Fotografia di Patrick AVENTURIER/Gamma-Rapho via Getty Images.

Come Monica Bellucci ha raccontato la favola della diva italiana al mondo

Diva, attrice, modella e icona di stile, la Bellucci ha sedotto il mondo intero con i suoi outfit.

di Zoë Kendall
|
04 settembre 2020, 11:38am

Fotografia di Patrick AVENTURIER/Gamma-Rapho via Getty Images.

Una musa come Monica Bellucci capita solamente una volta nella storia. Sulla scia delle femme fatale di Federico Fellini e delle sensualissime di Michelangelo Antonioni, Bellucci si è fatta strada sugli schermi dell’Italia degli anni ‘90 con il suo unico e travolgente sex appeal—appena prima, aveva lavorato come modella per Dolce & Gabbana ed Elle Francia. Oltre a questo, che interpreti l’ingegnosa Lisa de L’appartamento, l’ingiustamente disprezzata Malèna o l’eroina dello straziante capolavoro di Gaspar Noé Irréversible, Bellucci ha sempre dimostrato una grande dedizione alla sua carriera, concretizzata in performance intense e travolgenti. Qui abbiamo selezionato alcuni dei momenti più leggendari della carriera di Bellucci, stilando una selezione dei suoi look più iconici, che hanno determinato il suo inimitabile stile personale.

Monica-Bellucci-e-Valentino
Fotografia da Archivio APG/Mondadori via Getty Images.

Con Valentino, anni ‘90
Prima di diventare l’attrice acclamata che è oggi, Bellucci ha iniziato la sua carriera nel mondo dello spettacolo come modella, partecipando alle campagne e sfilando in passerella per alcuni dei brand italiani più prestigiosi. Incarnando il fascino delle dive italiane del cinema—Sophia Loren, Monica Vitti, Claudia Cardinale—, Bellucci è presto diventata la musa moderna per Valentino Garavani, Dolce & Gabbana e Gianni Versace. Qui, all’inizio degli anni ‘90, accompagna Valentino con indosso uno dei suoi capi prediletti, un vestito da sera nero con corpetto. E anche nel XXI secolo, Bellucci continua a essere la musa di questi stessi rinomati brand: solamente l’anno scorso, ha sfilato in passerella per la collezione primavera/estate di Dolce & Gabbana.

In La Riffa_**, 1991**
Se su Instagram segui qualsiasi pagina di moda o cinema che si rispetti, sicuramente avrai già visto questa immagine. È la fotografia che ha dato inizio al trend dei cerchietti imbottiti dell’estate scorsa. Lo still viene dal film di debutto di Bellucci, la comedy-drama _La Riffa
, in cui l’attrice interpreta il ruolo della giovane vedova Francesca. Questo famoso cerchietto in satin nero è solamente la punta dell’iceberg, quando si parla della sfilza di look in pieno stile anni ‘90 che Bellucci indossa all’interno del film: slip dress con spalline abbellite di cristalli, completi e giacche da uomo di ogni tipo, morbidi cappotti di shearling e trench senza tempo.

Al Festival di Cannes, 1997
“Questo scatto ha fatto la storia,” così ha scritto Amica parlando di questa fotografia di Monica Bellucci al Festival di Cannes del 1997. E non è assolutamente un’esagerazione. Nell’ora iconica serie fotografica—scattata come promo di un’evento Cartier—Bellucci posa in maniera drammatica, mentre uno stylist le poggia sul collo un’enorme collana di diamanti. È un momento che ha definito, e continua a definire, il glamour e la ricercatezza dello stile Bellucci.

Monica-Bellucci-alla-premiere-di-passione-ribelle
Fotografia di Evan Agostini/Getty Images.

Alla premiere di Passione Ribelle_**, 2000**
E se lo stile Bellucci viene spesso immortalato da abiti sensuali ed eleganti, non si può dimenticare l’amore che l’attrice ha sempre avuto per i completi da uomo. Sopratutto le camicie, appaiate con intimo in pizzo nero. Per il red carpet della premiere di _Passione Ribelle
, l’attrice ha elevato questo look a iconico: una camicia oversize con collo e polsini alla francese inamidati, abbinata a un tuxedo nero con inserti in satin.

Monica-Bellucci-alla-premiere-di-Dobermann
Fotografia di Bertrand Rindoff Petroff/Getty Images.

Alla premiere di Dobermann_**, 1997**
Qui, invece, proponiamo un esempio di quei famosi abiti da sera con corpino _à la
Bellucci. Spalline quasi invisibili? Bustino con dettagli? Nero pece? È tutto condensato in questo look, una versione minimal prettamente anni ‘90—basti guardare la semplicità della silhouette, come se l’abito fosse stato disegnato direttamente sul suo corpo. Semplicemente, incredibile.

Interpretando Persephone in _Matrix Reloaded_**, 2003**
Una delle performance più conosciute di Bellucci è forse la sua interpretazione del ruolo di Persephone nei film di Lana e Lilly Wachowski Matrix Reloaded e Matrix Revolutions. Come per tutti gli incredibili costumi della trilogia—per nominarne alcuni, il trench in pelle di Neo o la catsuit di Trinity—la costume designer Kym Barrett ha dato il proprio meglio nel costruire il guardaroba di Bellucci. Qui, indossa uno dei look più iconici di Persephone: un peplo in latex bianco che incarna la grazia e la complessità del personaggio.

Monica-Bellucci-a-Cannes
Fotografia di Evan Agostini/ImageDirect.

Al Festival di Cannes, 2004
Scostandosi dal suo vestiario nero corvino, nel 2004 Bellucci ha partecipato al Festival di Cannes indossando un vestito floreale in chiffon, leggero, quasi inconsistente. L’occasione? Celebrare la nomination del disperato dramma di Gaspar Noé, Irreversible. Il look era forse stato scelto come ammicco alla scena finale del film, in cui Alex, il personaggio interpretato da Bellucci, è sdraiata su di un asciugamano da spiaggia arancione mentre legge un libro, indossando un abito da mare floreale.

Questo articolo è originariamente apparso su i-D UK

Segui i-D su Instagram e Facebook

Leggi anche:

Tagged:
cannes
Monica Bellucci
moda anni '90