l'america di danny lyon

Il Whitney Museum di New York ospita Danny Lyon: Message to the Future, una mostra che conta ben 175 scatti di questo leggendario fotografo, tra foto d'archivio e nuovi entusiasmanti lavori.

di Hannah Ongley
|
04 luglio 2016, 10:40am

È passato molto tempo da quando è stata realizzata la retrospettiva sui lavori di Danny Lyon, ma questo non significa che il fotografo del Queens abbia deciso di appendere la sua macchina fotografica al chiodo. Ha documentato le proteste per i diritti civili, gang di biker, studi di tatuaggi degli anni '60 dall'aspetto a dir poco discutibile, il tetro fascino delle comunità di Oakland (dove i sostenitori del movimento Occupy si radunavano per mangiare da piatti di carta in tende affollatissime) e la Cina e i minatori di Datong. A 74 anni, Lyon non ha smesso di essere affascinato dalle storie degli emarginati sociali e degli outsider di ogni genere. Questi scatti e altri estratti dall'archivio del leggendario fotografo vanno a comporre Danny Lyon: Message to the Future, una mostra ricca e immersiva che conta in totale ben 175 fotografie. 

Danny Lyon, "Occupy Oakland, City Hall, Oakland," 2011. Collection of the artist. © Danny Lyon, su gentile concessione della Edwynn Houk Gallery, New York.

Alla mostra verranno proiettati anche tre video rari ed esclusivi, che permetteranno agli spettatori di immergersi nella forma d'espressione che ha travolto Lyon una volta tornato a casa dopo sei anni trascorsi a seguire gli spostamenti del Chicago Outlaws Motorcycle Club. Questi video includono un ritratto di 21 minuti del grande tatuatore Bill Sanders, uno di 15 minuti dello scultore Mark di Suvero e un documentario di 82 minuti che ripercorre il passato e il presente del detenuto Willie Jaramillo. Wille propone dei filmati esclusivi della giovinezza del noto personaggio, comprese le sue celle peggiori. Danny e Nancy Weiss Lyon hanno ottenuto l'accesso esclusivo alla prigione per documentare la vita dei detenuti e l'hanno fatto con un'immediatezza che la fotografia still life non avrebbe mai reso possibile.

Danny Lyon, Bill Sanders, Tattoo Artist, Houston, Texas, 1968. Collection of the artist. © Danny Lyon, su gentile concessione della Edwynn Houk Gallery, New York

Danny Lyon, Crossing the Ohio River, Louisville, 1966. Vintage gelatin silver print. Silverman Museum Collection. © Danny Lyon, su gentile concessione della Edwynn Houk Gallery, New York

Danny Lyon, John Lennon and Danny Seymour, The Bowery, New York, 1969. Collection of the artist. © Danny Lyon, su gentile concessione della Edwynn Houk Gallery, New York

Danny Lyon, "Leslie, Downtown Knoxville," 1967. Vintage gelatin silver print. Art Institute of Chicago, Gift of Mr. Danny Lyon. © Danny Lyon, su gentile concessione della Edwynn Houk Gallery, New York

Danny Lyon, Maricopa County, Arizona, 1977. Vintage gelatin silver print. Collection of the artist. © Danny Lyon, su gentile concessione della Edwynn Houk Gallery, New York

Danny Lyon, "Occupy Demonstration on Broadway, Los Angeles," 2011. Collection of the artist. © Danny Lyon, su gentile concessione della Edwynn Houk Gallery, New York

Danny Lyon, "Shakedown at Ellis Unit, Texas," 1968. Vintage gelatin silver print. Museum of Modern Art. © Danny Lyon, su gentile concessione della Edwynn Houk Gallery, New York

Danny Lyon, "Weight lifters, Ramsey Unit, Texas," 1968. Vintage gelatin silver print. Collection of the artist. © Danny Lyon, su gentile concessione della Edwynn Houk Gallery, New York

Crediti


Testo Hannah Ongley
Immagini su gentile concessione del Whitney Museum of American Art

Tagged:
Cultură
Danny Lyon
message to the future