negli usa il pronome gender-neutral 'they' è la parola dell'anno

La lingua cambia come cambia il mondo attorno a noi.

|
07 ottobre 2016, 11:01am

Negli ultimi anni le problematiche degli individui che non si identificano nel genere binario hanno attirato l'attenzione dei media. Il tentativo di smantellare i rigidi confini del gender ha cambiato il nostro modo di vedere noi stessi e gli altri, e anche il modo in cui parliamo. Molti individui hanno scelto di utilizzare il pronome "they" anziché "he" o "she" per parlare di se stessi, e ciò che ha fatto piuttosto scalpore. Per alcuni sembra essere und diritto inalienabile, per altri - come il professore universitario canadese Jordan Peterson — non è politicamente corretto. Molti fortunatamente la vedono come una cosa positiva, e molte università hanno introdotto delle politiche che permettono agli studenti di scegliere in che modo farsi chiamare durante le lezioni.

Ora il pronome "they" è stato nominato Word of the Year per l'anno 2016, votata da oltre 200 linguisti durante il meeting annuale della American Dialect Society a Washington D.C. Ci hanno tenuto a specificare che fanno riferimento al suo uso come ad un modo per non sentirsi associati a nessun gender in particolare, e l'editorialista del Wall Street Journal Ben Zimmer ha aggiunto: "Utilizziamo questa parola tutti i giorni senza pensarci, ma ora sta acquisendo un significato nuovo in modo più consapevole, sta svolgendo un ruolo importante per lo sviluppo del concetto di identità di genere." Ha inoltre affermato che questo termine dimostra come la nostra società stia limitando le discriminazioni, mostrandosi più aperta nei confronti della comunità transgender e gender fluid.

Non possiamo che esultare!

Crediti


Testo Wendy Syfret
Immagine via Wikipedia