Guida alla Milano Fashion Week Uomo S/S 23

Save the date dal 17 al 20 giugno per non perdere l'ondata di ritorni, debutti, mostre ed eventi paralleli che animeranno questa stagione.

di Carolina Davalli
|
14 giugno 2022, 11:25am

Fotografia: Gianluca Pezzato

Milano Design Week, Pitti Uomo 102, pensavate fosse finita qui? Ecco che a completare la triade di settimane che animano il calendario culturale di giugno è la Milano Fashion Week Uomo S/S 23, l’appuntamento meneghino con le nuove proposte del menswear nazionale e internazionale.

Come sempre, la settimana della moda milanese riunisce sotto uno stesso arco temporale il lavoro di brand culto come Prada e Armani e quello di una nuova ondata di brand emergenti, progetti che si stanno affermando nel panorama della moda globale a colpi di design inclusivi, visioni ricercate e approcci sostenibili.

Così, tra nomi emergenti e marchi già affermati, anche per questa stagione— reduce dall’ennesimo anno di pandemia—la settimana della moda ci invita a un programma denso di sfilate, debutti, mostre, presentazioni ed eventi paralleli. Ma non temete, a fare chiarezza in questo groviglio di appuntamenti, ci pensiamo come al solito noi di i-D Italy. Qui sotto trovi tutto ciò che serve sapere sulla MFW Uomo S/S 23.

Le sfilate della Milano Fashion Week Uomo

high_CNMI_SOCIAL_4.jpg

25 sfilate, 24 presentazioni, 5 contenuti digitali e 9 eventi per un totale di 66 appuntamenti di cui 61 fisici. Per questa stagione, la MFW Uomo S/S 23 non ha voluto risparmiarci alcun tipo di manifestazione della moda per come la conosciamo. Con sfilate IRL e digitali, presentazioni esclusive ed eventi ibridi che sovvertono le tradizioni espositive della moda, prepariamoci dunque a un’ondata di progetti anticonvenzionali avvincenti. E se non puoi partecipare alla MFW, puoi sempre collegarti martedì 21 giugno per sbirciare i contenuti digitali sulla piattaforma di Camera Nazionale della Moda Italiana.

I ritorni della Settimana della Moda Uomo di Milano

Tra i brand che fanno il loro ritorno nel calendario della settimana della moda milanese c’è in primis il brand capeggiato da Jeremy Scott, Moschino, che rimpatria a Milano per mettere in scena le nuove evoluzioni della sua linea maschile. E dopo Fendace, Chersace e Britney-ace?, non abbiamo dubbi che Versace stia preparando un altro momento iconico per il suo ritorno IRL nel calendario della moda maschile.

A fare nuovamente il proprio ingresso nel calendario della CNMI è anche Marcelo Burlon County of Milan, che presenterà una sfilata e un evento esclusivo per celebrare il decimo anniversario del brand Made in Milan. Ultimo ma non per importanza, dopo il successo di Gucci Cosmogonie, il brand rientrerà nel calendario uomo con una presentazione lunedì 20 giugno. 

I debutti della Milano Fashion Week Uomo S/S 23

Come ogni anni, la settimana della moda milanese ci propone una serie di debutti esclusivi, nomi emergenti e non che entrano a fare parte dell’humus culturale della città inserendosi nel fitto calendario della moda meneghina. Tra questi JW Anderson, brand dell’omonimo designer inglese, che aveva già presentato un primo contenuto digitale inedito la scorsa stagione e che per la S/S 23 presenterà la propria collezione finalmente IRL.

Poi c’è 44 Label Group, brand fondato dal DJ berlinese Max Kobosil—che avevamo già intervistato qui—e il rinomato marchio cinese di pantaloni Joeone. Tra i brand italiani si contano Family First, Simon Cracker—di cui abbiamo parlato qui e qui—e il designer indiano Dhruv Kapoor. Tra le presentazioni di debutto, troviamo Lessico Familiare|Gianmarco Porru—progetto che abbiamo raccontato qui—Altea, Sease, mentre il brand inglese Charles Jeffrey Loverboy farà il proprio debutto alla Milano Fashion Week con un contenuti digitale creato ad hoc per l’occasione.

Le presentazioni e gli eventi paralleli alla MFW Uomo S/S 23

Ma Fashion Week non significa solamente sfilate IRL o digitali, significa anche un’ondata di presentazioni ed eventi paralleli che improvvisamente costellano ogni angolo della città, proponendo le proprie novità spesso attraverso allestimenti immersivi e coinvolgenti. In primis c’è la collaborazione tra SEASE e Sea Shepherd, una capsule collection esclusiva che i fondatori Franco e Giacomo Loro Piana presenteranno lunedì 20 giugno al flagship store del brand in Via Montenapoleone. Si tratta di una collaborazione che vede il brand sostenibile unire le proprie forze con l’organizzazione non-profit per la creazione di capi realizzati interamente con rifiuti trovati in mare e il cui ricavato andrà interamente al supporto dell’organizzazione, che utilizzerà il kit come sua divisa.

Fuori dal calendario ufficiale, ma evidenziati in giallo sul nostro calendario della settimana, sono il debutto del brand di abiti upcycled Garbage Core, che presenterà il 19 giugno IRL la sua Season 08 a un anno dall’ultima collezione, e la presentazione del brand di calzature sperimentali Simona Vanth, che metterà in scena la collezione Very Very Sad Princess con uno spettacolo di marionette sceneggiato dall’autore Lodovico Pignatti Morano e interpretato dal comico italiano Carlo Pastori. Il 17 giugno dalle 16:00 alle 18:00 presso la Gelateria Orsi di Via Torricelli.

Durante il weekend della MFW Uomo S/S 23, Spazio Maiocchi si riconferma come uno dei luoghi cardine della cultura meneghina, ospitando durante il weekend Dream Market, un evento organizzato da Slam Jam e Our Legacy che presenterà le nuove offerte dei brand e delle realtà più innovative della moda, del design, della cultura e del mondo culinario. Per l’occasione, la fiera di editoria indipendente SPRINT curerà una selezione di materiali internazionali inediti e di nicchia—non perderlo!

E poi c’è IED Avant Défilé 2022, l’esposizione organizzata dall'Istituto Europeo di Design per promuovere la nuova generazione di designer laureandi dell’istituto, durante la quale sfileranno le 7 collezioni più interessanti e innovative dell’anno scolastico 2021-2022, quelle dei designer Luca De Prà, Lorenzo Attanasio, Lorenzo Pezzotta, Cecilia Marcedas Ruppert con Ana Laura Espinosa, Marinela Djurdj, Davide Gabriele, Michelle Furlanetto. 

Le mostre da non perdere durante la Settimana della Moda Uomo di Milano

E se siete già a Milano per la MFW, allora quale momento migliore per sfruttare l’aria condizionata di qualche museo per fuggire il caldo torrido? Al MUDEC, per esempio, è in mostra fino all’11 settembre la monografica su David LaChapelle I Believe in Miracles. Per saperne di più sulla mostra, vai qui.

A ricordarvi che Prada non è solamente un brand, ma anche un hub artistico e culturale, ci pensano le due mostre Useless Bodies e Role Play aperte rispettivamente a Fondazione Prada e all’Osservatorio di Fondazione Prada in Galleria Vittorio Emanuele. Scopri come visitarle qui.

Ultima ma non per importanza, proprio in occasione della Milano Fashion Week Uomo S/S 23 apre la mostra Magnum Photos: Colors, Places, Faces at Armani/Silos presso l’Armani Silos di via Bergognone 40. La mostra sarà aperta al pubblico dal 19 giugno 2022.

Segui i-D su Instagram e Facebook

Crediti

Testo: Carolina Davalli

Leggi anche:

Tagged:
Menswear
MFW
milano fashion week
S/S 23