Photography Eddie Wrey

giovani nel mondo

Alcuni fotografi di i-D hanno preso le loro macchine fotografiche e girato il mondo per scoprire quali sono i problemi dei giovani di oggi, dall'India all'Irlanda, dalle Hawaii a New York.

di i-D Staff
|
16 giugno 2016, 1:38pm

Photography Eddie Wrey

Fotografia Alex Franco

Gianni Locatelli, 18, Francia. Descrivi il tuo paese a qualcuno che non ci è mai stato... Affascinante. Come pensi potremmo coinvolgere i giovani oggi in politica? Ascoltandoli. Che cambiamenti vorresti vedere nel mondo? Vorrei vedere meno persone infelici. Quali sono i tuoi sogni e le tue speranze per il futuro del nostro pianeta? Pace e amore. 

Fotografia Alex Franco

Fotografia Alex Franco

Sylvester Ulv Henriksen, 21, Danimarca. Quali sono i maggiori problemi che devono affrontare i giovani oggi in Danimarca? I giovani danesi oggi sono troppo pigri per cogliere le opportunità o avventurarsi in territori inesplorati. Che cambiamenti vorresti vedere nel mondo? Vorrei la pace! Cosa pensi che i governi abbiano bisogno di fare per far diventare questi cambiamenti realtà? Fate posto a tutti. Vorrei che tutti crescessero sentendosi al sicuro, in modo da potersi come vogliono. È importante supportarsi a vicenda. Quali sono i tuoi sogni e le tue speranze per il futuro del nostro pianeta? La sicurezza, in tutti i sensi. 

Fotografia Amber Mahoney

Lorna Foran, 25, Repubblica Irlandese. Descrivi il tuo Paese a qualcuno che non ci è mai stato... Può piovere consecutivamente per una settimana o più, e nonostante questo l'Irlanda è un Paese bellissimo. Non vi dimenticherete mai le persone che incontrerete qui. Se fossi una politica, cosa faresti di diverso? Pagherei le tasse. Come pensi potremmo coinvolgere i giovani in politica oggi? Forse rendendolo un argomento meno intimidatorio. Ora con la Gran Bretagna che è chiamata a votare per uscire dall'UE, è essenziale insegnare ai giovani l'importanza del loro voto e informarli dell'impatto che questo avrà in futuro. Quali sono i tuoi sogni e le tue speranze per il futuro del nostro pianeta? Vorrei un mondo pacifico e unito. 

Fotografia Amber Mahoney. Styling Doria Santlofer. Capelli Clay Nielsen. Trucco Katie Mellinger. Maglione, American Apparel. Orecchini, Satomi Studio.

Ser Brandon Castro Serpas, 20, USA. Che cambiamenti vorresti vedere nel mondo? Vorrei che nelle scuole, al posto di poliziotti e guardie armate, ci fossero più psicologi e medici. Come pensi potremmo coinvolgere i giovani in politica oggi? Non voglio che i giovani siano coinvolti nella politica, voglio che le comunità individuali diventino la base del potere e che i giovani si sentano abbastanza a proprio agio con se stessi in modo da aiutare gli altri come loro. Quali sono i tuoi sogni e le tue speranze per il futuro del nostro pianeta? Energia rinnovabile e riuscire a convertire la plastica in cibo così non moriremo tutti.

Fotografia Chardchakaj Waikawee

Srei Vacharaphol, 20, Thailandia. Quali sono i maggiori problemi che devono affrontare i giovani oggi in Thailandia? Credo che il maggior problema che i giovani thailandesi devono affrontare sia la mancanza di una corretta educazione politica. Non hanno i mezzi per comprendere e valutare lo scenario politico. Che cambiamenti vorresti vedere nel mondo? Vorrei che l'educazione diventasse accessibile a tutte le classi sociali. Quali sono i tuoi sogni e le tue speranze per il futuro del nostro pianeta? Sarebbe bello che tutti avessero le stesse opportunità.

Fotografia Fanny Latour-Lambert

Jan Melka, 21, Francia. Descrivi il tuo Paese a qualcuno che non ci è mai stato... È un Paese libero che fa tutto in modo chic, ma che allo stesso tempo riesce a combattere con passione per i propri diritti. Forse è per questo che siamo così fieri. Quali sono i maggiori problemi che devono affrontare i giovani oggi in Francia? I giovani parigini sono annoiati da morire. Abbiamo carattere, sappiamo come parlare e vestirci bene, ma sappiamo davvero cosa significa la vita vera? Come pensi potremmo coinvolgere i giovani in politica oggi? Quando i giovani vedranno il governo fare davvero la differenza si interesseranno di politica.

Fotografia Hanna Moon

HeeJin Gwon, 21, Giappone. Descrivi il tuo Paese a qualcuno che non ci è mai stato... È un Paese piccolo con tantissime persone e i cambiamenti avvengono velocemente perché siamo pieni di energia. Quali sono i maggiori problemi che devono affrontare i giovani oggi in Giappone? La disoccupazione. Se fossi una politica, cosa faresti di diverso? Niente bugie e niente corruzione. Agirei con buon senso. Come pensi potremmo coinvolgere i giovani in politica oggi? Facendo loro capire che il futuro è davvero nelle loro mani. Basta lamentarti e vai a votare!

Fotografia Helm Silva

Caio Paulo, Brasile. Descrivi il tuo Paese a qualcuno che non ci è mai stato... Il Brasile è ricco di culture diverse. Ci sono così tanti posti bellissimi. Che cambiamenti vorresti vedere nel mondo? Vorrei semplicemente vedere più rispetto. Dobbiamo rispettare le diversità e rispettare il nostro pianeta. Non devi per forza conoscere e amare tutti, basta che li accetti e li rispetti per chi sono. Quali sono i tuoi sogni e le tue speranze per il futuro? Voglio un mondo in cui ognuno possa essere se stesso, indipendentemente dalla razza, il colore della pelle e l'orientamento sessuale. Voglio che tutti siano in grado di vestirsi come vogliono senza essere giudicati e che tutti riescano a condurre un'esistenza che non sia compromessa dall'autodistruzione e dalla distruzione della natura circostante.

Fotografia Helm Silva

Geelherme Vieira, 23, Brasile. Descrivi il tuo Paese a qualcuno che non ci è mai stato... Il Brasile è un Paese immenso e socialmente e culturalmente diversificato. Ha un sacco di potenziale. Siamo nel bel mezzo di una fase di sviluppo molto importante e lo si respira non appena si scende in strada. Quali sono i maggiori problemi che devono affrontare i giovani oggi in Brasile? La situazione politica. Il nostro futuro è incerto e le persone vogliono cambiare le cose. L'unico problema è cha la maggioranza delle persone sostiene l'omofobia, il sessismo e i leader religiosi che li legittimano. Se stai leggendo, sappi che abbiamo bisogno di aiuto. Come pensi potremmo coinvolgere i giovani in politica oggi? Attraverso internet. Abbiamo bisogno di nuove piattaforme.

Fotografia Helm Silva

Michel Degas, 23, Brasile. Descrivi il tuo Paese a qualcuno che non ci è mai stato... Il Brasile è un casino, ma un bel casino. Le persone sono gentili e amorevoli. Il contatto fisico è una componente importantissima, adoriamo abbracciarci. Credo che il nostro amore sia sincero e spontaneo. È un qualcosa che non ritrovo in nessun altro posto del mondo. Che cambiamenti vorresti vedere nel mondo? Vorrei vedere le persone accettarsi per ciò che sono. Possiamo rendere il mondo un posto migliore solo se partiamo da noi stessi. Cosa dovrebbero fare i governi per concretizzare questi cambiamenti? Non mi fido molto dei governi, credo nell'autogestione. Solo così possono avvenire i cambiamenti. Il governo si basa su una struttura arcaica e ormai obsoleta, fatta da uomini per gli uomini. Non ci credo più.

Fotografia Helm Silva

Sophia Starosta, 27, Brasile. Descrivi il tuo Paese a qualcuno che non ci è mai stato...Il Brasile è un Paese ricco di paradossi. Non siamo un Paese povero, ma la ricchezza appartiene a una minoranza e la maggioranza delle persone deve sopravvivere con poco. In città come San Paolo, ci sono persone che non hanno nemmeno l'acqua corrente e persone che vanno al centro commerciale in elicottero. Siamo un Paese di contraddizioni. Se fossi una politica, cosa faresti di diverso? Cercherei di ascoltare e rispettare tutti. È una cosa che i politici di rado fanno. Quali sono i tuoi sogni e le tue speranze per il futuro del nostro pianeta? Vorrei che le persone s'impegnassero di più ad essere gentili gli uni con gli altri. Vorrei anche rispetto e pari opportunità per tutti, sempre.

Fotografia Daniel Reiter

Henok Yetbarek, 17, Etiopia. Descrivi il tuo Paese a qualcuno che non ci ha mai messo piede… Le persone sono accoglienti e gentili. Ci sono molti luoghi bellissimi da visitare. E non dimentichiamoci del caffè. Quali sono i maggiori problemi che devono affrontare i giovani oggi in Etiopia? I giovani come me non hanno un luogo in cui passare il tempo senza dover sborsare soldi. Soprattutto se non hai un lavoro. Ecco, la disoccupazione è un altro problema della mia città, Addis Ababa. Quali sono i cambiamenti che vorresti vedere nel mondo? Vorrei non ci fossero guerre e conflitti. Vorrei più sport e che la gente si concentri di più sui giovani, che li ispiri. Cosa pensi che dovrebbero fare i governi per concretizzare questi cambiamenti? Devono essere aperti a nuove idee, comprensivi, e rispettosi delle opinioni altrui. Lasciate che i giovani dicano la loro!

Fotografia Ian Kenneth Bird

Esben Weile Kjær, 23, Danimarca. Quali sono i cambiamenti che vorresti vedere nel mondo? Siamo una generazione individualista e troviamo la nostra comunità nel neotribalismo piuttosto che nella cultura di massa. Credo che dobbiamo apprezzare il fatto che ci sia spazio per la diversità, nonostante le norme e le restrizioni. Cosa pensi che dovrebbero fare i governi per concretizzare questi cambiamenti? Sembrerà anche un cliché, ma credo che dovrebbero mostrare più solidarietà. Non capirò mai come mi potrei sentire a vivere in un altro corpo rispetto a quello che abito, comunque, posso usare la mia voce per unirmi agli altri per cambiare le cose. Quali sono i tuoi sogni e le tue speranze per il futuro? Spero che le persone ci ricorderanno come una generazione che si è divertita molto ed è riuscita a creare quella che si potrebbe definire una cultura giovanile digitale. 

Tagged:
Politică
Mondo
giovani
gioventù
cambiamenti
paese