talenti da tenere d'occhio: vìen s/s 19 e le sue buffalo gals

A Milano esistono brand giovani, di talento e che sanno proporre cose davvero ​nuove​. E Vìen è uno di questi.

di Amanda Margiaria
|
25 settembre 2018, 12:18pm

Nel 1982 Malcom McLaren fa uscire il video di Buffalo Gals, traccia squisitamente hip-hop contenuta nell'album Duck Rock, ricordato oggi principalmente per le grafiche curate da Dondi White e Nick Eagan, con illustrazioni di Keith Haring. Per la prima volta, in Buffalo Gals un video musicale univa quella che diventerà negli anni la Santa Trinità degli anni '80: rap, breakdance e graffiti. Le scene si svolgono in quello che sembra un classico block party, cioè una festa a cui partecipano tutti i giovani di un quartiere, e i riferimenti musicali sono tanto americani quanto africani. I riferimenti si intrecciano tra loro, creando nuovi significati e dando vita a nuove tradizioni.

Allo stesso modo, 35 anni dopo, Vìen unisce, gioca con i codici, mixa, sperimenta e, più di tutto, si diverte nel farlo. Ispirandosi visivamente proprio alle immagini sgranate e alle atmosfere vintage di Buffalo Gals, il fondatore del brand Vincenzo Palazzo crea un patchwork di stili e reference incrociate tra Stati Uniti e continente africano. Tra perline, tartan e volumi "tutto si mescola," volendo usare le parole scelte da Vìen stesso per presentare la nuova collezione primavera/estate 19.

Come scriveva il nostro collaboratore e parte della famiglia i-D Alessio de Navasques qualche tempo fa, il designer "ripensa in Vìen una guardaroba ideale, fatto di memorie musicali e controculture giovanili." Una fusione di elementi che dà poi vita a "una percezione schizofrenica della moda maschile e femminile, dove i generi si mescolano e il carattere dell'individuo diventa condizione essenziale dello stile." Fotografata da Zoe Natale Mannella con lo styling di Thais Montessori Brandao, la nuova collezione conferma che a Milano esistono brand giovani, di talento e che sanno proporre cose davvero nuove. Basta saperli cercare.

Segui i-D su Instagram e Facebook.

Altro brand giovane di cui ci siamo innamorati:

Crediti


Testo di Amanda Margiaria
Fotografia di Zoe Natale Mannella
Moda e Direzione Artistica di Thais Montessori Brandao
Assistente allo Styling Yasmin Maiara Leite de Melo
Assistente alla Fotografia Niccolò Gelsomini
Trucco e Capelli Serena Congiu
Modella Sandra Tendo per Wave e Hui per Independent