il cast di "love": conosciamo klara kristin

Era l'assistente di un artista a Copenhagen, e oggi la vediamo finita nel "Love" di Gaspar Noé.

di Felicity Kinsella
|
23 novembre 2015, 12:30pm

Klara Kristin è (per il momento) la sconosciuta star di Love. Con i suoi atti sessuali non simulati ed eiaculazioni in 3D, il film di Gaspar Noé è il melodramma erotico che ha fatto rimanere tutti col fiato sospeso. Non si tratta però di un porno, "La gente continua a parlare di sesso anziché di amore, anche se il nome del film è Love e la storia parla proprio di questo," spiega Klara. È la storia stuzzicante di un ragazzo e due ragazze, una è la giovane di cui è innamorato, l'altra la madre di suo figlio. Klara impersona la 16enne Omi, l'ultima delle due.

Nata a Copenhagen in una famiglia di creativi, Klara ha lasciato la scuola per studiare arte e poi seguire un corso online di filosofia, e non aveva mai pensato prima di poter diventare un'attrice. Lavorava come assistente di un pittore quando Noé le si avvicinò in un club di Parigi l'anno scorso. Da quel momento, Klara si è spostata tra la Danimarca, Parigi e LA, spesso indossando un vestito color rosa di Saint Laurent, gli occhi truccati di nero e orecchini a cerchio dorati. La incontriamo subito dopo il suo 23esimo compleanno. Abita su Kys Alle nel quartiere di Freetown Christiania, una zona conosciuta per ospitare la più numerosa comunità hippie di Copenhagen. "Abito qui con il mio fidanzato in attesa che il nostro appartamento venga rinnovato," ci dice Klara. "Ci sono fiori ovunque per via del mio compleanno, li abbiamo messi in alcuni secchi e altri recipienti perché non abbiamo vasi." Sembra un posto diverso rispetto alle stanze dalle luci rosse di Love.

Dopo l'incontro con Noé, la vita di Klara ha preso una piega inaspettata. Ma non sembra affatto scossa per essere passata da artista hippy a personaggio di un film che è stato definito un "porno in 3D". Forse perché si è rifiutata di prendere parte alle scene di sesso non simulato, o forse perché, come ha detto un'autrice femminista moderna, il sesso di per sé non ha nulla di sbagliato. È l'industria dominata dagli uomini che sta rendendo le cose difficili alle donne. Forse abbiamo bisogno di più film come Love che mostrano il sesso in maniera differente in risposta all'industria maschilista del porno? "È triste che l'unico modo che i giovani hanno per interfacciarsi con il sesso sia il porno," afferma Klara. "Credo ci debbano essere più film che mostrano l'atto sessuale come qualcosa di naturale." Quando le chiediamo se crede che la gente debba essere più aperta riguardo al sesso Klara la filosofa esce allo scoperto: "Forse no. 50 Sfumature di Grigio ha fatto sì che anche le 70enni si mettano a parlare di sesso nei bar... Credo sarebbe più interessante parlare più apertamente di amore." Forse Love è la risposta femminista al porno, visto che una delle uniche frasi che si sente nel trailer è "Puoi mostrarmi quanto sai essere dolce?"

Klara è anche una delle nuove muse di Hedi Slimane, ed è apparsa nella campagna primavera/estate 16 del brand e in Saint Laurent Surf Sound Summer Part 1. Ma non è sempre stata così sicura di sé come si potrebbe credere guardando Love. "Quando ero più giovane ero molto insicura riguardo al mio aspetto," dice. "Pensavo di dover avere una pancia come Britney Spears, ma non ce l'avevo. Ora so che è fantastico essere felici del proprio corpo." Il suo consiglio per tutti coloro che si sentono insicuri riguardo al proprio corpo è "Essere diversi vi rende belli, vi rende speciali. La gente vuole sempre quello che non può avere anziché accettare ciò che ha."

Parlando di Britney Spears, le chiediamo quale musica ascolta Klara ultimamente. "Non aggiorno il mio iPod dal 2000, quindi ascolto sempre Gigi D'Agostino, i French Affair e altre canzoni kitsch!" Le sue pop star preferite sono: "MØ, Lukas Graham, Mendoza e When Saints Go Machine - ascoltateli sono fighissimi - poi ovviamente Rihanna, M.I.A., Grimes, i Crystal Castles..."

Sorprendentemente Klara ha solo 840 followers su Instagram. Gliene importa qualcosa? "È una domanda difficile," dice. "Personalmente non mi interessa, ma professionalmente sì. Oggi Instagram è una sorta di business card... È strano osservare la gente tramite le loro foto sul social." Forse è così perché Love non uscirà nelle sale prima del 20 novembre, ma siamo certi si tratti solo di una questione di tempo prima che venga creato l'account @klarakristinarmy dai fan e "fuckyeahklarakristin" su Tumblr.

@karate_katia

Crediti


Testo Felicity Kinsella
Foto Ben Colen
Moda Nicolas Klam
Capelli Caile Noble per Jed Root con prodotti Kérastase
Make-up Elie Maalouf per Jed Root con prodotti Charlotte Tilbury

Tagged:
Love
gaspar noe
Cultură
intervista
Μόδα
Klara Kristin