Il 2019 secondo Zoe Natale Mannella tra nudo, female gaze e delicatezza

Si prova sempre nostalgia guardando le foto di Zoe, un piccolo rimpianto per non aver vissuto in prima persona l'istante fotografato.

di i-D Staff
|
12 dicembre 2019, 10:25am

Questo contenuto fa parte della nostra rubrica Il 2019 in foto, in cui abbiamo chiesto ai nostri fotografi italiani (e non) preferiti di scegliere le 12 immagini che meglio rappresentano l'anno che si sta per concludere.

Questa è Zoe Natale Mannella e questo è il suo 2019 in foto. Le coordinate della sua fotografia sono principalmente tre: female gaze, nudo e delicatezza estetica. Nonostante sia giovanissima, Zoe si sta ritagliando uno spazio sempre più consistente nel panorama fotografico italiano, grazie alla sua forte consapevolezza e confidenza dell'essere donna, a cui aggiunge un alto coefficiente di intimità e quotidianità, creando immagini in cui il concetto di privacy scompare completamente, lasciando spazio a un forte desiderio e un pizzico di nostalgia nel sapere che quell'istante, purtroppo, ce lo siamo persi.

Foto 2019 Zoe Natale Mannella

Gennaio e l'inizio dell'anno nuovo
Nuovo anno, vecchie abitudini. Mamma ad ogni Natale prepara quantità massive di struffoli da condividere con amici e parenti, li confeziona con dedizione in pacchettini e distribuisce piccole dosi di affetto e calorie.

Foto 2019 Zoe Natale Mannella

Febbraio portami via
Il mio, come altri lavori, alterna delle fasi estremamente produttive all’ozio totale. Febbraio è stato un mese fermo, così ho preferito andare via perché le alpi sono silenziose e placano le ansie.

Foto 2019 Zoe Natale Mannella

Marzo, riscoprire i corpi
Emma è stata la prima cavia di un nuovo percorso, nato in estate quando era facile e comodo spogliarsi e continuato durante l’anno grazie al continuo sostegno di Elettra e delle giovani modelle che mi hanno aiutato.

Foto 2019 Zoe Natale Mannella

Aprile primo print
Scatto per la prima volta un editoriale per WPRD, magazine indipendente stampato e in qualche modo aggiungo un piccolo passo al mio percorso personale. (Styling by Serena Pompei)

Foto 2019 Zoe Natale Mannella

Maggio finalmente!
Rinasco con l’avvicinarsi dell’estate e delle fragole nei banchi frutta.

Foto 2019 Zoe Natale Mannella

Giugno, l'inizio di un’irrequieta libertà
La fine di una relazione e l’inizio del mio (sempre breve) personale percorso di perdizione. Qui Berlino, una house boat, un caldo allucinante e io e Serena che scattiamo per Indie. Finito il servizio ci sediamo con i piedi in acqua e ci beviamo una birra. Era tutto giusto.

Foto 2019 Zoe Natale Mannella

Luglio nuova estate, vecchie abitudini
Come ogni anno, con mamma prendiamo una macchina e rotoliamo verso sud fino ad arrivare ad Otranto. Nella nostra solita masseria. Lì passiamo 10 giorni tra sole, mare e vientu alla riscoperta del nostro forte e fragile rapporto.

Foto 2019 Zoe Natale Mannella

Agosto al festival del cinema di Locarno
Mi ritrovo incredula a Locarno, in una ex caserma, circondata da giovani appassionati di cinema e d’arte, proiezioni tutto il giorno, una cittadina in fermento e tanta voglia di progettare, collaborare, scoprire. Qui Mavi, la mia nuova compagna della notte. E anche del giorno.

Foto 2019 Zoe Natale Mannella

Settembre sistemarsi per il ritorno
Marta a casa di Noemi, le Virgo e i nostri progetti. Ricominciare da dove si è lasciato o un po’ più avanti.

Foto 2019 Zoe Natale Mannella

Ottobre, l'origine del mio mondo
.

Foto 2019 Zoe Natale Mannella

Novembre passivo
Così come febbraio, anche novembre è un mese spento, così chiamo papà che non è mai troppo lontano e mi faccio portare a guardare le mucche sui passi alpini.

Foto 2019 Zoe Natale Mannella

Dicembre. Fine.
Com’è stato è stato questo anno me lo lascio dietro... Che ce n’è un altro che aspetta.

Segui i-D su Instagram e Facebook

Crediti

Fotografie e testi di Zoe Natale Mannella

Tagged:
Female Gaze
year in photos
giovani fotografi
talenti emergenti
i-d family
Zoe Natale Mannella
Il 2019 in foto