Sam Hiscox

new genuary: vi presentiamo sam hiscox

Anno nuovo, talenti nuovi. Per tutto il mese di Gennaio vi presentiamo i fotografi che definiranno il 2017. Scattano il mondo che li circonda, interpretandolo attraverso il prisma delle loro esperienze, ogni fotografo ha la sua storia da raccontare, e...

di i-D Staff
|
05 gennaio 2017, 8:20am

Sam Hiscox

Sam Hiscox, 32

Raccontaci qualcosa di te e dove sei cresciuto?
Sono cresciuto ai confini di un piccolo villaggio nel Somerset con amici che avevo il terrore di perdere, cosi verso la fine dei 20 anni siamo andati via tutti insieme. La nostra adolescenza e' trascorsa tra amori giovanili, tragedie, scorribande e la polizia che chiamava i miei genitori.

Come e' nata la tua passione per la fotografia?
I miei genitori raccontano che sono sempre stato affascinato da fotografie e video. Ho ancora degli scatti che ho fatto quando avevo 6 anni e mi ricordo quando i miei comprarono una video camera per filmare le nostre vacanze. La presi io e non la videro mai piu'. 

Quali sono i tuoi soggetti preferiti?
Il mio istinto e' rivolto alle persone e i luoghi che mi sono piu' vicini. La fotografia e' per me un impulso naturale e molto personale. Direi che il mio lavoro e' un diario in cui ogni scatto mi ricorda la bellezza del quotidiano, e la fortuna che ho nel poter condividere questi momenti con persone care. Penso che la vita stessa sia un'esperienza surreale per molti aspetti e piu' sono forti le sensazioni che provo, piu' sento la necessita' di scattare una foto.  

Come e quando hai studiato fotografia?
Ho iniziato a frequentare una classe di fotografia a 16 anni. Volevo capire come funzionava una macchina fotografica e scattare tutto quello che mi circondava. La mia formazione non e' stata molto estesa perche' il mio processo creativo e' molto organico e istintivo.  

E' necessario avere un diploma per intraprendere la carriera di fotografo?
Assolutamente no. Bisogna essere motivati, conoscersi bene e capire quali sono i propri obiettivi. Credo che questi siano gli elementi necessari per poter affrontare il mondo.

Chi o cosa ti ispira?
Sono ispirato dalle persone che mi stanno attorno, i momenti si e quelli no, l'amore, le relazioni e la vita in generale. 

Come descriveresti la tua estetica?
Onesta.

Il momento piu' importante della tua carriera?
Riuscire a fare foto ad amici e parenti, e aver incontrato persone assurde in questi anni. 

Il tuo luogo preferito per scattare?
La mia citta' natale.

C'e' un luogo che ti ispira maggiormente?
Tutte le mie idee migliori nascono sotto la doccia.

Chi ti piacerebbe fotografare?
Ho sempre desiderato ritrarre Macaulay Culkin da quando ha lanciato la sua pizza band.

Per cosa ti schieri?
Uguaglianza, diversita', inclusione, diritti e rispetto. 

Il progetto a cui stai lavorando ora?
Libri! Ci sono dei lavori che vorrei veder stampati. Ho anche scritto lo scheletro di un copione per un film che spero di girare presto.

Cosa ti aspetti dal 2017?
Mi interessa vedere cosa succedera' in questo momento storico che trovo alquanto ironico. Viviamo connessi piu' che mai ma allo stesso tempo la comunita' mondiale e' piu' divisa che mai. Buone cose nascono anche dalle peggiori quindi spero in cambiamenti positivi. 

Come hai festeggiato il nuovo anno?
Come sempre passo il 1 gennaio in posizione orizzontale.

Quali sono i tuoi buoni propositi per l'anno nuovo?
Piu' karaoke.

Finisci la frase: anno nuovo, nuovo...
Tormento.

Sogni e speranze per il futuro?
Spero di vedere realizzato il sogno di una umanità' in cui sarà' possibile guardarsi negli occhi e vedere solo unita', al di la' delle nostre differenze.

samhiscox.com

Crediti


Foto Sam Hiscox

Tagged:
Sam Hiscox
new genuary
fotografo emergente