cinque lezioni di makeup dall'archivio i-D

Non serve un talento particolare nel sapersi truccare, forse solo un pizzico di coraggio!

|
lug 17 2017, 3:19pm

Links: Lineisy Montero, Foto: Harley Weir, Make-up: Inge Grongnard. [The New Luxury Issue, No. 342, 2016] Rechts: Selena Forrest, Foto: Johnny Dufort, Make-up: Andrew Gallimore. [The Futurewise Issue, No. 343, 2016]

Il gloss non è solo per le labbra!

Tutti impazziamo per un trucco matte, ma ultimamente anche il finish lucido sembra essere tornato di moda. L'effetto finale è più etereo, sicuramente meno anni '90 del perlato e ci ricorda le nottate infinite che tutti abbiamo passato ballando nei club. Potrebbe non essere esattamente l'aspetto che abbiamo quando torniamo a casa all'alba, ma sognare non costa nulla. Per ricrearlo, prendete uno dei vostri lipgloss sepolti in qualche cassetto e applicatelo sulla palpebra. E se mentre rovistate vi capita tra le mani anche qualche prodotto glitterato, non abbiate paura ad usarlo!

Destra: Karen Elson, Fotografia Richard Burbridge, Makeup Pat MacGrath. [The Serious Fashion Issue, No. 185, Aprile 1999] Sinistra: Stella Tenant, Fotografia Craig McDean, Makeup Pat McGrath. [The Performance Issue, No. 147, 1995] 

Le sfumature? Del tutto sopravvalutate.

Qualunque tutorial su YouTube consiglia di sfumare il trucco con cura prima abbandonare il vostro bagno e avventurarvi nel mondo esterno. Ma è un lavoro decisamente lungo e impegnativo, o sbaglio? Chi ha il tempo di lavare cinque pennelli diversi ogni sera? Non noi. Fortunatamente, i-D è la prova concreta che spesso picchiettare leggermente il blush o l'ombretto è più che sufficiente. Provare per credere.

Destra: Meng Lu, Fotografia Chen Man, Makeup Terry Barber. [The Whatever the Weather Issue, No. 317, 2012] Sinistra: Gemma Ward, Fotografia Emma Summerton, Makeup Mathias van Hooff. [The Offspring Issue, No. 280, 2007]

Sopracciglia colorate, coloratissime.

Quelle folte e non depilate sono ormai un trend in voga da qualche anno, ma per chi di noi non è nato con sopracciglia alla Cara Delevigne matite e mascara non possono fare miracoli, purtroppo. Ci sono comunque altri modi per portare in primo piano le vostre sopracciglia: se non è il volume, provate i colori. Un tratto colorato, come quello di Meng Lu, potrebbe essere meno bizzarro di quanto sembri a prima vista. E se non basta a convincervi, osservate l'arcata giallo limone di Gemma Ward. 

Sinistra: Romee Strijd, Fotografia Brett Lloyd, Makeup Ciara O'Shea. [The New Luxury Issue, No. 342, 2016] Destra: Toni Garn, Fotografia Richard Burbridge, Makeup Isamaya Ffrench.

Le linee grafiche funzionano. Sempre.

L'ombretto non fa per voi? Nessun problema, esistono molte altre soluzioni. L'uso originale e non convenzionale dell'eye-liner si vede spesso negli editoriali di i-D e potete riprodurlo anche nella vita di tutti i giorni. Quindi armatevi di pennellino e divertitevi a colorare fuori dai bordi!

Sinistra: Angela Lindvall, Fotografia Juergen Teller. [The Energised Issue, No. 158, Novembre 1996] Destra: Elizabeth, Fotografia Craig McDean [The Hot Issue, No. 165, Giugno 1997]

Sopracciglia sottili? Nessun problema!

Sono anni che ci sentiamo dire che le sopracciglia sottili sono state uno dei più grandi errori nella storia del makeup. Ma, forse, i beauty editor sono stati un po' troppo severi nei confronti di un trend che vede tra le sue adepte anche Marlene Dietrich e Jean Harlow. Queste immagini dell'archivio i-D dimostrano che, non importa se reali o temporanee, le sopracciglia sottili funzionano. Eccome. Quindi scegliete voi se inforcare le pinzette o la matita, perché in entrambi i casi Galliano sarà sulla vostra spalla a sussurrarvi "ve l'avevo detto!"

Crediti


Testo Isabelle Hellyer