Pubblicità

ancora oggi ad hollywood i personaggi disabili sono interpretati da attori senza alcuna disabilità

Il 95% dei personaggi televisivi disabili sono interpretati da attori senza alcuna disabilità nonostante esistano moltissimi portatori di handicap di talento ad Hollywood.

di Isabelle Hellyer
|
20 luglio 2016, 10:34am

rj mitte, Photography Paul Phung

La diversità è un problema ad Hollywood: ne siamo al corrente, proprio come lo siete voi. Le discussioni a riguardo hanno raggiunto un picco quest'anno, grazie soprattutto alla campagna #OscarsSoWhite. I gruppi emarginati non ottengono i premi e i ruoli che si meritano. Personaggi di colore vengono interpretati da attori bianchi, protagonisti transessuali da attori cisgender, e disabili da attori prevalentemente senza disabilità. 

Uno studio condotto dalla Fondazione Ruderman, un gruppo che sostiene le persone disabili, ha scoperto che il 95% dei personaggi televisivi portatori di handicap vengono interpretati da attori senza alcuna disabilità. È una statistica che cozza con la situazione nel mondo reale: il 20% della popolazione americana è disabile, molti di questi attori non vengono presi ai casting e di conseguenza questa minoranza di persone lavora meno di una volta l'anno.

Quando questo studio è stato intrapreso sono stati presi in considerazione 31 delle trasmissioni più popolari della televisione americana (e Netflix) ed è stato scoperto che di ogni personaggio televisivo affetto da disabilità solo quattro di questi lo erano per davvero. Jay Ruderman, presidente della Fondazione, spiega, "A causa del tabù di Hollywood che porta a non voler assumere persone con disabilità, vediamo raramente persone realmente disabili sui nostri schermi," e aggiunge, "Scegliendo persone senza alcun handicap per interpretare personaggi disabili, Hollywood sta emarginando le persone con questo tipo di problemi nel nostro Paese."

Questo non significa che gli attori con disabilità siano invisibili: se pensiamo ai programmi televisivi dei nostri schermi, quando i personaggi con disabilità vengono interpretati da disabili possiamo riscontrare una migliore narrazione -- da Jamie Brewer in American Horror Story all'attore paraplegico Daryl Mitchell in NCIS: New Orleans. RJ Mitte, la star di Breaking Bad, ha anche recentemente sfilato per Vivienne Westwood. Come provano questi attori, la diversity rede la televisione migliore per tutti.

Crediti


Testo Isabelle Hellyer
Fotografia Paul Phung

Tagged:
america
Hollywood
televisione
disabilità
rj mitte
attori
minoranze
disabili
fondazione ruderman