Pubblicità

franca sozzani e haider ackermann tra i giudici dell'international woolmark prize

Il 13 gennaio la stimata giuria selezionerà il vincitore tra i sei finalisti al Pitti Uomo di Firenze.

di i-D Staff
|
21 dicembre 2015, 11:47am

Sono appena stati annunciati i giudici per l'International Woolmark Prize for Menswear 2015/16 e nella giuria compaiono nomi di stilisti, editor e dirigenti. Sceglieranno il vincitore tra i sei finalisti - Munsoo Kwon, P. Johnson, Agi & Sam, Jonathan Christopher, Suketdhir e Siki Im -, i quali presenteranno una capsule collection in lana merino al Pitti Uomo di Firenze, il 13 gennaio. Ecco la giuria:

Franca Sozzani, editor-in-chief, Vogue e L'Uomo Vogue

Haider Ackermann, stilista

Imran Amed, fondatore e editor-in-chief, The Business of Fashion

Suzy Menkes, international editor, Vogue

Nick Sullivan, fashion director, Esquire

Masafumi Suzuki, editor-in-chief, GQ Giappone

Linda Loppa, direttrice di strategy&vision, Polimoda

Raffaello Napoleone, chief executive, Pitti Uomo

Stuart McCullough, managing director, The Woolmark Company

Simon Chilvers, style director di MatchesFashion.com

Deborah Foreman, manager generale di David Jones menswear

Stuart McCullough, managing director della Woolmark Company, ha spiegato l'importanza del premio: "La moda uomo è sempre stata caratterizzata dall'utilizzo della lana, e i concorrenti in gara per il premio International Woolmark Prize menswear continuano a sorprendere e ad ispirare con il loro approccio creativo alla lana nell'abbigliamento maschile, sottolineando l'adattabilità della fibra e la compatibilità con l'interpretazione moderna."

Il vincitore riceverà 66.000 €, il supporto di una guida dell'azienda e la loro collezione sarà venduta presso MatchesFashion.com (online), Isetan Mitsukoshi (Giappone), David Jones (Australia) e 10 Corso Como (Milano). Il vincitore dello scorso anno è stato Public School, presentato alla London Collections: Man.

woolmarkprize.com