Pubblicità

si può ancora parlare di mascolinità oggi?

La nuova mostra del collettivo femminista Curated by GIRLS vuole decostruire il concetto di mascolinità con i lavori del fotografo berlinese Joseph Wolfgang Ohlert.

di Tish Weinstock
|
14 novembre 2016, 3:15pm

Dopo la loro prima mostra, Freer in Berlin, il collettivo femminista Curated By GIRLS si prepara a presentare una seconda exhibition che riguarda l'operato dell'artista berlinese Joseph Wolfgang Ohlert. Intitolata POSTER BOYS, la mostra raccoglie una serie di ritratti di giovani ragazzi con l'intento di riflettere sulla mascolinità come costrutto. Com'è la mascolinità oggi? Dovrebbe esistere ancora come concetto?

"Sono ritratti di ragazzi che ritengo bellissimi, alcuni li ho conosciuti su Facebook, Instagram, altri sono buoni amici," ha spiegato Joseph. "Ci sono così tante persone là fuori che vorrei nella mia vita, ma non posso, perciò con le foto che gli faccio creo una connessione con loro che rimarrà per sempre. A volte mi sembra che se non faccio foto a chi incontro non li ho mai davvero incontrati." 

"Ero innamorata dei lavori di Joseph Wolfgang Ohlert e della sua visione del gender. Il fatto che nessuno sia donna o uomo al 100% nelle sue foto," ha raccontato la co-founder di Curated by GIRLS Laetitia Duveau. "Ho avuto l'occasione di avere il libro di Joseph Gender As A Spectrum alla mia prima mostra collettiva. Volevo celebrare questo grande talento andando più nel profondo. Mi emoziona che abbia accettato di prendere parte a questa mostra."

Crediti


Testo Tish Weinstock
Foto Joseph Wolfgang Ohlert

Tagged:
Gender
Joseph Wolfgang Ohlert
ragazzi
curated by girls