se le fotografie di nan goldin finiscono sulle t-shirt supreme

Gli scatti più iconici e controversi della Goldin sono le nuove stampe scelte dal brand di streetwear, raccontando storie, amori e sofferenze della comunità LGBTQ americana dello scorso secolo.

|
mar 26 2018, 4:02pm

Solo una settimana fa parlavamo di una possibile collaborazione tra Supreme e Dolce & Gabbana, ma oggi a tenere banco è un'altra news dal mondo dello streetwear. Quella con l'archivio fotografico di Nan Goldin, che vuole riportare alla ribalta la vita, gli amori e le sofferenze della fotografa americana negli anni '70 e '80, quando la New York ritratta in questi scatti era nel bel mezzo della crisi legata all'AIDS.

Photography Nan Goldin

Misty and Jimmy Paulette in a Taxi, NYC

La collaborazione si compone di una giacca, una felpa, tre t-shirt e altrettante tavole da skateboard su cui campeggiano immagini tratte dalla serie più iconica della Goldin, The Ballad of Sexual Dependency. "È un diario che lascio le altre persone leggano." Così la fotografa stessa ha descritto questo progetto, che si compone di oltre 700 ritratti che raccontano le difficoltà relazionali tra amici, amanti e famiglia.

"Sviluppavo una mania dopo l'altra," ha spiegato la Goldin in The Ohter Side. "Fotografavo continuamente i miei amici. Anno dopo anno sono andata avanti a testimoniare le difficoltà legate al genere, alle norme sociali, alle relazioni e alla vicinanza tra corpi. È stato liberatorio incontrare persone che avevano oltrepassato tali confini." E allora un bel YASSSS QUEEN per la fotografa e per Supreme. È il momento di indossare i simboli della liberazione dalle vecchie strutture sociali, rompendo con nozioni di genere e sessualità ormai arcaiche e dando il nostro contributo alle lotte LGBTQ.

Nan Goldin/Supreme sarà acquistabile online dal 29 marzo. Preparatevi a una lotta all'ultimo click.

Nell'attesa, qui trovate un'analisi approfondita del lavoro della Goldin:

Questo articolo è originariamente apparso su i-D UK.