Pubblicità

balenciaga ha appena creato un inferno cibernetico

Il nuovo video per la campagna Balenciaga s/s 19 è metà Matrix, metà Blade Runner.

di Ryan White
|
13 febbraio 2019, 4:01pm

È uscita la nuova campagna video di Balenciaga, che potremmo definire come un ulteriore approfondimento dell'estetica Y2K già presentata dal brand in passerella. O meglio, intorno alla passerella.

Ripensando infatti alla collezione primavera/estate 19 che ha sfilato a Parigi qualche mese fa, una delle prime cose che viene in mente è l'epico spazio scelto per l'evento da Balenciaga, a cavallo tra video-installazione immersiva e sfilata. Le modelle hanno sfilato attraverso un tunnel fatto di luci al led che curvavano tra passerella e soffitto, creando un percorso multisensoriale che a noi ha ricordato un flusso di dati che vengono trasmessi nel virtuale (non una spiegazione molto accurata del modo in cui funziona internet, effettivamente), "Volevamo trasportare le persone," aveva spiegato il Direttore Creativo di Balenciaga, Demna Gvasalia, al termine della sfilata. "Ogni fashion show dovrebbe trasportare gli spettatori altrove, altrimenti non ha senso. È stato come lavorare a un film, portare le persone in una realtà diversa dalla nostra, trasformarla in ricordo."

Per quanto riguarda la collezione stessa, Demna l'ha descritta come un "neo-tailoring, un nuovo glamour per una nuova generazione che è cresciuta senza questo elemento," e le silhouette gli hanno dato ragione, costruite su un equilibrio di stile futuristico e nostalgico al tempo stesso.

Il set era stato realizzato dal celebre artista digitale Jon Rafman, incontrato da Demna durante Art Basel e fino al 24 febbraio in mostra a Modena con la sua internet art. Poco tempo dopo, i due hanno deciso di unire le forze per la sfilata, e ora tornano a collaborare per il video di campagna di quella stessa collezione. I riferimenti per questo caotico inferno cibernetico includono con buona probabilità Matrix, l'estetica Y2K e i videogiochi anni '90. A quanto pare, dobbiamo rassegnarci al fatto che i micro occhiali da sole resteranno in circolazione ancora per un bel po'. Giudicate voi:

Segui i-D su Instagram e Facebook

Sì, vi abbiamo già detto che Rafman ancora per pochi giorni sarà in mostra a Modena, ma qui vi spieghiamo di preciso perché vale assolutamente la pena vedere la sua esposizione:

Questo articolo è originariamente apparso su i-D UK

Tagged:
Balenciaga
Y2K
Jon Rafman
campaigns
arte contemporanea
Moda
demna gvasalia
s/s 19