Cosa vale la pena guardarsi su Netflix a settembre

La terza e ultima stagione di "Baby", il nuovo gioiellino di Kaufman (sì, quello di "Se mi lasci ti cancello") e un'alternativa a chi sente la mancanza di "American Horror Story".

di Benedetta Pini
|
28 agosto 2020, 1:38pm

Still dal trailer di "Baby 3"

Fate ciao ciao all’estate: settembre è alle porte, e con lui l'inizio delle serate autunnali all'insegna di divano + copertina leggera + serie tv su Netflix. Anche perché sul futuro di eventi e serate gravita ancora una grande, nebulosa incognita.

Ma se c’è qualcosa che i mesi scorsi ci hanno insegnato, è che fare programmi deterministici è assolutamente inutile, anzi, avere sempre pronti dei piani B o persino C è la chiave per sopravvivere in questo mondo così strano.

Di fronte a questo buco nero di possibilità, vi aiutiamo noi a crearvi il vostro piano B ideale, evitando che passiate la vostra serata—per l’ennesima volta—a scrollare titoli di film e serie tv finché non svenite senza vedere niente. Ecco qui le nuove proposte del catalogo di Netflix,

Al Passo Con i Kardashian - Stagioni 3-4 (1 settembre)

kardashians.jpeg

La versione armena della scatenata dozzina (con Bruce Jenner al posto di Steve Martin) si è rivelata una delle serie più longeve della storia della televisione americana: iniziata nell'ottobre 2007, nel 2019 è andata in onda la 17esima stagione, per un totale di 254 episodi. Il paradosso di questo incredibile successo è che si tratta di uno dei prodotti più inutili e autoreferenziali di sempre, che neanche ci prova ad avanzare una qualche ambizione, se non quella di intrattenere il pubblico mostrando una famiglia "famous for being famous"—con l'aggiunta di dettagli coloriti non sempre verosimili. Volendola guardare in prospettiva, bisogna riconoscerle un valore: mostra uno spaccato delle idealizzazioni e delle aspettative irraggiungibili che sono la causa primaria di tanti meccanismi malsani della nostra società.

Sto pensando di finirla qui (4 settembre)

Avete presente Synecdoche, New York, o Se mi lasci ti cancello? Ecco, dietro a entrambi c’era la mente geniale di Charlie Kaufman, nel primo come regista e sceneggiatore, nel secondo solo come sceneggiatore. Dopo aver scritto, diretto e prodotto Anomalisa, un film d’animazione complesso e sofferente su un uomo affetto dalla Sindrome di Fregoli, si rimette sul set per Sto pensando di finirla qui, il comic-drama di una donna che va a conoscere i genitori del suo compagno in una fattoria sperduta nella neve e si rende conto di essere piena zeppa di dubbi, ma evidentemente non è così semplice uscirne.

Donne ai primi passi (9 settembre)

Facciamo un passo indietro. La serie è stata travolta da pesanti polemiche per il poster e la campagna di marketing, che avrebbero sessualizzato le bambine protagoniste e non rispecchierebbero il mood della serie—accuse a cui si è unita anche Tessa Thompson. Donne ai primi passi è una sorta di Ema—in uscita finalmente in Italia il 2 settembre!—retrodatato al periodo delle medie, quindi più naïf e spensierato nell’intenzione di smantellare una visione stereotipata, passiva e non autodeterminata delle donne.

Baby - Stagione 3 (16 settembre)

Ormai lo sappiamo, Baby è la serie ispirata allo scandalo delle baby squillo dei Parioli scoppiato nel 2013 a Roma. Al centro della storia Chiara (Benedetta Porcaroli) e Ludovica (Alice Pagani), che si fanno portavoci degli adolescenti di oggi, tra amori, gelosie, bullismo, contrasti familiari e desiderio di evasione. Insomma, un po' Gossip Girl, un po' Elite, senza dimenticare un po' di mood wasted alla Skins e un intreccio contorto e lacunoso alla Pretty Little Liars. C’è chi la amata e chi l’ha odiata, per i secondi c’è una buona notizia: è l’ultima stagione.

Le strade del male (16 settembre)

Il nostro Robert Pattinson nei panni di un sadico fanatico religioso, affiancato da Tom Holland/Arvin, che scopre un suo lato oscuro e violento, e Jason Clarke e Riley Keough, una coppia di squilibrati serial killer. Insomma, al centro de Le strade del male c’è una banda di matti. Il risultato è un thriller psicologico carico di suspense, una storia gotica nel pieno nulla del Midwest americano degli anni ‘60, ancora traumatizzato dalla tragedia del Vietnam.

Ratched - Stagione 1 (18 settembre)

Molto tempo prima di Joker, Qualcuno volò sul nido del cuculo (1975) cambiò radicalmente il modo in cui il cinema si rapportava alle patologie mentali e ai metodi disumani di contenzione che venivano applicati all’interno delle strutture psichiatriche. Il protagonista era Randle McMurphy (Jack Nicholson), incarnazione dell’insofferenza verso l’ordine precostituito, in opposizione all’asettica Ratched (Louise Fletcher), emblema del disinteresse delle istituzioni. Una contrapposizione che rimanda metaforicamente alla divergenza generazionale tra “padri e figli” esplosa con i moti del ’68. Questa serie parte da tutto questo e pone al centro Ratched, che sotto i suoi modi educati e calmi cela qualcosa di torbido—in un mood che richiama immediatamente quello di American Horror Story.

Enola Holmes (23 settembre)

Se di Sherlock Holmes si è scritto e filmato davvero di tutto, poco o niente si sa di sua sorella Enola, la più piccola dei fratelli Holmes. Interpretata da Millie Bobby Brown, Enola ha la stessa attitudine del fratello, uno spiccato intuito e un grande acume. In seguito della misteriosa scomparsa della madre, Enola decide di andare a Londra per mettersi sulle tracce del genitore per capire cosa sia successo e investigare su una cospirazione attorno a un giovane marchese. Tutto in pieno stile da giallo inglese.

Sneakerheads - Stagione 1 (25 settembre)

sneakerheads

Se siete in fissa con le sneakers, questa è la comedy che aspettavate. Il protagonista Dave è infatti proprio come voi: ossessionato, ma a tal punto da voler entrare a gamba tesi nel business, con conseguenze tragicomiche per farsi due gag nel languore delle domeniche pomeriggio autunnali.

Segui i-D su Instagram e Facebook

Crediti

Testo di Benedetta Pini
Immagini: still dai film

Se ad agosto eri in ferie, ecco cosa ti sei pers*:

Tagged:
cinema
Netflix
Streaming
BABY!
cosa guardare