Paloma Elsesser in conversazione con Rihanna: cos'è la body positivity?

La modella, attivista per la body positivity e Contributing Editor di i-D parla di potere e dell'importanza della solidarietà femminile.

di i-D Staff
|
23 gennaio 2020, 12:06pm

Questa storia è originariamente apparsa sul Numero Speciale di i-D chiamato Rihannazine , no. 01, 2020. Ordina qui la tua copia!

Per questo progetto, Rihanna ha formulato una serie di domande da porre alle donne che stanno scrivendo il futuro della nostra cultura, invitandole a condividere con i lettori di i-D la loro visione del 2020 e del decennio appena iniziato.

Come ti presenteresti a chi ancora non ti conosce?
Sono Paloma Elsesser, sono una modella e un'attivista per la body positivity.

Come definiresti il successo?
È difficile dirlo, perché anche quando raggiungi il successo sei comunque sottoposto a critiche. Per come lo intendo io, il successo si metastatizza modificandosi costantemente. Cinque anni fa, il successo era interamente focalizzato sulla carriera, mentre ora ha più a che fare con l'appagamento personale.

Quale credi sia stato il tuo più grande successo finora?
Ce ne sono diversi, sai? Alcuni sono molto semplici e modesti. Essere sulla cover di i-D è stato qualcosa di davvero speciale per me, soprattutto perché è un magazine che ho sempre adorato e stimato. Aver saldato i mie debiti universitari. Ed essere riuscita a raggiungere una vita indipendente e autonoma, cosa che quando ero più giovane non credevo sarei davvero riuscita a fare.

Credi che il successo personale e professionale vadano di pari passo?
Puoi avere tutto il successo professionale che vuoi, ma non vale niente se ti lascia emotivamente vuoto, e lo sappiamo tutti molto bene. Non credo quindi che il successo professionale e personale vadano di pari passo, ma sicuramente possono coesistere e alimentarsi a vicenda.

Siamo a inizio 2020, quindi quali sono le cose che porterai con te nel nuovo anno? E quali invece lascerai nel 2019?
Porterò sicuramente con me l'entusiasmo. È una bella sensazione, mi fa sentire piena di speranza. Credo che nel periodo storico che stiamo vivendo non riusciamo mai davvero a essere soddisfatti del tempo che abbiamo, né a emozionarci per il futuro. La cosa che vorrei lasciarmi alle spalle quest'anno è la paura - e credo che in generale questo sarà il leitmotiv della mia vita. Cercare di lasciarla andare è davvero difficile per me.

1579020313559-ID_rihannazine_paloma_elsesser_02
Paloma indossa intimo Yasmine Eslami. Gonna di Mugler.

Se potessi fare una domanda a Rihanna, quale sarebbe?
Mi è sembrato che ci sia stato un momento in cui hai dato alla tua carriera una netta una svolta verso l'autenticità, rendendola qualcosa di veramente tuo, che rispecchia chi sei. Cosa ti ha permesso di riuscirci? Cosa ha spronato te, il tuo team e tutte le persone attorno a te a dire "no, ora lo facciamo in questo modo"?

Com'è stato sfilare per Savage x Fenty?
In generale, essere parte di questo bellissimo arazzo che è Rihanna e il suo network è davvero incredibile. Nel backstage della sfilata mi veniva da urlare di gioia nel guardarmi attorno e vedere così tanti corpi che interagivano tra loro in modalità diverse. Vedere pelle, cosce, grasso, ogni tipologia di forma e mille sfaccettatura di che cosa significa identificarsi come donna. Quell'esperienza è stata davvero incredibile, pazzesca!

È stata davvero tanto potente da vivere così come lo è stata per chi l'ha vista?
Sì! La potenza che si è sprigionata da tutte quelle persone e da tutta quella intimità è stata pazzesca - pensa che siamo state lì per ore in vestaglia, creando connessioni tra noi, sentendoci esattamente tutte alla pari. E questa sintonia è stata rappresentata anche dalla sfilata stessa, che ha trasmesso un senso di unità di cui tutto il mondo ha oggi un disperato bisogno, non solo l'industria della lingerie o del fashion.

Crediti


Fotografia di Mario Sorrenti
Styling di Carlos Nazario

Capelli: AKKI at Art Partner per Oribe
Trucco: Kanako Takase per Streeters con prodotti ADDICTION Beauty
Unghie: Alicia Torello per The Wall Group con prodotti Chanel
Set design: Jack Flanagan per The Wall Group.
Tecnico luci: Lars Beaulieu.
Assistenti alla fotografia: Kotaro Kawashima, Javier Villegas e Jared Zegha
Tecnico digital: Johnny Vicari
Assistenti allo styling: Raymond Gee, Erica Boisaubin e Christine Nicholson
Tailoring: Nino Sanaya
Assistente ai capelli: Rei Kawauchi, Takao Hayashi e Motome Yamashita
Assistente al trucco: Kuma e Tomoyo Shionome
Assistenti al set design: Akaylah Reed e Colin Walker
Produzione: Katie Fash
Coordinatore di produzione: Layla Némejanski
Assistente alla produzione: Fujio Emura.
Direttore casting: Samuel Ellis Scheinman per DMCASTING
Assistente al casting: Cicek Brown per DMCASTING
Model Paloma Elsesser per IMG

Tagged:
Body Positivity
Fenty
Paloma Elsesser
Mario Sorrenti
carlos nazario