celine dion accusata di satanismo per la sua linea di vestiti per bambini

Un esorcista americano ha accusato la cantante di promuovere il satanismo in quanto creatrice di CELINUNUNU, un brand gender neutral per bambini.

|
30 novembre 2018, 1:01pm

Celine Dion è stata accusata di promuovere il satanismo in seguito al lancio della sua linea di abbigliamento gender neutral per bambini.

Come riportato da i-D la scorsa settimana, la cantante canadese ha fondato un suo brand gender neutral chiamato CELINUNUNU. Tuttavia, in un'intervista al National Catholic Register, un prete statunitense ha accusato Celine Dion di avere intenti demoniaci, descrivendo la collezione di t-shirt leggings e felpe come "decisamente satanica".

"Sono convinto che il modo in cui questa cosa del gender si sta diffondendo sis opera del demonio", ha affermato Monsignor John Esseff, sacerdote ed esorcista nella diocesi di Scranton, in Pennsylvania. "È una falsità. Non so nemmeno quanti generi ci dovrebbero essere ora, ma sono sicuro che in realtà esistano solo i due che Dio ha fatto".

L'articolo prosegue poi accusando la Dion di aver nascosto iconografie occulte all'interno degli abiti stessi: "Un paio di pantaloni in felpa hanno il numero 3 su un ginocchio e il numero 6 sull'altro. Tre sei?", affermando poi che i capi non siano solo "disturbanti", ma anche "incredibilmente brutti".

"Chi pagherebbe 77 dollari per una coperta con dei teschi o 161 dollari per una giacca che assomiglia a un sacchetto della spazzatura?", si chiede l'autrice dell'articolo Patti Armstrong; una frase che suggerisce la sua poca familiarità con il lavoro di Alexander McQueen o Demna Gvasalia.

La cantante deve ancora commentare l'accaduto, ma ha in precedenza dichiarato che la linea è pensata per permettere "ai più piccoli di crescere con valori di uguaglianza, e con la libertà di poter rafforzare la loro personalità sulla base di un rispetto reciproco".

Che suona decisamente più ragionevole di uno spirito maligno che cerca di manipolare i bambini attraverso leggins unisex, ma hey, il mondo è bello perché è vario.

Segui i-D su Instagram e Facebook.

Che noi qui siamo tutti follemente innamorati di Celine Dion, comunque, non è una novità:

Questo articolo è originariamente apparso su i-D UK.