Pubblicità

l'ode al messico di dior

Per celebrare il paese a cui è ispirata la collezione Cruise 19, Dior ha invitato in Messico otto fotografe donne.

di Ryan White
|
20 dicembre 2018, 10:21am

A maggio, per la sfilata Dior Cruise 19, Maria Grazia Chiuri ha presentato una collezione ispirata alle Escaramuzas—le coraggiose cavallerizze di rodei messicane—all'interno delle scuderie dello Château de Chantilly, in Francia. Non è difficile capire da dove arrivi l'ispirazione. In un campo tipicamente maschile, le Escaramuzas eseguono elaborate coreografie sul dorso dei loro cavalli, il tutto indossando elaborati abiti tradizionali messicani. Per Chiuri è stata ancora una volta l'occasione per celebrare esempi femminili positivi, rendendo contemporaneamente omaggio a un paese che ha sempre affascinato Monsieur Christian Dior.

Per celebrare la collezione, il brand ha invitato otto fotografe donne originarie del Messico o che attualmente ci vivono a fotografare gli abiti Dior davanti ai luoghi storici più importanti del paese: Pia Elizondo, Tania Franco Klein, Flor Garduño, Maya Goded, Cristina de Middel, Ruth Prieto Arenas, Paola Vivas e Fabiola Zamora. Dalle scuderie delle Escaramuzas all'edificio modernista Cuadra San Cristóbal dell'architetto Luis Barragán, questo nuovo video ci porta nel dietro le quinte del progetto.

Questo articolo è originariamente apparso su i-D UK

Tagged:
Dior
messico
Moda
maria grazia chiuri
dior cruise 2019
escaramuzas