la guida di i-d a firenze

Cinque mete originali per la tua prossima visita nella città toscana—curated by Polimoda.

|
17 ottobre 2017, 11:39am

Piazzale Michelangelo

Nota in tutto il mondo per aver dato origine al Rinascimento, Firenze vive ancora nell'ombra del suo passato—o almeno così appare a chi non ne ha una visione completa. La prossima volta che sarete a spasso per la Toscana, o magari in occasione della prossima edizione del Pitti, seguendo i nostri suggerimenti potrete evitare le orde di turisti e scoprire un lato inaspettato della città.

La Specola
Sicuramente diverso dal tipico museo che ti aspetteresti di trovare a Firenze, il Museo di Storia Naturale La Specola è senza ombra di dubbio lo spazio più bizzarro e suggestivo di tutti. Il museo accoglie la più grande raccolta di modelli anatomici in cera e alcune delle più curiose tassidermie del 18° secolo e, nonostante le dimensioni contenute, è pieno zeppo di cose strane e meravigliose. Sconsigliato ai deboli di cuore.

Museo della Specola
Museo della Specola

Pescaia di Santa Rosa
Nel mezzo del fiume Arno c'è una piccola diga in calcestruzzo che controlla il flusso dell'acqua attraverso la città. Per buona parte dell'anno solo una metà è sommersa, lasciando l'altro lato asciutto e perfetto per prendere il sole, per un picnic, o per una birra al tramonto. Per arrivarci, dovete scavalcare il muro sul lato sud del fiume: attenzione a non farvi male!

Fattoria di Celle
Ok, tecnicamente questo è a Pistoia, quindi fuori Firenze, ma non è così lontano e il viaggio vale sicuramente la pena. Questa villa privata con giardino ospita una pazzesca collezione di sculture contemporanee, tra cui opere di Aiko Miyawaki, Robert Morris e Sol Lewitt. L'ingresso è gratuito, ma bisogna prendere un appuntamento e serve una macchina per arrivarci.

Installazione di Daniel Buren a Villa Celle
Installazione di Daniel Buren a Villa Celle

Party con Lattex
Organizzato da gente del posto presso spazi sempre diversi di Firenze, LATTEX PLUS ospita gli electro e house party più cool della città, di solito completamente gratuiti. Con speciali DJ invitati da tutto il mondo, la musica è sempre all'altezza. In estate, inoltre, organizzano anche appuntamenti settimanali all'aperto, sul lungofiume (qui detto Lungarno).

Serata Lattex Plus fotografata
Serata Lattex Plus

Lo spazio BASE
Probabilmente lo spazio più interessante di Firenze per l'arte contemporanea, interamente gestito da artisti, BASE / Progetti per l'arte si trova fuori dalla zona più turistica, nel quartiere di San Niccolò. Dal 1998, BASE ha accolto oltre 70 mostre di progetti site-specific di artisti del calibro di Barry Robery, Tino Sehgal, Sol Lewitt, Lawrence Weiner, e più recentemente Martin Creed.

Rirkrit Tiravanija allo Spazio Base
Christian Jankowski allo Spazio Base

Crediti


Firenze curated by Polimoda
Fotografia di Fede Fioravanti
Immagini BASE courtesy of Base Progetti per l'Arte