cindy sherman ci racconta come cambia il corpo della donna

L’iconica artista inaugura la sua prima mostra in cinque anni, e questa volta affronta l'identità femminile da una prospettiva fortemente personale.

di Hannah Ongley
|
05 maggio 2016, 10:40am

Cindy Sherman è stata il soggetto dei suoi scatti per più di 35 anni. La leggendaria artista americana si è calata nel ruolo di numerosi personaggi e ha dato vita a tante identità diverse, imitando chiunque, dalle libraie sexy, ai clown, alle star di Hollywood. L'unica cosa che questi personaggi hanno in comune è che non si tratta mai di lei: l'artista enigmatica ha un rifiuto verso tutto ciò che è ovvio. La sua nuova mostra — la prima dal 2012 — ci permette di dare di nuovo uno sguardo ai suoi scatti di makeup e costumi eccentrici, e si tratta probabilmente di una delle più personali fino ad ora. L'artista 62enne ha infatti deciso di affrontare la sua femminilità e come essa sta cambiando nel tempo.

Gli ultimi ritratti, che ricordano la sua storica serie Untitled Film Stills ideata tra il 1977 e il 1980, rappresentano gli stereotipi femminili dei B movies e del cinema d'essai del '900. Questa volta Sherman reinterpreta il glamour della vecchia Hollywood con trucchi esagerati, costumi vistosi e pose seducenti. Gli scatti sgargianti sono fatti per assomigliare agli scatti pubblicitari degli anni '40 e '50 di Rita Hayworth e Jean Harlow. Il messaggio è più profondo però, rivela la continua complessità dell'essere donna ora che le donne non sono più giudicate per la loro apparenza. E anche se Sherman non ha mai dato tanto valore alla percezione che l'uomo ha della donna, questa volta non manca un pizzico d'ironia. Cindy riesce a rendere outfit ridicoli e sopracciglia sbilenche un qualcosa di incredibilmente potente ed attuale.

Le foto sono esposte alla Metro Pictures di New York dal 5 maggio all'11 di giugno.

Crediti


Testo Hannah Ongley
Immagini su gentile concessione di Metro Pictures

Tagged:
New York
donne
mostra
Cindy Sherman