20 fotografi di nudo da seguire su Instagram in 2020

Abbiamo un solo obiettivo: rendere il vostro feed meno noioso, decisamente meno noioso.

di Ryan White
|
21 febbraio 2020, 6:00am

Photography Lin Zhipeng 

Se c'è una cosa buona, ma proprio una sola, di tutto quel vortice di creatività che è Instagram, è il fatto che ci permette di trovare immaginari incredibili. Ecco perché nel 2020 è arrivato il momento di defolloware i vari profili di meme -- sì, anche quelli sull'oroscopo, mi dispiace dirvelo ma ormai hanno stufato-- e godervi Instagram per il suo scopo originale: farvi scoprire nuovi creativi, gente di talento e che ha qualcosa di originale da offrire in un mondo ormai saturo di immagini nella nostra rubrica "20 nel 2020."

Soraya Zaman
La fotografa australiana dietro American Boys Project sfida la nostra percezione della comunità transessuale attraverso foto a uomini dalle identità ed esperienze più diverse.

Lotte van Raalte
L'ultimo progetto della fotografa olandese è BODY, un'invito visuale a interrogarci sulle nostre idee circa il corpo femminile e le sue forme.

Alexandra Leese
Dopo la sua acclamata serie Boys of China e il libro di recente pubblicazione Yumi and the Moon, il lavoro di Alexandra è sempre più riconosciuto internazionalmente per il modo in cui affronta il tema dell'identità nel mondo contemporaneo.

Sophie Harris Taylor
Documentando la meraviglia dell'essere umano in tutte le forme, dal momento della nascita a quello del non riconoscersi nella propria pelle in Epidermis, l'immaginario di Sophie è una celebrazione della verità.

Casper Kent
Il lavoro di Casper spesso prende luogo in spazi privati. Nella sua ultima monografia, Sakura Lust, il fotografo ha catturato gli ospiti di diversi love hotel e tavole calde giapponesi.

Marie Tomanova
La fotografa ceca Maria ci offre uno sguardo senza censure su New York.

Lin Zhipeng
Creando immagini forti, intense e provocative, Lin (AKA 223) è indubbiamente uno dei fotografi più interessanti da seguire in questo momento.

Paul Mpagi Sepuya
Unendo la tecnica del ritratto a quella dell'autoscatto, il lavoro di Paul riflette su di sé, sull'immagine che gli altri hanno di lui e del doppio, che si inserisce nella narrativa dello specchio, sempre presente nei suoi scatti.

Harley Weir
Nessuno sa celebrare il corpo femminile come Harley.

Shen Wei
Nato e cresciuto a Shanghai, ma oggi basato a NYC, il lavoro di Shen è conosciuto contemporaneamente per la sua grandezza ed intimità: è sempre lui, davanti a sfondi drammatici.

Yumna Al-Arashi
Nel suo lavoro, la fotografa e artista di origini yemeniti Yumna Al-Arashi esplora i temi della liberazione dagli stereotipi, la sessualità e la femminilità.

Ottilie Landmark
Nata e cresciuta in Danimarca ma laureatasi alla Central Saint Martens di Londra, le foto di Ottilie a Sinéad O'Dwyer parlano della dismorfia corporea con purezza rara.

Maria Clara Macrì
Il feed di Maria è un tuffo nella sorellanza più pura e potente, quella che permette a chi ne percepisce l'energia di andare oltre la sterilità del mondo contemporaneo.

Denisse Ariana Pérez
Nata ai Caraibi e oggi basata a Copenhagen, questa fotografa crea lavori dolorosamente belli, che parlano di mascolinità, natura, famiglia e comunità.

Paul Kooiker
La fotografia di moda di Paul vive sul filo del rasoio tra assurdità ed eleganza. Un'apoteosi di corpi estremi, forti.

Nimrod Mendoza
Ritrattista basato a Toronto che concentra il suo lavoro sul raccontare storie personali.

Camille Vivier
Come scrivevamo già l'anno scorso, "Nessuno sa immortalare il nudo femminile come Camille Vivier."

Daisy Walker
Fondatrice del movimento Women in Fashion, un'organizzazione che lotta contro le diseguaglianze in questa industria, Daisy è una fotografa che vuole cambiare il mondo attraverso le sue immagini.

Zoe Natale Mannella
Zoe è giovanissima, fotografa ragazze giovanissime ed elimina qualunque filtro tra osservatore e soggetto nelle sue immagini.

Alasdair McLellan
Il re.

Tagged:
Instagram
LGBT+
LGBTQ
Fotografia