Pubblicità

scarlett rouge, figlia di michèle lamy, presenta il suo film a venezia

Abbiamo incontrato la regista durante la prima del film Beyond the Walls of Eden alle Serre dei Giardini di Venezia.

di Alessio de Navasques
|
26 maggio 2017, 2:30pm

Fotografia di Hanna Hildebrand

Un legame profondo e viscerale tra madre e figlia raccontato attraverso un gioco di scambio di identità. Atmosfere gotiche per un sogno che si dissolve nella memoria come inchiostro nell'acqua. Presentato a Venezia con un party alle Serre dei Giardini, Beyond the Walls of Eden - film di Scarlett Rouge e Saulo Madrid - racconta il legame tra Scarlett Rouge e l'iconica madre Michèle Lamy. Un viaggio profondo nei loro ricordi più intimi, dalla nascita alle implicazioni psicologiche di gesti, traumi ed emozioni, che vengono restituite allegoricamente attraverso tableau vivant e atmosfere seducenti. È un ritratto che nasce da un bisogno di espiazione tra Madre e Figlia ma che incoraggia lo spettatore ad analizzare i legami familiari e i compromessi ai quali la mortalità ci obbliga. È un superamento del dolore delle nostre ombre e debolezze nascoste, che nascono da complessi legami famigliari.

Filmato nell'ultimo appartamento disegnato da Tony Duquette a Parigi, il lavoro di Rouge e Madrid sovrappone un immaginario barocco e da 'vecchia Hollywood' ad uno sguardo contemporaneo sulla natura sfuggevole del passato, che si auto-dissolve nel diventare futuro.

Le performance di DJ Black Asteroid, Scarlett Rouge e della stessa Michèle Lamy hanno accompagnato la proiezione esclusiva del film alle Serre dei Giardini nelle giornate di opening della Biennale di Venezia. 

Leggi qui l'intervista a Scarlett Rouge.

Crediti


Testo Alessio de Navasques
Foto Hanna Hildebrand

Tagged:
Film
cinema
arte
venezia
michele lamy
biennale venezia
scarlett rouge
saulo madrid