Pubblicità

foto di sneakers ai raggi x, letteralmente

L'artista e fotografo britannico Hugh Turvey ha fatto una radiografia alle sette sneakers più famose degli ultimi tempi, dalle Triple S di Balenciaga alle Vapormax di Nike.

di Federico Rocco
|
17 ottobre 2018, 12:58pm

Immagine su gentile concessione di Lyst

A fashion week terminate ci si ritrova spesso a fare bilanci, trarre conclusioni più o meno affrettate e cercare di individuare, se non le tendenze, per lo meno la direzione verso la quale si starebbe muovendo il fashion business. Un anno fa era lampante: lo streetwear imperava e non si poteva non constatarlo con placida rassegnazione. E con lo streetwear anche il suo simbolo più accessibile, il concentrato più puro del concetto urban: la sneaker.

Inutile cercare di quantificare l’hype di oggetti come le Triple S di Balenciaga o delle Archlight di Louis Vuitton. Vi basti sapere che esistevano, fino a qualche mese fa, liste d’attesa di diverse settimane, se non mesi interi. Eppure qualcosa sembra essere cambiato. Un arresto o forse, meglio, un cambio di rotta rispetto a quella che sembrava essere la meta prestabilita. Durante le settimane moda di settembre non abbiamo praticamente visto una sneaker, che sia una, in passerella.

1539768349791-QZarfi0A

È arrivato quindi il tempo dell’analisi del fenomeno. E parliamo di un’analisi meticolosa e quasi medica nella sua precisione, perché il fotografo e artista britannico Hugh Turvey ha pensato di scattare a Raggi X alcune delle sneaker più iconiche del 2018. Si tratta del progetto Behind The Seams, ovvero "dietro le cuciture", che in inglese suona molto simile a "behind the scenes," ovvero "dietro le quinte." E far emergere i lati nascosti di oggetti estremamente popolari è esattamente l'obiettivo di Turvey: dai 100 dollari delle Nike Vapormax ai quasi 1000 delle Archlight firmate Louis Vuitton, la serie fotografica Xograms sembra voler mettere a nudo la sneaker in tutte le sue sfaccettature, quasi come a voler rivelare i segreti di chi per un anno intero ha catalizzato l’attenzione delle fashion victim di tutto il mondo.

E se da una parte ci sembra di conoscere alla perfezione ognuna di queste scarpe, dall’altra ci rendiamo conto che, forse, non le abbiamo mai osservate con la dovuta attenzione. Con una collaborazione perfetta tra radiologia e fotografia d’arte, Turvey ci porta a ispezionare, come da dietro a un microscopio, i nostri desideri più nascosti in fatto di scarpe.

1539768327846-KMstcE0Q-1

Dalle Triple S di Balenciaga alle Archlight di Louis Vuitton, dalle SEGA Flashtrek di Gucci alle Yeezy 500 Desert Rat, ognuna di queste it-shoe nasconde qualcosa che non ci aspettavamo. Turvey stesso a dichiarato come non si aspettava di trovare in una sneaker, in questo caso la Flashtrek di Gucci, un'altissima qualità artigianale e un utilizzo di materiali di solito impiegati nella costruzione di calzature più tradizionali.

A tutti è capitato di fare capolino dietro ai monitor dei Raggi X in aeroporto e ficcare il naso nelle valigie altrui. In questo caso le valigie sono piene di sneaker e basta. Perfetto.

1539768267741-JWa_Yy0w

Segui i-D su Instagram e Facebook.

Crediti


Testo di Federico Rocco
Immagini su gentile concessione di Lyst

Tagged:
Louis Vuitton
hype
Fotografia
Streetwear
Sneakers
nike vapormax
Moda
triple s
archlight