigenerazione, ripensando l’industria del design e della moda da punti di vista inediti. Per scoprire tutta la programmazione e partecipare agli eventi, vai qui.

Segui i-D su Instagram e Facebook

Crediti

Testo: Carolina Davalli

Leggi anche:

Tagged:
Design
milano
eventi
Moda
milano design week