Pubblicità

dior celebra il potere delle donne nella nuova campagna

Per la sua seconda campagna, Maria Grazia Chiuri ci invita a seguirla dietro l'obiettivo di Brigitte Lacombe mentre fotografa Ruth Bell, Adwoa Aboah, Fernanda Ly, Selena Forrest, Ellen Rosa, Aira Ferreira, Jing Wen e Camille Hurel.

di Steve Salter
|
29 giugno 2017, 1:26pm

L'articolo è originariamente apparso su i-D UK.

"Se Dior è femminile, allora deve necessariamente parlare di donne," ha dichiarato Maria Grazia Chiuri al giornalista del Guardian Jess Cartner-Morley in una recente intervista. "E non di cosa significava essere una donna 50 anni fa, ma dell'idea di donna contemporanea." Dopo il suo arrivo nello scorso settembre, l'ex direttore creativo di Valentino ha rielaborato l'archetipo di donna creato da Christian Dior, adattandolo al 2017. E se il messaggio è meno lampante rispetto a quello lanciato nella prima collezione della Chiuri per il brand—We Should All Be Feminists—la nuova collezione sottolinea l'impegno della stilista nel garantire che diversità, bellezza e potere della donna contemporanea siano valori rispettati e celebrati dal brand. 

Dalle regine delle passerelle alla sua predilezione per Brigitte Lacombe dietro l'obiettivo, Maria Grazia Chiuri sembra essere davvero determinata nel sostenere il talento femminile. Dopo aver scelto le gemelle Bell per la campagna di debutto, il cast è composto quest'anno dalla cover star di i-D Ruth insieme ad alcune delle donne più fiere e capaci dell'industria della moda, tra cui altre modelle già viste sulla copertina di i-D come Adwoa Aboah, Fernanda Ly, Selena Forrest e nomi di rilievo come Ellen Rosa, Aira Ferreira, Jing Wen e Camille Hurel. Insieme, hanno formato un gruppo che rappresenta con precisione il significato dell'essere donna oggi, provando che sì, the future is female.

"Ognuna di loro ha una personalità unica, e insieme danno vita all'immagine della donna Dior, coraggiosa e che vuole osare," si legge nel comunicato stampa. "Essere unite e spiccare nella propria individualità, le modelle riflettono idealmente il colore predominante della collezione, il blu. Si tratta di una tonalità ricca di simbolismo e significati che gioca sui contrasti tra lo spirito del lavoro manuale, dato dall'uso del denim, e la nobiltà del velluto blu." 

Crediti


Testo Steve Salter

Tagged:
Christian Dior
Dior
femminismo
Μoda
Adwoa Aboah
ruth bell
Fernanda Ly
the future is female
jing wen
maria grazia chiuri
selena forrest
brigitte lacombe
ellen rosa
aira ferreira
camille hurel
femminilità
news di moda