Quantcast
News

quando il mondo queer incontra moda e fanzine il risultato è una bomba

Succede questo weekend a Bologna, alla sesta edizione di Fruit Exhibition.

Amanda Margiaria

Amanda Margiaria

The Travel Almanac, n. 13, 2017. Hari Nef fotografata da Julia Hetta.

Tre giorni di fanzine, riviste indipendenti ed eventi che ruotano attorno al mondo dei magazine e dell'arte: questo quello che ci aspetta a Bologna da venerdì, dove avrà luogo la sesta edizione di Fruit Exhibition, fiera dell'editoria indipendente che porta in Italia pubblicazioni e progetti introvabili altrove, come libri d'artista, cataloghi, graphic design, periodici e zine di nicchia.

A rendere l'evento ancora più imperdibile è la scelta delle tematiche di quest'anno: queer e moda. Si tratta di due mondi spesso e volentieri in contatto tra di loro, che dialogano e sconfinano l'uno nell'altro senza alcun tipo di remora. Le due rispettive sezioni Let's Queer e Fashion Documents offriranno un'immersione in questo universo mutante, dove tutto ciò che non è stereotipo o canone tradizionale viene esaltato e celebrato (giustamente, aggiungiamo noi!).

Fruit Exhibition è insomma l'occasione perfetta per scoprire nuove realtà indipendenti e mettere le mani su quella fanzine che proprio non siete riusciti a trovare altrove, come quelle che escono per Gram Publishing—progetto editoriale tutto italiano legato all'arte visiva più underground—o Monorhetorik, il folle catalogo di pubblicazioni dell'artista e musicista olandese Matt Plezier. Qui trovate una piccola anticipazione di cosa vi aspetta a Bologna, don't miss it!

Fruit Exhibition si terrà a Bologna presso Palazzo Re Enzo dal 2 al 4 febbraio. Qui trovate tutte le altre informazioni di cui potreste aver bisogno e delle infografiche molto, molto carine.