susan sarandon accusa apertamente woody allen a cannes

L'attrice ha deciso di dire la sua senza troppi giri di parole diversamente dal resto dei suoi colleghi di Hollywood.

di i-D Staff
|
17 maggio 2016, 9:40am

via @SusanSarandon

Susan Sarandon -- sostenitrice convinta di Bernie Sanders e musa di A$AP Rocky -- è una delle nostre eroine moderne preferite. Ora si trova a Cannes per ricevere il premio Women in Motion assieme a Geena Davis di Thelma & Louise in occasione del 25esimo anniversario del film.

Anche se Susan sembra spassarsela come non mai, il mood del festival risulta un po' appesantito dalle voci che corrono riguardo al passato di Woody Allen. Il suo ultimo film, Café Society con Kristen Stewart, Jesse Eisenberg e Blake Lively, è stato presentato la scorsa settimana, dando il via ad un dibattito infinito circa il rapporto del regista con sua figlia Dylan. La ragazza ha infatti dichiarato che il padre l'ha molestata sessualmente all'età di 7 anni.

In un'intervista a Variety, Kirsten Stewart ha spiegato che lei e Jesse hanno parlato del passato di Woody, ma hanno deciso alla fine che non fosse importante per il progetto. "Mi sono detta, 'Che ne pensi? Non conosci nessuna delle persone coinvolte.'  Ne ho parlato con Jesse e abbiamo pensato che se tenessimo conto di tutte le cazzate che la gente dice su di noi non vivremmo più. Girare questo film non ha nulla a che fare con tutto ciò, per noi aveva senso continuare con le riprese." 

Blake Lively invece ha preso le difese del regista parlando al Los Angeles Times: "È pericoloso giudicare fatti che non si conoscono. Io posso solo giudicare la mia esperienza, e la mia esperienza con Woody mi ha insegnato che lui dà potere alle donne."

Poco prima dei commenti di Blake, il figlio di Woody Ronan Farrow -- fratello di Dylan Farrow -- aveva scritto un articolo per l'Hollywood Reporter su questo tema: "Credo a mia sorella. Le ho sempre creduto, anche quando avevo 5 anni mi disturbava l'atteggiamento di mio padre nei suoi confronti, atteggiamento che l'ha indotto ad entrare in terapia e correggere la sua condotta nei confronti dei bambini."

Inevitabilmente, quando Susan ha ricevuto il Cannes Women in Motion award, le accuse rivolte a Woody Allen sono diventate di nuovo oggetto di discussione. Il New York Magazine riporta che quando le è stato chiesto quale fosse la sua opinione in merito, Susan, diversamente dai suoi colleghi, ha risposto senza troppi giri di parole: "Credo abbia molestato sessualmente un bambino e credo sia sbagliato." 

Crediti


Testo Isabelle Hellyer
Immagine via @SusanSarandon

Tagged:
cannes
woody allen
Susan Sarandon