Photo courtesy di FX 

I 9 momenti di stile più iconici delle prime stagioni di Pose

La serie è una vera e propria celebrazione della moda queer, e spesso i costumi si sono ispirati proprio a ballroom realmente accadute e a figure seminali della storia LGBTQ+.

di Tom George
|
11 maggio 2021, 11:25am

Photo courtesy di FX 

Nelle prime due stagioni, Pose ha saputo trasportare la cultura ballroom all'interno della sfera mainstream come nessun’altra serie televisiva aveva mai fatto prima. Con l’arrivo della terza e ultima stagione—che in Italia stiamo ancora aspettando—, ci avviciniamo al termine di questa rivoluzionaria produzione firmata Ryan Murphy. Il cast di talenti trans e queer, che vanta la coverstar di i-D Indya Moore, il volto della S/S 21 Mugler Dominique Jackson e il sempre iconico Billy Porter, ha già segnato la storia della fashion culture e dell’immaginario cinematografico contemporaneo.

Qualsiasi fan di Drag Race, infatti, sa bene che la comunità queer e la cultura ballroom sono intrinsecamente legate alla storia della moda. Nel suo romanzare eventi realmente accaduti, Pose riporta così in vita quella storia, fatta di rapine nei musei e leggendari look da ballroom, oltre a ripercorrere momenti salienti della storia di quelle persone trans e queer che hanno segnato passi importanti per cultura collettiva, ma che al contempo sono passati in sordina per interi decenni.

Già dal trailer, avevamo capito che la sfarzosità e lo spettacolo delle prime stagioni non ci avrebbe abbandonato in quest’ultima, elevando ancora di più la bellezza della cultura queer—tra kaftani, broccati e rose couture—e mostrando allo stesso tempo alcuni passaggi essenziali della storia queer, come il movimento ACT UP e l’impatto radicale che la comunità ha avuto sulla cultura mainstream.

Ripercorriamo alcuni dei fashion moment più memorabili delle prime due stagioni della serie tv Pose

Haus of Abundance ad un ball a NYC, stagione 1 episodio 1

“Sono troppo bella per non essere guardata”, afferma mother Elektra mentre si prepara per il ball in fuga dalla polizia. In una scena che fa sembrare eccessive e incredibili le rapine di Ocean's Eight, Pose si apre con i membri della Haus of Abundance mentre si intrufolano in un museo appena dopo il tramonto, con il solo intento di rubare costumi originali regali per la serata a tema organizzata dal loro locale notturno preferito di New York. E proprio mentre la famiglia si trova a sfoggiare i vistosi gioielli, colletti e mantelli sontuosi durante la competizione, vengono presto tutti arrestati nell’esatto momento in cui ricevono i propri punteggi. A quanto pare, la scena si basa su leggende circolate realmente all’interno della cultura ballroom locale. Secondo quanto riferito, i malfattori hanno potuto evitare le conseguenze delle proprie azioni perché i direttori queerfobici del museo non volevano essere associati alla notizia che il loro sistema di sicurezza era stato superato in astuzia da donne trans e uomini gay.

I 9 look più iconici di Pose: Indya Moore in drag come regina dei giacchi
Foto courtesy di Sarah Shatz/FX

Angel la Regina dei Ghiacci, stagione 1 episodio 3

Interpretato da Indya, Angel è uno dei personaggi più completi e stratificati della serie. È caratterizzata da un carattere dolce e grandi sogni nel mondo della moda. Partecipando al ball per la categoria face, Angel si mostra dapprima con il viso coperto da un lungo velo per poi rivelare una tiara composta da brillanti stalattiti abbinata ad un bianco abito intricato. Il look è completato da nuvole di neve finta e dagli sguardi adoranti del suo pubblico. Ovviamente, riceve il massimo dei voti da tutta la giuria. Werk!

I 9 look più iconici di Pose: Bianca indossa un completo in stile anni '80
Still da Pose

La vibe anni ‘80 di Bianca, stagione 1 episodio 3

Durante la serie, la maggior parte dei personaggi tende a prendere deliberatamente in giro lo stile di Bianca. Sicuro, non è certo una modella come Angel e non ha quell’aura da glamazon di Elektra, ma la carica nostalgica anni '80 del guardaroba di Bianca è semplicemente impeccabile. Dai completi fluo alle giacche di pelle—rigorosamente lasciate cadere a penzoloni dalle spalle—fino a questo look total-red composto da un’importante golf a collo altro, bomber e gonna abbinati e bigiotteria dorata. Lo stereotipo perfetto di mamma degli anni '80, pronta a farsi valere nel colloquio con l'insegnante di ballo di Damian che disapprova la cultura ballroom. Kris Jenner, fatti da parte.

I 9 look più iconici di Pose: Elektra fa voguing in drag ispirato a Maria Antonietta
Foto courtesy di Macall Polay/FX

Elektra nella parte di Maria Antonietta, stagione 2 episodio 1

Elektra, la mother della New Haus of Wintour, passa un’ingente fetta del suo tempo a progettare la più completa e intricata visione alla Maria Antonietta; un look completo di maniche rosa a palloncino, decorazioni in pizzo dorato, calze velate e una crinolina gigante adornata con cavalli da giostra in miniatura. Mangia simbolicamente un po' di torta prima di fingere la propria decapitazione con una ghigliottina. Semplicemente iconico. La scena è basata sul look vincente della House of Xtravaganza creato in occasione del ballo "Think Pink" del 1991, ispirato a Audrey Hepburn. Sebbene nella scena Elektra sia indubbiamente mozzafiato, la sua ossessione per l'estetica e la vittoria della competizione è in contraddizione con il sentore pervasivo causato dall’ascesa dell’epidemia da AIDS, un gesto che lascia i suoi amici inevitabilmente feriti e traditi.

I 9 look più iconici di Pose: Indya Moore posa per uno shooting
Still da Pose

Il primo shooting di Angel, stagione 2 episodio 2

Nella seconda stagione vediamo Angel realizzare il proprio sogno di modella. La camicia di tulle rosa e i guanti di raso che indossa abbinati a una tuta color oro metallizzato e un audace trucco anni '80, sembrano un vero e proprio tributo ai look della prima stagione che la vedevamo sfoggiare per camminare sui moli. I suoi sogni di allora finalmente si stanno realizzando. La storia di Angel è ispirata a quella della modella Tracey "Africa" ​​Norman, la quale è ha raggiunto lo status di vera top model negli anni '70 dopo essere stata fotografata dall’iconico fotografo di moda Irving Penn, prima di fare coming out come donna trans e perdere conseguentemente tutti i propri lavori negli Stati Uniti. Fortunatamente, Tracey è riuscita alla fine a trovare lavoro all'estero—a Parigi, da Balenciaga—e continua ancora oggi ad essere una fonte d’ispirazione inesauribile per la storia della moda e della cultura queer.

I 9 look più iconici di Pose: Elektra vestita da dominatrice
Foto courtesy di Michael Parmelee/FX

Il look da dominatrice di Elektra, stagione 2 episodio 3

L'era da dominatrice di Elektra—con i suoi due pezzi di pelle, stivali alti fino alla coscia e i cappotti più lussuosi che tu abbia mai visto—viene messa alla prova quando uno dei suoi clienti va in overdose mentre lei si trova fuori dalla stanza. Chiedendo aiuto alla propria famiglia di queen e preoccupata che la polizia attribuisca immediatamente la colpa della morte a lei, il gruppo di donne nasconde il corpo nel guardaroba di Elektra. La storia è basata su quella della star di Paris is Burning Dorian Corey, il cui corpo del partner (ritenuto un violento) è stato trovato tra i propri averi dopo la morte della stessa.

I 9 look più iconici di Pose: Candy vestita come Madonne con il bustino creato da Jean-Paul Gaultier
Foto courtesy di Macall Polay/FX

L’ode di Candy a “Vogue”, stagione 2 episodio 4

Sulla scia dell'improvvisa popolarità mainstream del voguing data dalla fama della canzone di Madonna del 1990 e del suo rivoluzionario e iconico Blonde Ambition Tour—che ha visto leggende della scena ballroom dominare i palchi di tutto il mondo—la comunità trans e queer era entusiasta di sentirsi finalmente rappresentata nel mondo esterno. Questo sentimento è incarnato da Candy, interpretata dalla star di American Horror Story Angelica Ross, la quale si fa strada sulla pista da ballo indossando l'ormai iconico bustier a forma di cono creato da Jean-Paul Gaultier per Madonna, abbinato a un paio di pantaloni gessati e un blazer. Sebbene i giudici e il presentatore Pray Tell giudicheranno duramente questo look, Candy, spesso sottovalutata, balla liberamente e sguaiatamente godendosi il momento fino in fondo, ricordandoci quanto la sua statura da star sia pari a quella della stessa cantante di "Vogue".

I 9 look più iconici di Pose: Ricky indossa un crop top e una camicia stampata
Still da Pose

Ricky e i suoi crop top, stagione 2 episodio  7

Durante la prima e la seconda stagione, Heartthrob Ricky ci fa letteralmente sciogliere causa la sua incredibile gamma di crop tops perfetti per mettere in mostra i suoi addominali scolpiti. Questo tipo di capo era in realtà molto comune all’interno della moda maschile anni '80 e '90—si veda Johnny Depp e Will Smith dei bei tempi—fino a quando l'associazione con la comunità queer lo ha portato a essere evitato come la peste dalla sempre più fragile mascolinità cis-het.

Pray Tell in Diana Ross-drag, stagione 2 episodio 10

Lontano dal microfono, il presentatore Pray Tell si sente a proprio agio indossando un look drag ispirato totalmente a Diana Ross, completo di capelli iper-voluminosi, abito scintillante con spacco audace e un colorato copricapo piumato. Questa è una scena che incarna tutti i motivi per cui amiamo Pose: moda sbalorditiva, relazioni autentiche, problemi di vita reale e una colonna sonora pop-queer. Una dimostrazione di tutta quell’indicibile bellezza che contraddistingue la cultura queer e trans, capace di rivoluzionare niente meno che tutto il cis-tema.

Questo articolo è apparso originariamente su i-D UK

Crediti

Testo Tom George

Leggi anche:

Tagged:
DRAG
Ballroom
serie tv
Pose
look iconici