Torna Integrazione Film Festival, con un programma dedicato a intercultura, identità e inclusione

Dal 10 al 15 maggio, a Bergamo, sei giornate di film, cortometraggi, documentari, talk e incontri—sia IRL che online.

di Enea Venegoni
|
04 maggio 2022, 12:31pm

Origines Amir RA

Arrivato alla XVI edizione, Integrazione Film Festival è il concorso internazionale cinematografico dedicato a lungometraggi e cortometraggi che possano proporre nuove prospettive intersezionali e interculturali, spingendo il pubblico a confrontarsi con realtà spesso ignorate dai media mainstream. Anche quest’anno, IFF si fa luogo di dialogo in cui confrontarsi e divulgare istanze oggi più urgenti che mai, nel pieno rispetto di quello che il cinema dovrebbe essere: un’agorà di scambio e riflessione.

Il festival si terrà dal 10 al 15 maggio 2022 a Bergamo, e per la prima volta presso la sala cinematografica Lo Schermo Bianco, all’interno del nuovo polo culturale Daste e Spalenga. Mantenendo la fruizione ibrida tra reale e virtuale adottata da molti festival con l’arrivo della pandemia, tutti i film in programma saranno disponibili anche in streaming sulla piattaforma OpenDDB.

Ma la grande novità di quest’anno è la co-direzione di Amir RA, regista e direttore della fotografia italiano di origini egiziane, che affiancherà il direttore Giancarlo Domenghini. Professionista che si impegna da anni nell’ambito dell’identità e dell’intercultura, Amir RA nel 2020 ha vinto la sezione Cortometraggi di IFF con I am Fatou—disponibile su Amazone Prime Video—, e per questa edizione porterà la mostra Origines: noi siamo il futuro, dedicato alla valorizzazione dei talenti provenienti da famiglie migranti.

I 13 film in concorso provengono da Iraq, Qatar, USA, Brasile, Francia, Spagna e Italia, a cui si aggiungeranno i titoli fuori concorso. Per darvi qualche consiglio, vi segnaliamo Il moro di Daphne di Cinto (Italia, 2021), che ci porta nell’Italia Rinascimentale per raccontare la storia (vera) della relazione tra il figlio di Papa Clemente VII e una schiava africana, che divenne erede della dinastia dei Medici nonché primo Duca di Firenze. E poi Tam Tam Basket di Mohamed Kenawi (Qatar, 2021), che racconta della squadra locale di basket di Castel Volturno, composta interamente da giovani provenienti da famiglie migranti alle prese con le difficoltà imposte dalle leggi nazionali e la discriminazione di classe.

still dal film tam tam basket giocatori di basket in un quartiere italiano

Tra le ospitate di IFF troviamo anche Marilena Delli Umuhoza, attivista antirazzista, scrittrice e produttrice, e Ian Brennan produttore musicale premiato ai Grammy’s che si impegna nella prevenzione alla violenza. Infine, tra gli eventi corollari, da non perdere lo skate-contest del 12 maggio con Selin Ardak, skater di origini turche nonché protagonista del documentario in concorso Connections di Andrea Longhin (Italia, 2021).

La XVI edizione di Integrazione Film Festival si terrà al 10 al 15 maggio 2022 a Bergamo presso il cinema Lo Schermo Bianco. Trovi qui tutte le informazioni su programma e biglietti.

ragazza che fa skate connections film still
ragazzo nero con vestiti rinascimentali film il moro
foto in bianco e nero di due persone in mezzo alla foresta still dal film not me
ragazzi seduti a terra che bevono davanti a casa diroccata
foto in bianco e nero di due persone in mezzo ai panni stesi
still dal film together una famiglia con facce corrucciate in macchina

Crediti

Testo: Enea Venegoni
Fotografie su gentile concessione di Integrazione Film Festival
In copertina Origines: noi siamo il futuro, mostra di Amir RA

Leggi anche:

Tagged:
Film
cinema
Festival
bergamo
2022
Integrazione Film Festival