banksy è il cantate dei massive attack?

Negli ultimi 12 anni più di 12 pezzi sono apparsi in città dove i Massive Attack si sono esibiti

di VICE Staff
|
02 settembre 2016, 1:35pm

Lo scorso marzo sembrava che la scienza fosse riuscira a scoprire il mistero che ci cela dietro al nome di Banksy. Uno studio condotto dalla Queen Mary University of London aveva dedotto che Banksy fosse Robin Gunningham grazie ad una formula matematica utilizzata in criminologia. 

Ora però è nata un'altra teoria. Il giornalista Craig Williams ha tracciato tutte le location del mondo dove si possono trovare dei lavori di Banksy e si è reso conto che negli ultimi 12 anni più di 12 pezzi sono apparsi in città dove i Massive Attack si sono esibiti. Potete trovare la ricerca completa sul suo blog se volete verificare voi stessi.

Williams suggerisce che si tratti probabilmente del cantante della band, Robert Del Naja, chiamato anche 3D, il quale era stato un writer negli anni '80. 3D ha smentito, ma ha confessato di essere amico del misterioso artista, motivo per cui probabilmente si trovano spesso nella stessa città. Banksy ha anche scritto la prefazione di un libro sui Massive Attack lo scorso anno, e 3D è apparso nel film su Banksy Exit Through the Gift Shop. In un'intervista con Shepard Fairy, Banksy ha inoltre citato 3D tra i writer che l'hanno ispirato da ragazzino.

Anche se il giornalista è convinto che 3D si nasconda dietro a molti pezzi di Banksy, è anche concorde con una teoria secondo la quale l'artista è in realtà non una, ma più persone, tutte in grado di creare opere simili in giro per il mondo. Questa opzione potrebbe risultare convincente ma, in fondo, non c'è un po' di Banksy in tutti noi? 

@thereaIbanksy

Crediti


Testo Wendy Syfret
Foto via Getty

Tagged:
massive attack
Banksy