Immagine a sinistra Hooldra, Immagine a destra KREEP Agency. Tutte le fotografie di Ancira Adeon

4 brand e collettivi dalla Feeric Fashion Week che dovresti conoscere

La nuova generazione di creativi ha invaso le piazze, le strade e le foreste di Sibiu, in Romania, per tracciare una moda consapevole, radicale e innovativa.

di Carolina Davalli
|
29 luglio 2021, 1:43pm

Immagine a sinistra Hooldra, Immagine a destra KREEP Agency. Tutte le fotografie di Ancira Adeon

Se c’è qualcosa che ci ha insegnato quest’ultimo anno e mezzo di pandemia, è che una certa parte della moda vive e si sviluppa ancora su idee, processi e contesti passati e obsoleti, a volte addirittura tossici, che vanno sradicati una volta e per tutte. Uno di questi è il concetto delle capitali della moda, luoghi che con il tempo sono stati eletti a unici detentori dello stile, del buongusto, a simbolo dell’industria intera. Noi sappiamo che non è così. Non esistono capitali della moda. E, molto probabilmente, non sono mai esistite.

Infatti, basta spostarsi un po’ più un là, a Sibiu, in Romania, per capire che la moda non ha bisogno di capitali, di metropoli, tantomeno di bandiere. Lì prende forma la Feeric Fashion Week, un evento tridimensionale e stratificato che raccoglie il meglio della nuova classe di talenti emergenti nazionali e internazionali, innaffiando un humus creativo realmente emozionante, giovane e contemporaneo. Una settimana della moda diversa, libera da un peso storico soffocante, e forse per questo estremamente vitale, energica e ottimista.

Chi vi partecipa sono giovani talenti e progetti emergenti, che con sé portano la volontà e le conversazioni che caratterizzano le nuove generazioni: discorsi urgenti e sovversivi, come quello di una moda realmente sostenibile e di processi lenti, in cui la manodopera e la sapienza artigianale si fondono alla visione iconoclasta e disinibita dei giovani designer. Ecco la capitale che cerchiamo, quella conquistata da una moda consapevole e pronta al cambiamento, visionaria e leggera nella forma tanto quanto consistente e reale nella propria filosofia.

Così, noi di i-D Italy non potevamo che fare un salto a Sibiu e scoprire direttamente quali sono i progetti e le realtà che stanno alzando l’asticella della progettazione di moda. Qui sotto, abbiamo selezionato i nostri preferiti

Ecco quindi i migliori brand e progetti emergenti che hanno partecipato alla Feeric Fashion Week

Hooldra, il brand emergente che fonde moda sostenibile a estetica DIY

Hooldra: i brand e progetti emergenti della Feeric Fashion Week (Sibiu, Romania) che dovresti conoscere
Hooldra: i brand e progetti emergenti della Feeric Fashion Week (Sibiu, Romania) che dovresti conoscere
Hooldra: i brand e progetti emergenti della Feeric Fashion Week (Sibiu, Romania) che dovresti conoscere

Quando l’upcycling si fa arte, ecco che entra in scena Hooldra, il brand emergente che utilizza questa pratica progettuale per creare silhouette innovative e immaginari che affondano nell’universo punk e DIY. Calata nella foresta alle porte di Sibiu, la collezione camaleontica si è immersa nel contesto naturale per celebrare la propria filosofia: l’idea che una moda sostenibile, etica, consapevole—ma non per questo meno dedita all’estetica e alla forma—possa effettivamente esistere.

E come nelle favole, ci perdiamo nella foresta di Hooldra, un universo popolato da illustrazioni acide e stratificazioni di immaginari, simboli e icone, in un rituale che sembra segnare il sublime passaggio da un sistema della moda frenetico e senza pace a quello di una moda lenta, biografica e frutto del lavoro di giovani artist* e progettist*. A completare questo messaggio, un contributo di Humane Society International, la campagna che si impegna a far cessare l’utilizzo della pelliccia all’interno della produzione di moda.

Bianca Popp, il nome che fa della moda un dispositivo teatrale e architettonico

Bianca Popp: i brand e progetti emergenti della Feeric Fashion Week (Sibiu, Romania) che dovresti conoscere
Bianca Popp: i brand e progetti emergenti della Feeric Fashion Week (Sibiu, Romania) che dovresti conoscere
Bianca Popp: i brand e progetti emergenti della Feeric Fashion Week (Sibiu, Romania) che dovresti conoscere

Con Inner Diva, la collezione cruise di Bianca Popp, tutti gli stilemi che contraddistinguono il brand si fanno sentire, forte e chiari. Tessuti Ready-To-Wear che si fanno Couture grazie alla mano magistrale della designer, una professionista che dà il suo meglio nel taglio, nella confezione e, sopratutto, nella visione che costruisce attorno a ogni suo singolo look.

Una collezione sognante, che nelle linee, nei volumi e nelle lunghezze ci trasporta attraverso il processo creativo e il percorso interiore affrontato dalla designer. Certo, si parla di dive, ma di quelle interiori, in una teatralità introspettiva che vede negli abiti una delicatezza e intimità sinistre, lontane dalla mondanità e dai gala. Il red carpet, infatti, era il freddo cemento di un parcheggio, e la luce che illuminava i capi era quella di macchine pronte alla corsa.

Alexandru Floarea, il designer emergente che crea silhouette brutaliste e volumi vertiginosi

Alexandru Floarea: i brand e progetti emergenti della Feeric Fashion Week (Sibiu, Romania) che dovresti conoscere
Alexandru Floarea: i brand e progetti emergenti della Feeric Fashion Week (Sibiu, Romania) che dovresti conoscere
Alexandru Floarea: i brand e progetti emergenti della Feeric Fashion Week (Sibiu, Romania) che dovresti conoscere

Nominato durante la Feeric Fashion Week come vincitore della borsa di studio IED - Istituto Europeo di Design presso la sede di Barcellona, Alexandru è un giovane designer emergente che si sta facendo notare nel panorama della moda europea grazie alla sua estetica forte, cruda e radicalmente innovativa. I suoi bustini in pelle manipolata riportano i tratti somatici del corpo di donne e uomini, in un richiamo che ci fa pensare alle amazzoni iconiche di Helmut Newton.

Ispirata alle strade desolate della New York degli anni '70 e '80 immortalata nelle fotografie di Miron Zownir, la collezione KIKIMRA parla di cemento, di vertigini e di quel tipo di lussuria consapevole che non si presta a oggettificazioni o feticismi spicci. Dal BDSM al mondo drag, dalla comunità leather al minimalismo anni ‘90, dai punk che circolavano attorno al negozio SEX fino a un tocco brutalista, c’era tutto questo nella collezione più radicale della settimana della moda rumena.

KREEP Agency, la piattaforma multidisciplinare che supporta designer e progettist* internazionali

KREEP Agency: i brand e progetti emergenti della Feeric Fashion Week (Sibiu, Romania) che dovresti conoscere
KREEP Agency: i brand e progetti emergenti della Feeric Fashion Week (Sibiu, Romania) che dovresti conoscere
KREEP Agency: i brand e progetti emergenti della Feeric Fashion Week (Sibiu, Romania) che dovresti conoscere

La performance ideata e curata dallo stylist e fashion editor Sebastian Felix Țopescu, calata nel contesto di uno stabilimento di dolciumi, estetizza il lavoro di KREEP Agency, la piattaforma interdisciplinare che supporta talenti emergenti da tutto lo spettro della progettazione creativa. Con un’attenzione particolare alla sostenibilità, ma anche alla sovversione di processi e dinamiche che dominano l’industria della moda, KREEP si inserisce nel fashion system come punto di riferimento per la nuova classe di talenti emergenti, facendosi trampolino di lancio per i loro immaginari.

Così, l’universo dei New Talent parte di KREEP ha preso forma e vita in una performance stratificata e metaforica, che vedeva quattro talent interpretare le creazioni di alcuni dei giovani designer internazionali rappresentati da KREEP. Con gli abiti di Videmus Omnia, Chaotic, Jen MM, le borse di ZMAI by Nelizabeta, Aliel Official, i foulard di Ralu FineArt e i gioielli di House of Wasee, abbiamo fatto un viaggio verso la galassia KREEP—e non siamo sicur* di voler mai più tornare indietro.

Segui i-D su Instagram e Facebook

Crediti

Testo: Carolina Davalli
Fotografie: Ancira Adeon

Leggi anche:

Tagged:
sostenibilità
Moda
talenti emergenti
designer emergenti
feeric fashion week